People

Il Premio Rimini Mundi a dodici nuovi ambasciatori dell'offerta congressuale della riviera di Rimini

Ogni ambasciatore premiato è stato figura determinante per arricchire il calendario congressuale del recente passato e anche quello dei prossimi anni, con appuntamenti che hanno contribuito a proiettare Rimini per la prima volta nel ranking di ICCA, tra le città al mondo che hanno rilievo per la loro attività congressuale internazionale.

Dodici nuovi ambasciatori arricchiscono il ‘corpo diplomatico’ del Convention Bureau della Riviera di Rimini, festeggiati al cinema Fulgor insieme a Italian Exhibition Group con la consegna del Premio Rimini Mundi. “Convegni e congressi producono numeri in continua crescita, sia assoluta che nel livello di internazionalità – ha detto in apertura l’Amministratore Delegato di IEG, Corrado Peraboni – Ciò rende ancor più solida l’offerta del nostro segmento protagonista nell’industria dell’accoglienza per tutto l’anno. Aggiungo un valore ulteriore, quello della contaminazione culturale che i saperi dei congressi veicolano sul territorio, arricchendo ulteriormente la città. Abbiamo premiato ‘campioni delle relazioni’ che sintetizzano un lavoro d’equipe; da soli si può vincere qualche volta, ma se l’azione è di un sistema coeso, si agisce davvero da protagonisti nell’arena competitiva mondiale”.

Gli ambasciatori del territorio sono stati accolti sul palco dal Sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad: “Mi complimento con voi che avete messo a disposizione della città competenza e passione; concretamente avete contribuito a sostenere la nostra industria turistica. Siamo reduci da un 2023 complicato, che alla fine ha restituito numeri positivi per la nostra città. Non ci fermiamo, il programma di investimenti è orientato a dotarci di nuove strutture polifunzionali che ci accompagneranno verso ulteriore sviluppo”.

Ognuno degli ambasciatori premiati è stato quindi figura determinante per arricchire il calendario congressuale del recente passato e anche quello dei prossimi anni, con appuntamenti a cui si sono dedicati con impegno e che valgono circa 50.000 presenze, contribuendo a proiettare Rimini per la prima volta nel ranking di ICCA, tra le città al mondo che hanno rilievo per la loro attività congressuale internazionale.

Il Club degli Ambassador arriva quindi a 74 personalità che, per il ruolo che rivestono nell’ambito professionale, svolgono una funzione fondamentale nel segnalare Rimini quale destinazione per meeting e congressi nazionali e internazionali.

 A premiarli, il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, il direttore delle attività sociosanitarie dell’AUSL Romagna Mirco Tamagnini, Alessia Mariotti presidente del Campus di Rimini dell'università di Bologna e l’Amministratore Delegato di IEG, Corrado Peraboni. Il Premio Rimini Mundi, patrocinato dal Comune di Rimini e dalla Regione Emilia-Romagna, tornerà nel 2024. Ecco l’elenco dei premiati:

  1. Andrea Albani (managing director Misano World Circuit) per l’Assemblea generale e la cerimonia di premiazione della Federazione Internazionale di Motociclismo;
  2. Roberta Fadda (International Dance Association) per il Congresso annuale dell'associazione internazionale della medicina e della scienza applicate alla danza;
  3. Gianni Indino (Presidente Confcommercio Rimini) per la Conferenza mondiale dei mercati generali all'ingrosso;
  4. Sebastiano Porretta (AITA - Associazione Italiana di Tecnologia Alimentare) per il Congresso Mondiale dell'Unione Internazionale delle scienze e tecnologie alimentari;
  5. Anna Montini (Comune di Rimini) per la Conferenza annuale dell'associazione Europea degli economisti ambientali e delle risorse;
  6. Giuseppe Prioli (AMA - Associazione Mediterranea Acquacoltori) per l’Aquaculture Europe Meeting;
  7. Claudio Vicini (AIMS – Associazione Italiana Medicina del Sonno) per il Congresso nazionale Medicina del sonno;
  8. Alessandro Mularoni (Società tosco-umbro emiliano-marchigiana di oftalmologia) per Congresso annuale di Oftalmologia;
  9. Claudio Stefanelli (Università di Bologna) per il Congresso europeo di Scienze Motorie;
  10. Stefano Gandolfi (Università di Bologna) per l’Assemblea scientifica internazionale dell'Associazione di Geodesia;
  11. Lorenzo Marconi (Università di Bologna) per l’European Robotics Forum;
  12. Antonella Antonelli (FIMP - Federazione Italiana Medici Pediatri) per il Congresso Nazionale Federazione Italiana Medici Pediatri.

 Due menzioni speciali sono state consegnate a Claudia Costella e Roberta Masini, manager di IEG, che sfruttando le relazioni acquisite in ambito fieristico hanno favorito l’acquisizione del World Wind Energy Congress e di Switchmed Connect. Ognuno dei premiati ha ricevuto una realizzazione dell’artista riminese, orafo-designer Roberto Fenzl e una serie di benefit.