People

Francesca Malgara nuovo Direttore Artistico di MIA Photo Fair

“Changing” sarà il tema dell’edizione 2024, affrontato spaziando dal cambiamento climatico a quello dei diritti civili, alle sfide poste dalla trasformazione sociale, economica e tecnologica. Cambia il Comitato Scientifico che si occuperà della selezione dei progetti espositivi.

Fiere di Parma ha scelto Francesca Malgara (nella foto) come Direttore Artistico di MIA Photo Fair,  la fiera internazionale d'arte dedicata alla fotografia in Italia, che apre oggi le iscrizioni per partecipare alla sua 13esima edizione. La manifestazione cambia anche sede, si svolgerà infatti a Milano dal 10 al 14 aprile nella nuova e centralissima sede di Allianz MiCo.

La nuova edizione avrà come fil rouge il tema "Changing", affrontato spaziando dal cambiamento climatico a quello dei diritti civili, alle sfide poste dalla trasformazione sociale, economica e tecnologica.

 “Changing - spiega la nuova Artistic Director Francesca Malgara - significa cercare coraggiosamente un’alternativa alla situazione crisi generale che ai nostri tempi tocca la sfera personale, politica ed economica mondiale. Il mio desiderio, che mi auguro sia condiviso anche dai nostri ospiti e dalle gallerie, è che gli espositori progettino i loro stand come vere e proprie mostre che attivino il cambiamento, concentrandosi sulla centralità della persona, il rispetto per l'ambiente e per la biodiversità, sulla responsabilità del singolo, la valorizzazione del femminile, del dialogo tra le parti e la forza della comunità. Il cambiamento è al centro dell’attenzione di tutti e MIA è un contesto ricco di spunti da cui partire per costruirlo, perché la fiera sia il luogo in cui arte e consapevolezza siano attivatori di mercato ma anche di valori, a disposizione di chi desidera concorrere al cambiamento verso una realtà migliore di quella che stiamo vivendo”.

 “Un’edizione 2024 che oserei definire attivista - continua Ilaria Dazzi Exhibition Director di MIA Fair - nel senso di un salone che prende posizione, si apre sempre di più alla contemporaneità e alle sfide che siamo chiamati ad affrontare come singoli e come umanità. Vogliamo provare a riflettere su questioni epocali come il cambiamento climatico così come i temi legati ai diritti civili. La fotografia rappresenta un potente strumento di narrazione rispetto a questi argomenti, che ci proponiamo di raccontare attraverso progetti fotografici di valore, che sappiano andare in profondità. Un salone che sempre di più miri a essere anche un laboratorio di pensiero e cultura, dove poter immaginare il futuro attraverso la fotografia”.

Cambia anche il Comitato Scientifico, che si occuperà della selezione dei progetti espositivi e che sarà composto oltre che da Francesca Malgara, anche da Domenico De Chirico, Emanuela Mazzonis e Rischa Paterlini.

Diverse le sezioni che caratterizzeranno l'edizione 2024 di MIA Photo Fair: la Main section, sezione principale che ospiterà gallerie affermate che presenteranno opere unite da un filo conduttore comune; Beyond Photography - Dialogue, curata da Domenico de Chirico, dedicata al confronto tra la fotografia e gli altri media come scultura, installazione, pittura e video; Reportage Beyond Reportage, curata da Emanuela Mazzonis di Pralafera, che metterà in luce le diverse sfumature del reportage, che si tratti di fotografia documentaria, fotogiornalismo o street photography e uno speciale focus su un paese, che sarà svelato nei prossimi mesi, curato da Rischa Paterlini, che analizzerà l'incontro tra Oriente e Occidente.

La nuova edizione conferma i premi sponsorizzati come il Premio BNL BNP Paribas, un premio acquisto che mira a valorizzare la collezione d'arte della Banca e il Fondo Fiere di Parma istituito per l'acquisizione di una selezione di opere esposte durante MIA Photo Fair.

Nel 2023 hanno partecipato a MIA Photo Fair  122 espositori italiani e stranieri, 10 editori specializzati, 6 media partner, 8 progetti speciali, 12 conferenze, 5 premi e più di 500 artisti su una superficie espositiva di 7.000 metri quadrati.