Direct Marketing

Wunderman Thompson e la Croce Rossa Internazionale lanciano 'Liferun' di Fortnite

Presentata alla convention PAX South 2020 di San Antonio (Texas) la nuova modalità di gioco in cui gli utenti vestono i panni di lavoratori della Croce Rossa Internazionale con l'obiettivo di salvare la vita a quante più persone possibili. L'agenzia del gruppo Wpp firmato l'activation, coinvolgendo la community di Fortnite e lavorando in collaborazione con Team Evolve.

La Croce Rossa Internazionale ha presentato al PAX South 2020, il congresso mondiale di San Antonio (Texas) dedicato ai videogame, una nuova modalità di gioco per Fortnite, raggiungendo approssimativamente 14 milioni di utenti. Si chiama ‘Liferun’ e permette ai giocatori di Fortnite di vestire i panni di membri della Croce Rossa con l'obiettivo di salvare la vita a quante più persone possibili, accumulando punti. Liferun è stato lanciato da tre importanti content creator come Dr. Lupo, One Shot Gurl e Lachlan Power: quest'ultimo ha vinto il Fortnite Peace Prize, il primo nella storia del popolare videogame.

L'agenzia Wunderman Thompson (Wpp) ha firmato l'activation per la nuova modalità di gioco, coinvolgendo la community di Fortnite e lavorando in collaborazione con Team Evolve. 'Liferun' si basa sugli obiettivi reali della Croce Rossa, evidenziando quattro attività fondamentali che svolge nelle sue operazioni in oltre 80 paesi in tutto il mondo. I giocatori competono per curare i civili, ricostruire le infrastrutture essenziali, distribuire gli aiuti il più rapidamente possibile. Inoltre, è stata integrata nel gioco la donazione alla Croce Rossa Internazionale: i giocatori vedranno un segnale che li incoraggia a donare, portando l'attenzione dei videogiocatori su un tema importante come l'aiuto alle popolazioni in guerra.

"Esiste un altro tipo di eroe di guerra che non abbiamo mai visto, essendo cresciuti influenzati da media, film e programmi televisivi. I bambini crescono vedendo i soldati come eroi supremi, e spesso non vediamo o parliamo dell'altro lato della guerra: quel lato che ha bisogno di compassione e di persone che lottano per salvare vite innocenti. Ma attraverso Liferun, possiamo iniziare a cambiare quella visione ristretta dell'eroismo. Stiamo iniziando con Fortnite, ma prevediamo di affrontare una piattaforma emergente alla volta. Questo è solo l'inizio mentre lavoriamo per cambiare la conversazione sul tema", ha affermato Danielle Trivisonno-Hawley, ECD ed EVP, Wunderman Thompson Seattle.

"Dobbiamo coinvolgere gli oltre 2 miliardi di giocatori in tutto il mondo. I videogiochi sono stati per molto tempo piattaforme di intrattenimento e social tradizionali e sappiamo che molti giocatori sono anche soldati, ufficiali dell'esercito, membri di gruppi armati, amministratori delegati di aziende, avvocati e leader politici. Dobbiamo parlare con loro in modo intelligente e coinvolgente per spiegare che i civili soffrono molto nei conflitti", ha aggiunto Jennifer Hauseman, direttore Communications and Information Management presso la Croce Rossa Internazionale. “I videogiochi rappresentano un'enorme opportunità per diffondere informazioni sull'importanza delle leggi esistenti per proteggere le persone più vulnerabili nelle zone di conflitto. Questa modalità che abbiamo sviluppato congiuntamente è la nostra prima incursione in modalità creativa su Fortnite”.