Evento culturale

Oltre 100.000 visitatori per la mostra “Donatello, il Rinascimento” promossa da Fondazione Palazzo Strozzi

Nell’ambito dell’esposizione è stata organizzata l’iniziativa speciale “Donatello in Toscana”, progetto realizzato con il contributo di Città Metropolitana di Firenze e Beyfin. Media partner La Nazione.

Straordinario successo per la grande mostra Donatello, il Rinascimento. Sono state oltre 100.000 le persone che, fin dalla sua apertura lo scorso 19 marzo, hanno visitato l'esposizione confermandola come l'evento culturale di punta del 2022 in Italia.
Al successo della mostra stanno contribuendo il fortissimo coinvolgimento dei visitatori su tutte le piattaforme social e sull’hashtag ufficiale #donatelloilrinascimento e anche il grande apprezzamento di stampa e critica per l’alto livello dell’esposizione dal punto di vista sia scientifico sia allestitivo.
La mostra  si espande in tutta la città di Firenze e nella Regione Toscana grazie anche alla collaborazione con le più importanti istituzioni culturali del territorio, tra cui spiccano l’Opera di Santa Maria del Fiore, l’Opera di Santa Croce, l’Opera Medicea Laurenziana e l’Opera della Metropolitana di Siena, che custodiscono fondamentali capolavori inamovibili dell’artista.

La Fondazione Palazzo Strozzi ha proposto la speciale iniziativa Donatello in Toscana, un progetto che mira alla valorizzazione del patrimonio artistico regionale e che si è svolto il 27 giugno nella sala Altana oltre che sui canali YouTube e Facebook di Palazzo Strozzi.

Rientra nell’ambito del progetto, il libro Donatello in Toscana che, edito da Marsilio Arte e a cura di Francesco Caglioti, propone un viaggio tra le opere di Donatello conservate nella regione, attraverso testi dedicati a venti diversi luoghi e un ricco apparato iconografico, e ha visto la creazione di una mappa fisica e digitale per esplorare tutta la Toscana sulle tracce del “maestro dei maestri”.
Promosso e organizzato da Fondazione Palazzo Strozzi con il contributo di Città Metropolitana di Firenze e Beyfin con media partner La Nazione, il progetto si tiene nell’ambito di Donatello, il Rinascimento, mostra che ricostruisce, attraverso oltre 130 opere nelle due sedi di Palazzo Strozzi e del Museo Nazionale del Bargello, lo straordinario percorso di uno dei maestri più importanti e influenti dell’arte di tutti i tempi, a confronto con altri grandi artisti, non solo della sua epoca. Grazie al progetto Donatello in Toscana, l’esposizione si è aperta alla scoperta di oltre 50 opere di Donatello disseminate in tutto il territorio della regione che, durante il periodo della mostra, rappresentano l’occasione di un’ulteriore immersione nell’universo donatelliano in un viaggio che parte da Firenze e prosegue tra le province di Arezzo, Pisa, Prato e Siena, in un’idea di esposizione diffusa.
Il libro ripercorre le opere di Donatello presenti in 20 luoghi della Toscana, alcune delle quali esposte a Palazzo Strozzi fino al 31 luglio 2022, nello specifico, a Firenze: Museo Nazionale del Bargello, Orsanmichele, Basilica di San Lorenzo, Basilica di Santa Croce, Opera di Santa Maria del Fiore (con Battistero, Cattedrale, Museo dell’Opera del Duomo), Museo di Palazzo Vecchio, Museo Stefano Bardini, Chiesa di Santa Trìnita; ad Arezzo: Cattedrale; a Pisa: Museo Nazionale di San Matteo; a Pontorme: Chiesa di San Martino; a Prato: Museo dell’Opera del Duomo e Cattedrale, Museo di Palazzo Pretorio; a Siena: Opera della Metropolitana di Siena (Battistero, Duomo, Museo dell’Opera del Duomo); a Torrita di Siena: Chiesa delle Sante Flora e Lucilla.
Nella tradizione del Fuorimostra di Palazzo Strozzi che in occasione di ogni rassegna propone itinerari in tutta la Toscana per creare connessioni tra l’esposizione in corso e musei, istituzioni culturali e partner del territorio, - dichiara Arturo Galansino, Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi - il volume Donatello in Toscana - Itinerari diviene l’espressione di uno dei valori cardine della Fondazione Palazzo Strozzi: la valorizzazione dell’area metropolitana di Firenze e di tutta la regione grazie alle ricerca di sinergie e collaborazioni che stimolino la promozione culturale del territorio”.
"Con il contributo alla Fondazione Palazzo Strozzi la Città Metropolitana di Firenze conferma e rafforza il proprio impegno a supporto delle istituzioni culturali del suo territorio dichiara Letizia Perini, Consigliera metropolitana con delega alla cultura per la Città Metropolitana di Firenze - La grande mostra che Palazzo Strozzi dedica a Donatello, e ora il prezioso volume a cura di Francesco Caglioti su Donatello in Toscana, sono occasioni importanti di collaborazione per indurre appassionati e visitatori ad allargare lo sguardo ai tanti luoghi segnati dal fondamentale artista: in città, nel territorio metropolitano e nella Toscana tutta".
È stata immediata l’idea di sostenere questa iniziativa che rappresenta la Toscana intera - spiega Beatrice Niccolai, ad del Gruppo Beyfin -. Il Fuorimostra di Palazzo Strozzi rispecchia l’anima di Beyfin che è toscana, vista la sua capillare presenza nelle varie province della regione. Valorizzare le peculiarità del territorio è il nostro modo di fare impresa nel settore delle energie, in Toscana, come nelle altre regioni italiane dove siamo presenti”.
"Il lavoro di Francesco Caglioti - dichiara la direttrice de La Nazione, Agnese Pini - consente a ciascuno di noi di conoscere e di apprezzare i luoghi della Toscana attraverso la visione di un grandissimo artista, quel Donatello che in ogni sua opera ha messo tutta la sua umanità, disseminando la bellezza delle sue creazioni in molte città e della regione. E conoscere e far conoscere questi magnifici luoghi è proprio quello che La Nazione tenta di fare ogni giorno con il lavoro dei suoi giornalisti, impegnati a raccontare le aspirazioni di un territorio in costante evoluzione".