Evento educational

Enel e Uninettuno lanciano la seconda edizione di “Re-Generation”. 13 corsi di formazione digitale per i dipendenti over 50

Grazie al progetto dell’Università Telematica, sono 480 i dipendenti dell'azienda in possesso del diploma di maturità che hanno completato la formazione legata alle tematiche dell’Innovazione Digitale, frequentando i corsi online in maniera flessibile durante l’orario lavorativo. La distribuzione geografica dei partecipanti ha coperto tutta Italia con una concentrazione maggiore in Lazio (20%), Lombardia (10%) e Sicilia (10%).

Al via la seconda edizione di “Re-Generation ENEL”, il progetto formativo organizzato da Enel Italia e Università Telematica Internazionale Uninettuno per offrire opportunità di aggiornamento professionale e formazione accademica ai dipendenti dell’azienda energetica sui temi dell’innovazione tecnologica e della digitalizzazione. L’iniziativa è rivolta ai dipendenti Enel over 50 almeno in possesso del diploma di scuola secondaria superiore, i quali potranno studiare online sulla piattaforma di e-learning dell’Ateneo digitale, scegliendo il proprio programma da una selezione di 13 corsi raccolti in tre aree scientifiche di alto valore strategico: Digital Economy, Diritto nella Società Digitale, Information e Digital Technologies.

La prima edizione del programma è stata un successo. I partecipanti ai corsi cui è stato riconosciuto il requisito di frequenza, e di conseguenza l’ammissione agli esami, sono stati 644: il 54% impiegati o operai, il 42% Quadri e il 4% dirigenti, con una distribuzione geografica che ha coperto tutta Italia con una concentrazione maggiore in Lazio (20%), Lombardia (10%) e Sicilia (10%). Tra gli ammessi 164 hanno la laurea e 480 sono invece in possesso del diploma di maturità: per questi ultimi il progetto Re-Generation ENEL rappresenta dunque la prima esperienza di studio a livello universitario. 

Il secondo appello d’esame è previsto nel prossimo mese di gennaio.

“Siamo particolarmente orgogliosi degli ottimi risultati ottenuti dalla prima edizione di Re-generation e siamo contenti di poter continuare a mettere a disposizione di una grande realtà come Enel il nostro know how, i nostri contenuti, le nostre tecnologie e le metodologie didattiche innovative ad esse collegate per la riqualificazione professionale all’innovazione tecnologica e digitale” ha commentato Maria Amata Garito, Rettore dell’Università Uninettuno. “L’incremento e l’aggiornamento delle competenze professionali più richieste nel contesto lavorativo odierno devono diventare la priorità di tutte le aziende, piccole e grandi, non solo per stimolare la crescita delle competenze individuali dei dipendenti ma anche al fine di migliorare i processi lavorativi interni e, di conseguenza, i risultati e le performance aziendali nel loro complesso” ha concluso Garito.

Questa iniziativa - ha commentato Raffaella Poggi D’Angelo (in foto), Responsabile Italia People Care and Diversity di Enel - offre alle persone over 50 che lavorano in Enel l’opportunità di arricchire la propria esperienza e sviluppare nuove competenze nel campo della digitalizzazione, che è al centro dell’evoluzione del settore energetico verso un modello più sostenibile. Il successo dell’iniziativa ci ha spinto a proseguire su questa strada, molto apprezzata dai partecipanti e pienamente in linea con la visione di Enel di una transizione energetica inclusiva e partecipata”.

La proposta formativa avverrà anche quest’anno mediante gli innovativi “Short Learning Program” modello sviluppato a livello europeo da Uninettuno insieme a EADTU – European Association of Distance Teaching Universities nel contesto del progetto ESLP con le più importanti università d’Europa e la Commissione Europea. I crediti formativi ottenuti con il progetto sono utilizzabili per l’iscrizione a nuovi percorsi formativi completi come corsi di laurea presso l’Università Uninettuno e in tutte le Università europee.

Le videolezioni della seconda edizione di “Re-Generation” saranno a cura di docenti ed esperti provenienti dalle migliori Università italiane, dai centri di ricerca e dalle eccellenze del mondo professionale di riferimento. Lo studio sarà integrato con materiali didattici multimediali, laboratori virtuali, esercitazioni online e classi interattive accompagnati da un tutor-docent per ogni disciplina durante tutto il percorso fino all’esame finale.