Eventi

Grande successo per gli appuntamenti digitali organizzati da Condé Nast Italia alla Milano Design City. Numero speciale di Vanity Fair legato all’azione ambientalista e un evento dedicato

Le iniziative messe in campo per l'evento hanno visto la partecipazione di volti noti e opinion leader di settore in momenti di conversazione e confronto aperti a tutti. In contemporanea è stata organizzata la terza edizione di Life in Vogue: l’evento dedicato al Design per quest’anno trasformato in un’experience interamente digitale intitolata Love Letters To Milan tenutasi dal 12 al 18 aprile. sono state aperte al pubblico le stanze di un palazzo digitale che riproduceva le fattezze della sede Condé Nast in Piazza Cadorna 5 a Milano. Al centro del progetto, i lavori di sei designer internazionali selezionati per l’occasione che ha raggiunto 6,6 MIO total impression e 3,8 MIO total reach. Il palinsesto ha incluso talk ed interviste esclusive accessibili a tutta la community di attori, cantanti, attivisti, influencer, divulgatori, esperti settoriali.

Condé Nast Italia in occasione di Milano Design City ha coinvolto i suoi lettori e utenti con eventi e iniziative digitali che hanno visto la partecipazione di volti noti e opinion leader di settore in momenti di conversazione e confronto aperti a tutti.

La multimedia communication company anche in questa occasione conferma quindi la sua rilevanza culturale, creando contenuti, generando valore e stimolando dibattiti.

A partire da Vogue Italia che ha organizzato la terza edizione di Life in Vogue: l’evento dedicato al Design per quest’anno trasformato in un’experience interamente digitale intitolata Love Letters To Milan tenutasi dal 12 al 18 aprile. Il progetto Life in Vogue nasce nel 2018 come occasione di scambio e confronto tra design e moda. Coinvolgendo artisti, progettisti e aziende del settore nella riflessione sul significato di workspace, ha acceso interessanti collaborazioni e generato spunti di grande originalità attraverso gli allestimenti degli spazi della redazione, ed è diventato subito uno degli appuntamenti imprescindibili della kermesse.

In questa edizione sono state aperte al pubblico le stanze di un palazzo digitale che riproduceva le fattezze della sede Condé Nast in Piazza Cadorna 5 a Milano. La versione digitale dell’evento ha permesso di superare i limiti di spazio e tempo dettati nelle precedenti edizioni dal calendario del Salone, per sperimentare così la condivisione di contenuti esclusivi e appuntamenti live in un modo inedito e completamente digitale.

Al centro del progetto, i lavori di sei designer internazionali selezionati per l’occasione: Vincent Darré, Luke Edward Hall, Anna Karlin, Marion Mailaender, Nendo e Studiopepe. Contrariamente ai designer delle precedenti edizioni, in questo caso i progettisti non hanno dovuto fare i conti con i limiti dettati dagli spazi fisici disponibili, e hanno dunque potuto dare libero sfogo alla fantasia e portare negli uffici di Vogue Italia mondi ideali ricchi di suggestioni. Il sito ha registrato un totale di 130K di visite, 88K di utenti e 318K di pagine viste. Sui canali social l’iniziativa ha raggiunto 6,6 MIO total impression e 3,8 MIO total reach. Inoltre il sito di Life in Vogue progettato da Monogrid è tre volte campione e festeggia i riconoscimenti come Site of the Day su FWA e CSS Design Awards, e Site of the Day, Developer Site e Honorable Mention su Awwwards.

AD Italia, anche in occasione dell’uscita del numero di aprile, ha presentato un ricco palinsesto di appuntamenti digitali in programma dal 12 al 18 aprile. Si tratta di AD Italia Digital Design Week che ha utilizzato tutte le piattaforme del brand in maniera circolare, amplificando i messaggi e moltiplicando i destinatari. Sotto i riflettori, la nuova stagione del design, proprio nella settimana in cui, secondo i programmi, avrebbe dovuto tenersi la 60ma edizione del Salone del mobile.

Protagonisti dell’evento i progettisti, gli interior designer, gli architetti e i titolari delle aziende di arredo e dei gruppi più importanti del settore. Il palinsesto ha visto un focus su diverse tematiche tra cui la sostenibilità, il futuro della progettazione, le principali tendenze negli arredi del 2021 e i cambiamenti delle abitazioni nell’era post coronavirus. Il topic AD Digital Design Week online su AD-Italia.it dal 12 al 18 aprile ha registrato 38K di visite e 76K di pagine viste. Sui social la total reach supera i 3.5 MIO e le total views sono oltre 227K. I lanci realizzati su AD Italia nella settimana della Digital Design Week 2021 dal 12 al 18 aprile hanno inoltre, a confronto con le settimane precedenti, raccolto i seguenti risultati: +143% di website clicks, +39% di total reach on stories, +40% di total impression on stories.

Vanity Fair ha invece proseguito il suo percorso nella sostenibilità con un numero speciale completamente dedicato all’azione ambientalista e con l’evento digitale Vanity Fair Green - From challenge to change, tenutosi giovedì 15 aprile, aperto a tutti e dedicato all’azione: che cosa possiamo fare tutti noi, subito, per diventare sostenibili.

Il palinsesto ha incluso talk ed interviste esclusive accessibili a tutta la community di Vanity Fair. Attori, cantanti, attivisti, influencer, divulgatori, esperti si sono alternati sul palco virtuale per raccontare la loro azione che salva l’ambiente. La piattaforma ha registrato 147K visite, 129K utenti e 194K pagine viste. I lanci social relativi all’iniziativa hanno raccolto 2.9 MIO total impression, 2.8 MIO total reach, 142K total video views.