Poltrone

Fremantle Italia: Alessandro De Rita nuovo coordinatore del dipartimento Documentari della società

Quello dei documentari è un settore su cui la società britannica sta investendo grandi risorse sia a livello internazionale che locale. E’ di pochi giorni fa, infatti, la nomina di Mandy Chang, attuale responsabile di Storyville e delle acquisizioni internazionali di documentari della BBC, come Global Head of Documentaries del gruppo

De Rita ha una grande esperienza nel campo della produzione di serie, film e documentari. Tra le altre cose ha coprodotto – con la BBC e Sky Italia – Ignoto1 docuserie internazionale in quattro parti sul delitto di Yara Gambirasio che ha ottenuto risultati straordinari in termini di ascolti e di critica. 

Alessandro De Rita coordinerà un dipartimento composto da professionisti di grande livello che, negli ultimi anni, ha realizzato, spesso insieme con Wildside e The Apartment (società del gruppo Fremantle), documentari di successo come Isis Tomorrow – The Lost Souls of Mosul di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi presentato alla 75esima Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia e Mi Chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli, presentato alla Festa del cinema di Roma e vincitore proprio ieri del David di Donatello 2021. Tra pochi giorni sarà inoltre disponibile su Amazon Prime Video Veleno, docu-serie in cinque episodi prodotta per Fremantle da Ettore Paternò Del Toscano con la regia di Hugo Berkley.

Quello dei documentari è un settore su cui Fremantle sta investendo grandi risorse sia a livello internazionale che locale. E’ di pochi giorni fa, infatti, la nomina di Mandy Chang, attuale responsabile di Storyville e delle acquisizioni internazionali di documentari della BBC, come Global Head of Documentaries del gruppo.

Gabriele Immirzi CEO di Fremantle Italy ha dichiarato: “La nomina di Alessandro è un passo strategico nella direzione di far crescere l’ambizione e la scala dei progetti che sviluppiamo e produciamo in un settore in fortissima crescita, dove si sono aperte grandi opportunità, e dove il potenziale internazionale del prodotto italiano è ancora largamente inespresso. Fremantle, con il suo network internazionale di società, e con gli straordinari talenti con cui collabora in Italia e nel mondo, è unicamente posizionata per creare contenuti unscripted di altissimo valore”. 

Alessandro De Rita ha dichiarato: “Voglio ringraziare prima di tutto Andrea Scrosati e Gabriele Immirzi per questa bellissima occasione. Sono entusiasta di lavorare con loro e di entrare a far parte del prezioso team Fremantle. Credo che, oggi più che mai, sia importante sviluppare progetti che mettano al centro lo storytelling. Raccontare storie, in tutte le possibili forme, è stata sempre una costante del mio percorso professionale. Il mio impegno, da oggi, sarà sviluppare contenuti sempre più competitivi ed originali, valorizzando, attraverso la forma del documentario e della docuserie, la nostra provenienza nazionale, ma, al tempo stesso, cercando di raccogliere le sfide che il mercato globale con sempre più forza ci propone”.