Poltrone

Valeria Corbetta lascia Mondadori e torna in Condé Nast

La manager è stata nominata editorial development director di Condé Nast Italia con il compito di sviluppare nuove idee editoriali. Contestualmente ricoprirà un nuovo ruolo internazionale, lavorando per le diverse edizioni di Glamour e per altre testate lanciate nei mercati minori in tutto il mondo. L'incarico partirà dal 1 marzo 2007.

E' stato annunciato il ritorno di Valeria Corbetta in Condé Nast dove occuperà un nuovo ruolo sia all'interno di Condé Nast Italia sia a livello internazionale. Il suo incarico partirà dal 1° marzo 2007.

Valeria Corbetta è stata nominata editorial development director di Condé Nast Italia. In questa posizione svilupperà nuove idee editoriali per la società italiana. Contestualmente ricoprirà anche un nuovo ruolo internazionale, lavorando per le diverse edizioni di Glamour e per altre testate Condé Nast che sono state lanciate nei mercati minori in tutto il mondo.

Tra il 1994 e il 2002  Valeria Corbetta ha ricoperto la carica di direttore dell'edizione italiana di Glamour, ha giocato un ruolo chiave nella strategia di lancio del formato pocket della testata e nel riposizionamento del magazine sul mercato delle donne giovani e moderne. La versione italiana di Glamour ha rappresentato un nuovo modello editriale, adottato in più di una dozzina di paesi nel mondo. Ha inoltre contribuito alla nascita del sito web di Glamour. Dopo aver lasciato Condé Nast è stata direttore di Marie Claire e dal 2003 di Flair, la testata lanciata da Mondadori per colmare il vuoto lasciato da Marie Claire, passato sotto le insegne di Hachette Rusconi .