Video

Class Editori presenta "Un giorno, per caso", il cortometraggio per celebrare i 35 anni dalla fondazione. Protagonisti Renato Pozzetto e Paolo Panerai

Il film è stato presentato nella mattinata del 12 luglio durante il convegno Options of Next 35, Le scelte per il manifesto del futuro di oggi e di domani, in cui 33 relatori di rilievo internazionale hanno delineato gli scenari che verranno rispetto a tematiche strategiche quali la tecnologia e il pianeta, l’economia e la finanza, il business, la comunicazione e la salute. “Sono molto felice che il mio amico Paolo mi abbia coinvolto e scelto come spalla e mi abbia chiesto di raccontare con lui i 35 anni di Class Editori. Abbiamo deciso di ambientare le riprese in una Barberia poiché spesso li ci siamo incontrati ed abbiamo scambiato quattro chiacchiere in amicizia”, afferma Renato Pozzetto (in foto).

Si intitola Un giorno, per caso il cortometraggio ideato in occasione dei 35 anni di Class Editori, di cui sono protagonisti Paolo Panerai e Renato Pozzetto che, all’interno di una location sorprendente, si incontrano e, nel corso di una conversazione cordiale e rilassata fra amici, si ritrovano a parlare di informazione, indipendenza, creatività, originalità e progresso tecnologico, mettendo a confronto i reciproci 35 anni di attività.

Un percorso parallelo che ha portato Pozzetto al recente successo nel film Lei mi parla ancora diretto da Pupi Avati, oltre che alla nomination al David di Donatello e a ricevere un Nastro d’Argento Speciale per l’intensa interpretazione in questa pellicola. Da parte sua, Panerai ricorda la nascita della casa editrice e il continuo impegno per un’informazione indipendente evidenziando alcuni dei tratti che la contraddistinguono nel panorama italiano dei media. Fra questi, il rapporto con Internet e l’utilizzo della tecnologia, l’affidabilità e la veridicità delle notizie, su carta e in digitale.

I 35 anni segnano una coincidenza straordinaria, perfino nel mese, della nascita del mensile Class con l’arrivo in Italia di internet: infatti il 29 aprile 1986 fu attivato il primo collegamento della rete nel Belpaese, nella sede dell’ex-istituto Cnuce del Cnr di Pisa. Una coincidenza che ha segnato Class Editori per diversi motivi, fra cui essere stata la prima casa editrice, come beta tester di Apple, a passare direttamente dal computer alla stampa, e anche la prima ad offrire le informazioni digitali e il software per il trading on line nel 1986, subito dopo la quotazione in Borsa.

Il film è stato presentato nella mattinata del 12 luglio durante il convegno Options of Next 35, Le scelte per il manifesto del futuro di oggi e di domani, in cui 33 relatori di rilievo internazionale hanno delineato gli scenari che verranno rispetto a tematiche strategiche quali la tecnologia e il pianeta, l’economia e la finanza, il business, la comunicazione e la salute.

 “Sono molto felice che il mio amico Paolo mi abbia coinvolto e scelto come spalla e mi abbia chiesto di raccontare con lui i 35 anni di Class Editori. Abbiamo deciso di ambientare le riprese in una Barberia poiché’ spesso li ci siamo incontrati ed abbiamo scambiato quattro chiacchiere in amicizia”, afferma Pozzetto.

Il convegno è il primo momento del programma di eventi e contenuti ideati in occasione dei 35 anni della Casa editrice, che prevede, fra gli altri, il lancio di un nuovo programma televisivo che sarà trasmesso in autunno su ClassCnbc, un’installazione multimediale ideata dall’architetto Italo Rota, in centro a Milano, un libro magazine e, inoltre, un’edizione speciale di MF-Milano Finanza che sarà distribuita il 7 dicembre, giorno in cui è andato in stampa, nel 1986, il suo primo numero.

Produttore esecutivo del cortometraggio è Giacomo Pozzetto per la casa di produzione Alto Verbano. Il regista è Gigi Piola, pluripremiato sia per i suoi spot sia per i cortometraggi gli sono valsi riconoscimenti nei principali festival cinematografici nazionali e internazionali; direttore della fotografia è Alessandro Bolzoni, che da 30 anni collabora con i maggiori registi italiani ed esteri sia per campagne pubblicitarie che per corto e lungometraggi.