UPDATE:
Carglass in TV e digital con gli spot sulla riparazione del parabrezza. Firma la creatività Belron in collaborazione con ServiceplanNitiative rilascia il terzo report dell’osservatorio “stand out in culture” sui grandi temi culturali della nostra società. Il tema è l’evoluzione del concetto di saluteSIAV presenta Siav Healthcare, la business unit dedicata alla sanità digitaleChi vuole essere il tifoso più cool? Heineken celebra la partnership con UEFA EURO 2020 con un concorso dedicato e una campagna TV a supportoPrima campagna per Honda Motor Europe Italia insieme ad UM con al centro Jazz HEV (Hybrid Electric Vehicle) e Honda E. Firma OliverUnieuro e BCube agganciano i social con due personaggi: il social media manager del brand e il suo gatto. In pochi giorni +85mile interazioni per il lancio di un prodottoTorino si aggiudica le Nitto ATP Finals e sceglie il Gruppo Gattinoni come Official Tour Operator. Franco Gattinoni: "Dal “match” fra eccellenze sportive e del territorio il rilancio del turismo"BIT 2021: venerdì 14 maggio il DigiTalk "Meeting oltre il Covid: soluzioni per sedi ed eventi sicuri" organizzato da MPI Italia Chapter e Federcongressi&eventiBirrificio Angelo Poretti mette al centro socialità e condivisione nel nuovo spot TV firmato Dude con protagonista la 4 Luppoli LagerNetcomm Forum 2021: 6.900 professionisti (+25%) per la due giorni dedicata ai dati e ai trend del commercio digitale. Gli e-shopper sempre più digital e meno fedeli alle insegne
New business

Pomilio Blumm vince la gara da un milione del GSE. Nel 'pacchetto', anche gli eventi interni

L'incarico potrà estendersi fino a quattro anni. L'agenzia se l'è aggiudicato dopo una gara tra 18 aziende. Il contratto prevede la realizzazione di servizi di comunicazione integrata: digitale, grafica pubblicitaria, grafica editoriale, organizzazione di convention ed eventi di comunicazione interna, servizi multimediali e partecipazione a eventi fieristici.
La Pomilio Blumm si è aggiudicata la gara di consulenza del GSE (Gestione Servizi Energetici) per la quale gestirà i servizi di comunicazione integrata
GSE è una società per azioni interamente partecipata dal Ministero dell'Economia e delle
Finanze ed è al vertice del sistema italiano per la gestione dei servizi energetici. 

GSE è infatti Capogruppo di Acquirente Unico Spa, Gestore dei Mercati Energetici (GME) e Ricerca sul Sistema Energetico (RSE), tutte società operanti nell'ambito energetico con finalità pubblicistiche.

Il Gestore Servizi Unici opera per la promozione dello sviluppo sostenibile attraverso la qualifica tecnico-ingegneristica e la verifica degli impianti a fonti rinnovabili e di cogenerazione ad alto rendimento; riconosce inoltre gli incentivi per l’energia elettrica prodotta e immessa in rete da tali impianti.

pomilio.jpgDal 2011 il GSE è chiamato a garantire misure volte a favorire una maggiore concorrenzialità nel mercato del gas naturale ed è inoltre il secondo operatore nazionale per energia intermediata comprando e ricollocando sul mercato l’energia prodotta dagli impianti incentivati. 

L'incarico, che potrà estendersi fino a quattro anni, ha già un budget di un milione di euro. Pomilio Blumm se l' aggiudicato, tra le 18 aziende partecipanti, registrando massimo punteggio per l'offerta tecnica (70 punti). 

Il contratto prevede dunque la realizzazione di servizi di comunicazione digitale, grafica pubblicitaria, grafica editoriale e organizzazione di convention ed eventi di comunicazione interna per migliorare la comunicazione tra i membri della GSE. 
Sarà compito della Pomilio Blumm anche quello di progettare e realizzare servizi multimediali, con riprese, video e spot, atti a far penetrare il messaggio comunicativo del Gestore dei Servizi Energetici nonché quello di organizzare la partecipazione istituzionale ad eventi fieristici

“Che la pubblica amministrazione e le grandi istituzioni stiano cambiando, in meglio – dichiara il presidente della Pomilio Blumm Franco Pomilio (nella foto) - lo dimostra questa complessa gara d'appalto promossa dal GSE che, in una logica di accordo quadro, investe un budget molto consistente su una prospettiva che può estendersi fino a quattro anni e che coinvolge tutti insieme in un'unica visione la comunicazione social, il web, i media, la comunicazione interna ed esterna, le relazioni pubbliche e le media relations”.