UPDATE:
“It’s on us – to make new energy work”: la responsabilità al centro della nuova brand strategy di E.ON. Lars Rosumek "posizionati come ‘playmaker’ della transizione energetica"Skeepers acquisisce TokyWoky, azienda specializzata nella gestione di community di consumatori (Customer Community Management)Con la nuova campagna tutta digital "Anche Tu?" Ace promuove Ace Detersivo Liquido Disinfettante su specifici cluster di utentiOn air una nuova campagna multi soggetto Very Mobile firmata FCB Partners. Il protagonista è un inusuale testimonialPubblicità, il futuro è nel retail media: in Europa +37,5% entro il 2027. Settori big spender: Casa (12,9%), Automotive (6,4%), Salute (6,2%), Viaggi e Turismo (6,0%)Tornano gli NC Awards: aperte le iscrizioni alla 18^ edizione dei premi di ADC Group dedicati alla comunicazione integrata e olistica Made in Italy. Partecipa, accedi alla piattaforma di business e racconta i migliori progetti alle aziende in giuriaFamily Entertainment Expo: dal 27 al 29 febbraio 2024 alla Fiera di Bergamo torna il grande salone per gli operatori dell’Amusement, organizzato da Promoberg e Consorzio FEEAll’Alpe Cimbra (Tn) il 16 e il 17 marzo torna Rossignol X-Color Tour. A Folgaria una due giorni all’insegna dell’inclusione e della solidarietàSport musica ed eventi in piazza Duca d’Aosta. Dal 19 al 25 maggio a Milano arriva Welcage, l’evento dedicato alla Gen X e realizzato da Grandi Stazioni RetailScarlet Agency firma il pop-up store Recharge Room Clarins
Auditel

Auditel. Luglio positivo per le locali

Controtendenza rispetto alle nazionali, quasi tutte le reti 'minori' rispetto a giungo crescono in termini di share. Odeon passa dallo 0,19% allo 0,25%, Canale Italia dallo 0,10 allo 0,13%, 7 Gold dallo 0,73 allo 0,91%.

Gli italiani in vacanza, si sa, guardano meno la televisione. Per la precisione, secondo i dati Auditel, a luglio gli spettatori del piccolo schermo sono calati di circa 3,5 milioni rispetto al mese precedente, e di circa 5 milioni rispetto a maggio, passando da 24 milioni 124 mila a 18 milioni 852 mila.

Regge Rai Uno, che dai 6 milioni 764 mila spettatori tra le 20.30 e le 22.30 a giugno, passa a 5 milioni 401 mila, con il 28,65% di share, rimanendo il canale più visto in prima serata. Per Canale 5, nella stessa fascia oraria, la share media è del 17,8%, con 3 milioni 355 mila spettatori. Salgono, in termini di share, gli ascolti di Rete4, il cui target evidentemente è meno sensibile alle variazioni 'stagionali'. Da giugno a luglio, la terza rete Mediaset è passata dal 7.94% all'8%.

Nel complesso, a luglio, le reti Rai hanno raggiunto una media di 9 milioni 152 mila spettatori, con il 48,55% di share, mentre Mediaset si ferma a 6 milioni 818 mila spettatori, 36% di share.

Controtendenza rispetto alle nazionali, quasi tutte le tv locali rispetto a giungo crescono in termini di share. Odeon passa dallo 0,19% allo 0,25%, Canale Italia dallo 0,10 allo 0,13%, 7 Gold dallo 0,73 allo 0,91%.