UPDATE:
Space Avilable in Cannes/5. Cannes 2022: “Fornescion” & Digital TransformationCannes Lions 2022. A 'Long Live The Prince', progetto multibrand e vero game changer, il Titanium Grand Prix. 2 i GP Film: Apple 'Escape from the office' (USA) e Channel 4 'Super.Human.' (GB). La gallery con i link a tutti i Grand Prix del FestivalCannes Lions 2022. Con 1 oro e 2 bronzi a Publicis nei Film Lions, l’Italia bissa il risultato del 2022 con 32 leoni totali ma rimane ‘Publicis-dipendente’. Il medagliere italiano 2017/2022 e tutte le case history delle campagne premiate quest’annoCannes 2022. Plazolles (Havas): ‘E’ la creatività che mette in moto l’efficacia del metodo e porta risultati. La tecnologia diventa abilitatore per parlare con il pubblico con le idee, i modi e i tempi giusti"Bertelli (Publicis) commenta l’ennesimo successo a Cannes e risponde a Sèguèla. I dati, la strategia sono il punto di partenza che permette alla creatività di volare e di vendereCannes 2022. Jaccarino - Viora (ACNE) : ‘Il bronzo a Discovery Billboard premia l'invito a guardare le statue da un punto di vista femminile. Le aziende hanno compreso che la creatività è fondamentale per far crescere il business"L'Italia turistica si rifà il look: la nuova brand identity firmata da EnitTorna a Roma per il sesto anno l’Eternal City Custom ShowOrganizzato da TEAMWORK Hospitality, è in calendario per settembre a Milano il Luxury Hospitality ConferenceRitorna a Forte Marghera il Baia Lounge Bar per l’estate 2022
Media

Piccinali (Mondadori Rodale): la raccolta di Starbene cresce del 20%

Contattato da ADVexpress l'editore incaricato delle testate Men's Health e Starbene fa il punto della situazione su diffusione e fatturati. Slitta da ottobre a fine 2006 il lancio di Prevention, il nuovo magazine sulla 'salute al femminile'.

Era il 24 gennaio di quest'anno quando, in occasione del lancio di Runner's World (vedi notizia correlata), Gianluigi Piccinali confermò l'arrivo di un'ulteriore novità: la testata femminile Prevention. Contattato da ADVexpress, l'editore incaricato delle testate Mondadori Rodale Men's Health e Starbene, ha fatto il punto della situazione sul nuovo progetto e sulle riviste wellness del gruppo.

Piccinali, a che punto siamo con Prevention?

Il lancio della nuova testata era previsto per ottobre 2006, ma sarà posticipato alla fine dell'anno, o all'inizio del 2007. Questo slittamento è motivato dal fatto che attraverso ricerche di mercato, il periodo a cavallo tra 2006 e 2007 è risultato il periodo migliore, soprattutto per questo tipo di magazine.

Durante la fase di progettazione, il prodotto ha subito qualche modifica rispetto a quanto annunciato a gennaio?

Direi di no. Come già detto, si tratterà di un mensile incentrato sulla salute al femminile. Il target di riferimento è la donna over 40 di classe elevata con alto potenziale d'acquisto, attenta alla cura del corpo, della propria famiglia e della casa, con spiccata sensibilità ai temi del 'buon vivere'. Si tratta una fascia di pubblico di grosso interesse per gli investitori pubblicitari. Il lancio della testata sarà promosso da importanti iniziative di comunicazione, le cui coordinate però non sono ancora definite.

Parliamo di Starbene. Quali sono gli ultimi risultati di diffusione e raccolta pubblicitaria?

Secondo l'ultima rilevazione ADS Starbene si attesta intorno alle 350 mila copie diffuse, un risultato molto soddisfacente che conferma il raggiungimento del nostro obiettivo, ovvero la soglia di leadership tra i mensili del settore, con un significativo distacco dai concorrenti diretti, come Silhouette Donna (325.802 copie diffuse secondo l'ultima rilevazione ADS, ndr) e Ok, La salute prima di tutto (317.263 copie diffuse, ndr). La leadership diffusionale, inoltre, è confermata da quella di lettorato, con oltre 2 milioni e 200 mila lettori nell'ultima rilevazione Audipress, di cui 1 milione e 800 mila donne. Si tratta di una massa critica di lettori enorme, seconda solo a quella di testate del calibro di Donna Moderna. Il successo di pubblico, infine, si traduce in una significativa crescita della pubblicità, che aumenta sia dal punto di vista delle pagine inserite, che da quello delle tariffe. Il 2005 è stato chiuso con 1.300 pagine pubblicitarie, e il primo semestre 2006 ha registrato una crescita del 7%. Le tariffe, nel frattempo, sono cresciute del 12%. L'insieme di questi due fattori ci permette di realizzare una crescita di fatturato del 20% nel primo semestre 2006.

Men's Health procede altrettanto bene?

Il contesto competitivo dei maschili è molto agguerrito, soprattutto quest'anno, con l'arrivo di Xl e Style. Noi difendiamo con costanza la nostra leadership nel settore, con quasi 167 mila copie. Dal punto di vista pubblicitario, il fatturato del primo semestre 2006 si è mantenuto in sostanziale pareggio rispetto all'anno scorso, nonostante l'arrivo di nuovi concorrenti. Per questo consideriamo il risultato del tutto soddisfacente.

Matteo Vitali