UPDATE:
Medallia lancia quattro innovazioni rivoluzionarie nel campo dell'intelligenza artificialeAl via l’edizione primaverile di “La Lettura Intorno – BookCity tutto l’anno”, ideato con Fondazione Cariplo. Dal 21 al 24 marzo oltre 50 appuntamenti in tutti i Municipi della cittàLactalis lancia il programma “DISrACTIVE” per educare e agire contro le condizioni di fragilità e disagio e a favore dell’inclusioneEugenio De Marco è il nuovo Direttore di Facile.itOMG nel 2023 supera il miliardo di billing (+12%) e segna +15% dei ricavi. Il 2024 anno della svolta: attesa ulteriore crescita del +10% e focus su dati, martech & AI, retail media, misurazione, CSR e nuovi modelli di sviluppo global. Mercato adv a +2,5%Rai Pubblicità presenta la politica commerciale per la primavera 2024. Previsto un recupero di ascolti di due punti sul 2023. Listino in continuità rispetto al primo trimestre, con una variazione del 3,5% di cpg a prodotto omogeneoGruppo Matches sbarca in Sardegna. All’agenzia romana la co-organizzazione di una stagione di eventi sportivi, con l’apertura di un corner nell’isolaUn’analisi di GfK su IA generativa e AR/VR racconta i due trend emergenti che potrebbero risollevare il mercato della Telefonia. Nel 2023 le vendite totali di dispositivi legati al Metaverso diminuite del 2% a unità, i ricavi generati a +15%Agricoltura e cibo: le donne che guidano la transizione ecologica al centro della “Festa del BIO” di Milano, organizzata da FederBio, in programma per sabato 9 marzoComma3 festeggia 25 anni di attività con la riorganizzazione, la gara di Primadonna Collection e nuovi ingressi tra i quali quello di Debora Ferranti nel ruolo di Project Manager
Sondaggi

Gfk, a dicembre l'indice sul clima dei consumi nell'UE raggiunge 21.1 punti, il valore più alto degli ultimi 10 anni. Previsto un incremento di 1.5/ 2 punti per il 2018

Le aspettative economiche a dicembre 2017 sono cresciute in media di 17 punti nei Paesi dell'UE, 28,5 punti in più rispetto allo scorso settembre. Francia, Germania e Austria mostrano segnali decisamente positivi. Queste valutazioni positive sono allineate con i dati forniti dalla Commissione europea, che prevede una crescita del 2,3% del prodotto interno lordo dei Paesi dell'UE.

I consumatori europei credono nella ripresa dell’economia. Le aspettative economiche a dicembre 2017 sono cresciute in media di 17 punti nei Paesi dell'UE, 28,5 punti in più rispetto allo scorso settembre. Francia, Germania e Austria mostrano segnali decisamente positivi. Al contrario, in Romania le aspettative economiche decrescono notevolmente, probabilmente a causa della crisi di governo.

Queste valutazioni positive sono allineate con i dati forniti dalla Commissione europea, che prevede una crescita del 2,3% del prodotto interno lordo dei Paesi dell'UE.

Nel periodo compreso da settembre a dicembre 2017, sono cresciute di 2 punti anche aspettative sul reddito dei cittadini europei, raggiungendo quota 15 punti. Particolarmente significativa la crescita dell’indicatore in Austria e Slovenia mentre, anche in questo caso, la Romania ha subito le perdite più consistenti.

La propensione all'acquisto è cresciuta di 1 punto rispetto a settembre, assestandosi a 21 punti a fine 2017. Per questo indicatore, i maggiori incrementi sono stati registrati da Polonia e Austria.

Rolf Bürkl, esperto GfK di consumi, ha così commentato i risultati dello studio: "Nel corso di tutto il 2017, la fiducia nella crescita economica in Europa è aumentata notevolmente. Migliorano di conseguenza, anche se di poco, le aspettative relative all’aumento degli stipendi. Lo stesso vale anche per la propensione all'acquisto. Considerati tutti i fattori, per il 2018 GfK prevede un aumento nella spesa delle famiglie europee compreso tra 1,5 e 2 punti percentuali in termini reali. L'economia europea continuerà dunque a essere sostenuta dai consumi dei privati".

 

Italia: segnali di ripresa

La fiducia dei consumatori italiani registra un trend positivo anche nel quarto trimestre del 2017, nonostante i problemi di lungo corso della nostra economia. A dicembre 2017, le aspettative economiche hanno raggiunto i -23,8 punti. Pur rimanendo in area negativa, l’indicatore registra una notevole ripresa rispetto a febbraio 2017, quando aveva raggiunto i -55,6 punti.

Nell’ultimo trimestre dell’anno, le aspettative economiche sono cresciute solo di 4 punti, dopo la rapida e sostenuta crescita che aveva caratterizzato il terzo trimestre del 2017. Nonostante questi miglioramenti, l'Italia rimane ultima in Europa per quanto riguarda le aspettative economiche.

Migliorano nel Q4 anche aspettative sul reddito: a dicembre 2017 l'indicatore ha raggiunto i -1,2 punti, risalendo dalla quota -8,2 punti registrata a settembre. Il dato più basso registrato da questo indicatore nel corso del 2017 era stato di -18,3 punti a maggio.

Maggiormente positiva è la performance dell’indicatore che misura la propensione all'acquisto degli italiani, che a dicembre 2017 ha raggiunto il massimo annuale raggiungendo i 21,1 punti (+ 5 punti rispetto a settembre).