Gare

BMW Group avvia una gara per il media offline in Europa. In lizza Vizeum, Wavemaker e Mediaplus

Il business è gestito nel nostro Paese dalla sigla di Dentsu. L'obiettivo, si legge sulla stampa estera, sarebbe quello di consolidare gli incarichi a livello continentale in un'unica agenzia.

BMW Group, cui fanno capo i marchi BMW e Mini, ha avviato una gara per la gestione del media offline in Europa con l'obiettivo, si legge sulla stampa estera, di consolidare gli incarichi a livello continentale in un'unica agenzia. 

In Italia le attività media offline sono gestite da Vizeum (gruppo Densu),  per un budget stimabile in circa 45 milioni, mentre il planning digitale, che non è oggetto della revisione, è a cura di Mediaplus (Gruppo Serviceplan).  A livello internazionale il digital media è stato assegnato nel 2020 a The Engine, il team di agenzie composto da Mediamonks (company di S4 Capital's di Martin Sorrell), Serviceplan Group e Berylls Strategy Advisors.

In Gran Bretagna a gestire il business media del gruppo automobilistico è Wavemaker, che è coinvolta nel pitch. 

Sia la sigla incumbent che l'agenzia di GroupM e il centro media di Serviceplan Group risultano essere stati coinvolti nella revisione. 

La creatività del gruppo automobilistico tedesco è invece gestita da The Game Group,  agenzia internazionale creata ad hoc per il gruppo da Jung von Matt ed Experience One, oltrechè da Looping, dopo aver ottenuto l'incarico vincendo una gara nel 2021.