Evento culturale

Bravery Bar: nel cuore di Isola il Concept Bar della Milano Design Week dedicato al ‘dialogo’

Dal 15 al 21 aprile Stecca 3.0, hub di Isola Design Festival, presso la Biblioteca degli Alberi, ospita ‘Let’s Talk!’, il progetto di IAAD., Accademia Italiana e SAE Institute, capofila della community AD Education: oltre 32mila studenti e 19 scuole in Europa. Ogni giorno un workshop tematico in collaborazione con aziende e professionisti del settore.

Bravery Bar - Let’s Talk!, intessere dialoghi: dal 15 al 21 aprile 2024 nel cuore di Isola Design Festival torna la terza edizione di Bravery Bar, il concept bar ideato da IAAD., Accademia Italiana e SAE Institute, scuole di alta formazione parte del gruppo internazionale AD Education, che si avvale quest’anno del contributo di Regione Lombardia. Nell’ambito della Milano Design Week, per sei giorni Stecca 3.0, centro socio-culturale ai piedi del Bosco Verticale, all’interno del Parco Biblioteca degli Alberi, ospiterà mostre, installazioni interattive e workshop in collaborazione con aziende, professionisti del settore e partner del gruppo. Tra questi: FERCAM Echo Labs, Cisco, Intesa Sanpaolo, The Social Hub, Abet Laminati, Mirror e Schneider Electric, Saint-Gobain Italia, ELT Group, Valore Italia nel contesto di Federated Innovation @ MIND. Obiettivo: sviluppare il design del futuro attraverso il dialogo.

Nell’ambito di Isola Design Festival 2024, all’interno dell’hub Stecca 3.0, e sotto il tema generale “Crafting Dialogues” , prende vita la terza edizione di BRAVERY BAR, un progetto corale pensato come un evento di approfondimento culturale e didattico-formativo focalizzato sulla creatività e sulla capacità progettuale del design contemporaneo. Sperimentato a partire dalla Milano Design Week 2022, il format ha meritato la segnalazione come uno dei progetti di Concept Bar più interessanti dell’intera rassegna.

Nel corso dell’intera settimana, il format si  articolerà in:

-                il Bravery Bar, lo spazio di ristoro vero e proprio, e l'area lounge, The Chattering Circle,  entrambi in esterno, luoghi di incontro e di confronto, per stimolare le nostre community e per rilassarsi ed interagire, punto vero e proprio di networking progettato dagli studenti con gli arredi in legno di recupero di FERCAM Echo Labs;

-                “Individual Collective”, l’installazione interattiva ideata da Mirror, ospitata sulla balconata, tesse un dialogo visivo tra emozioni e contesto sociale, invitandoci a esplorare l'arte del sentire collettivo;

-                “Detto tra noi”, la mostra curata da Giulio Iacchetti e Matteo Ragni, nella sala al primo piano, una piccola e preziosa collezione di 12 esercizi progettuali portatori sani del valore del dialogo, tra cui 4 oggetti inediti;

-                “New conversation formula”, la serie di workshop tematici giornalieri che hanno come protagonisti 120 studenti internazionali selezionati tramite un contest tra i 32mila iscritti alle 19 scuole del gruppo AD Education.

Ad aprire il calendario dei workshop lunedì 15 aprile sarà FERCAM Echo Labs, con l’intento di mettere alla prova i giovani designer con un approccio che ribalta il classico iter progettuale: nell’ecodesign non si parte dalla carta bianca, ma dai materiali a disposizione. In questo caso specifico gli studenti avranno a disposizione un kit di materiali e utensili recuperati dagli imballaggi FERCAM, con cui progettare e prototipare delle sedute in ottica di economia circolare. E di facilitazione del dialogo.

Martedì 16 aprile a ispirare gli studenti saranno Cisco e Intesa Sanpaolo, per analizzare il rapporto tra esseri umani e spazi di lavoro, esplorando le dinamiche del dialogo per identificare i pezzi mancanti nell'attuale narrazione del design dell'ufficio e definire nuovi principi guida per creare un ambiente di lavoro di nuova generazione.

Mercoledì 17 aprile, invece, The Social Hub incarica i ragazzi di lavorare a un progetto creativo per un tavolo speciale: il Community Table recentemente introdotto dal gruppo internazionale in ogni hub per creare connessione tra le persone, in occasione di cene, attività, discussioni e altre situazioni. E’ un tavolo a cui ci si accomoda per sentirsi parte di una comunità e dare il proprio contributo per migliorarla: dove si crea dialogo.

Giovedì 18 aprile ci si interroga sulle applicazioni dell'aula del futuro con Valore Italia, Centro Internazionale di Formazione e Ricerca per il Restauro e la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, supportato da Schneider Electric, multinazionale francese attiva nei settori dell'automazione e della gestione dell'energia, da Saint-Gobain Italia, azienda leader mondiale nella produzione e distribuzione di materiali per l'edilizia sostenibile e il comfort abitativo e da ELT Group, azienda leader per soluzioni affidabili e ad alto grado di innovazione in grado di proteggere piattaforme, persone e informazioni all’interno di scenari operativi complessi. I quattro partner operano insieme nel contesto di Federated Innovation @ MIND - Milano Innovation District.

Venerdì 19 aprile l’iconico campioncino materico di Abet Laminati, prezioso strumento per generazioni di progettisti, architetti e designer, sarà il punto di partenza del workshop. Materiali come il DIAFOS e la POLARIS Collection, accanto a ben 29 differenti textures accoglieranno le composizioni dei partecipanti, tasselli di un complesso linguaggio progettuale che porterà i giovani progettisti a dialogare con colori, superfici tattili e composizioni significative.
Sabato 20 aprile gli studenti saranno invitati a creare un’esperienza immersiva in realtà virtuale, con il supporto dell’AI, i cui contenuti saranno ricavati raccogliendo e rielaborando gli output provenienti dai workshop precedenti. Il progetto sarà guidato da Mirror, agenzia di innovazione digitale, e SAE Institute, il più grande Creative Media College al mondo, presente in 28 Paesi, con sede a Milano dal 1996 con un percorso di Produzione Audio che si è ampliato negli anni per offrire contenuti all’industria creativa, del cinema, dell’animazione 3D, del gaming e della musica.

In collaborazione con: Abet Laminati, Cisco (supported by Intesa Sanpaolo and Intesa Sanpaolo Innovation Center), FERCAM Echo Labs e FERCAM, Mirror, Schneider Electric, Saint-Gobain Italia, ELT Group and Valore Italia as part of Federated Innovation @ MIND, The Social Hub.

Partner istituzionale: Stecca 3.0, Isola, Partner tecnici: 24bottles, Abet Laminati, Avuelle, Fontanafredda, International Student Identity Card, Raffo.

Bravery Bar è un progetto realizzato con il contributo di Regione Lombardia.