UPDATE:
61ª Bologna Children’s Book Fair: ad aprile a BolognaFiere attesi 1500 espositori da circa 100 Paesi, con la sostenibilità e l'IA al centro del dibattitoJD diventerà Official Retail Partner dell'AS Roma a partire dalla stagione 2024-25Ecco i nuovi Edge 2024 del team Backslash Tbwa: ‘Demise Duality’, ‘Inclement Armor’, ‘Intimate AI’, ‘Rerouted’ e ‘Untourism’Il danzattore Lutz Forster al gala internazionale di danza Les Étoiles, nel segno di Pina Baush e il Tanztheater WuppertalOsservatorio FCP-Assoradio – Replay. A gennaio 2024 gli investimenti pubblicitari a +21,7%. In crescita sia il numero degli annunci (+25%), sia quello degli inserzionisti (20%)A Rimini torna in scena al Grand Hotel il Richmond HSE, forum a cura di Richmond Italia. Tema cardine, la sicurezza sul lavoroPanenka con InPost, partner ufficiale del Tour de France 2024, alla ricerca dell’animatore o l’animatrice che intratterrà il pubblico lungo il percorso delle prime tre tappe che si svolgeranno in ItaliaCamst affida a Nimai la nuova strategia sui social media. Content strategy concentrata su awareness e reputationOsservatori PoliMi: Mercato droni 145 Mln, +23%. 1.471 applicazioni di droni censite a livello mondiale tra il 2019 e il 2023. Nel 2024 primo vertiporto italianoBiennale di Venezia: un'installazione sonora e ambientale dell’artista Massimo Bartolini al centro del Padiglione Italia. Investimento di 1,2 mln, di cui 800 dal Ministero della Cultura e 400 dagli sponsor Tod's e Banca Ifis
Csr

KIABI presenta il suo territorio di comunicazione "Sempre di più per le famiglie" e la Spring Summer 2023 tra moda, piccoli prezzi e durabilità

L'azienda ha da poco ottenutola certificazione Great Place To Work e chiude il 2022 con un turnover di 2.2 miliardi di euro e con una crescita del 10% con oltre 23 milioni di clienti e 560 punti di contatto in 23 paesi nel mondo. L’azienda ha inoltre comunicato che, oltre alla creazione di un polo eco-tech, proporrà ai suoi clienti anche la possibilità di scegliere di acquistare capi moda second-hand.

In occasione del Press Day internazionale tenutosi a Parigi, KIABI ha debuttato con le nuove strategie aziendali raccontate in prima persona da Patrick Stassi, CEO dell’azienda di moda per tutte le famiglie.

"Rendere la vita più facile alle famiglie è il nostro obiettivo principale, come riusciremo a ottenere questo risultato? Proponendo un abbigliamento che intrecci moda responsabile e soluzioni sostenibili per tutte le famiglie e per tutte le esigenze. Raggiungere le famiglie in ogni fase della loro vita: questo è il cuore della missione di KIABI”.

La famiglia è protagonista della moda inclusiva di KIABI che parla ai giovani, alle donne e ai più piccoli coniugando uno stile adatto a tutti, alle esigenze di praticità e versatilità con un impatto positivo sociale e ambientale. KIABI presenta così la nuova collezione Spring Summer 2023 identificando le necessità della famiglia del futuro: acquisto veloce e di qualità,  capi progettati in modo sostenibile ed eco-responsabile - oggi il 66% dei capi sono eco-designed -, concetto del “easy to put on” attraverso capi premaman e prodotti adatti ad ogni shape.

KIABI prosegue dichiarando così gli obiettivi aziendali dei prossimi anni ponendo l’attenzione sul consumatore, sul prodotto e su pratiche di sviluppo aziendali sostenibili: entro il 2025 il 100% di capi avrà una componente sostenibile, mentre già dal 2023 la produzione dei denim diventerà 100% eco-wash e verrà inaugurato il cluster Ecotech che raccoglierà 2000 tonnellate di vestiti e scarpe.

Grazie al fondo di dotazione KIABI Life, Patrick Stassi annuncia l'impegno di 10.000 Kiaber nel sostenere le associazioni partner del brand a favore di 15.000 famiglie nel mondo.

KIABI - fresca di certificazione Great Place To Work - chiude il 2022 con un turnover di 2.2 miliardi di euro e con una crescita del 10% con oltre 23 milioni di clienti in tutto il mondo. Una crescita esponenziale costante che porta a chiudere il 2022 con 560 punti di contatto coi clienti in 23 paesi nel mondo.

La vendita cross-canale, è uno dei punti di forza del modello di business di Kiabi. Nel 2022 il sito ha registrato un importante aumento dei visitatori mensili, dando così spazio al lancio del marketplace che, oltre ai capi Kiabi, "ospita" designer locali e non solo. Importante è anche lo sviluppo di diversi format shop-in-a-shop: presenziando all’interno di  il Cora in Belgio, da Coop in Italia e, entro la fine del 2023, sarà in oltre 60 ipermercati Auchan in Francia.

L’azienda ha poi comunicato che oltre alla creazione di un polo eco-tech, con un utilizzo di materiali organici nelle proprie collezioni e all’introduzione di packaging riciclabile, Kiabi proporrà ai suoi clienti anche la possibilità di scegliere di acquistare capi moda second-hand: progetto al quale verrà dedicato il sito Seconde Main di Kiabi che verrà esteso a livello internazionale.

Ultimo, ma non per importanza è il progetto di inaugurazione del Kiabi Village a Lezennes, il nuovo headquarter francese. Non solo sarà la sede principale del brand, ma rappresenterà uno spazio nel quale i clienti vivranno delle vere e proprie experience.