UPDATE:
Cannes Lions 2024. Bartoletti (Indiana Production): "I due argenti a Coordown premiano una campagna che scardina i format tradizionali e suggerisce un valore universale"Cannes Lions 2024. Eoin Sherry (LePub Italy) sul Leone d'Oro a 'Pub Museums' per Heineken: "Una campagna che trasforma i pub storici in experience di brand"Cannes Lions 2024. Droga (Accenture Song): “Nessun timore o nostalgia: la creatività che nasce dalle ricerche è molto peggio di quella generata dall’IA”. Murati (Open AI): “Non temere la tecnologia ma sperimentarla. Lavoriamo per renderla più facile"De Vecchi (VML Health): "Il bronzo a “Not A Lonely Journey” di VML Italy per Biogen un primo traguardo per una campagna progettata per dimostrare, tramite l’esperienza diretta dei pazienti SMA, che una condizione differente è possibile".Cannes Lions 2024. Outdoor: 3 leoni per LePub/Heineken (oro e argento a Pub Museums, bronzo a Laundromatch), argento anche a Make Italy Green di BBDO per E.ON. GP a Spagna e Nuova Zelanda. Audio & Radio: argento a Pub Museums e GP a UK. Print & P: Gp USACannes Lions 2024. Venturelli (Publicis Groupe): “Nell’era del post-purpose, vincono i brand capaci di trasformarlo in una leva di business. Nessuna invasione dell’IA, usata però per realizzare ciò che sarebbe altrimenti impossibile”A Catania la tappa italiana dell'International Recycling Tour, progetto internazionale di Every Can Counts per la raccolta "on the go" delle lattine per bevandeIGPDecaux si aggiudica un contratto di 13 anni per la metropolitana, gli autobus e i tram di RomaCannes Lion 2024 | Argento all'Italia in Health & Wellness con Small/Indiana Production per 'Assume That I Can' di Coordown. Bronzo a VML nel Pharma per 'Not a Lonely Journey' di Biogen. Premiati umorismo e purpose come leva di business e sviluppo socialeP. by pazienti.it: nasce il nuovo hub che rivoluziona il concetto di benessere
Integrated

InPlace sceglie l’agenzia Leo Burnett per la comunicazione. L'agenzia rinnova visual identity, tono di voce e UX del sito

L’approccio dell’agenzia di cui è Ceo Romeo Repetto (nella foto) è stato quello di creare un vero e proprio “linguaggio”, in cui visual identity e tone of voice lavorano insieme per trasmettere l’immagine di un brand che semplifica la vita, in grado di comprendere le esigenze delle aziende e dei lavoratori, ma allo stesso tempo capace di non prendersi troppo sul serio, di parlare in modo immediato e diretto, senza fronzoli e con la giusta dose di ironia.

InPlace si affida a Leo Burnett per presentarsi come una rivoluzione nel mondo del lavoro. Unica Agenzia per il Lavoro 100% digitale in Italia aperta a chi cerca e a chi offre lavoro con l’obiettivo di creare il match perfetto tra aziende e candidati in pochi click, gestendo tutto il processo online, dal contatto al contratto. Una piattaforma innovativa, una realtà full digital che permette alle aziende di cercare, selezionare e assumere personale in completa autonomia, evitando sprechi di tempo e lunghe pratiche burocratiche.

“Rivoluzionare il mondo del lavoro con un approccio totalmente digitale è la sfida lanciata da InPlace – commenta Mario Di Maolo – Direttore Generale InPlace – Per farlo, abbiamo ascoltato le esigenze di lavoratori e piccole medie imprese operanti in diversi settori sul territorio nazionale lanciando un servizio innovativo che possa rendere i processi di assunzione e la gestione di personale semplice, veloce e sicura in un mercato che evolve e si trasforma quotidianamente. La campagna di lancio mira a posizionare InPlace come nuovo player sul mercato, incrementando la visibilità del brand e raccontando in modo semplice ed immediato la nostra value proposition.”

Per questo il lavoro di Leo Burnett sulla comunicazione di InPlace è stato un lavoro a 360°, con una nuova visual ID e un nuovo linguaggio chiaro, proprietario e d’impatto. Elementi che si ritroveranno non solo in tutti gli asset di comunicazione, ma anche nel sito e nell’app del brand, che vengono del tutto rivisti dal punto di vista della UX.

L’approccio dell’agenzia (nella foto il Ceo Romeo Repetto)  è stato quello di creare un vero e proprio “linguaggio”, in cui visual identity e tone of voice lavorano insieme per trasmettere l’immagine di un brand che semplifica la vita, in grado di comprendere le esigenze delle aziende e dei lavoratori, ma allo stesso tempo capace di non prendersi troppo sul serio, di parlare in modo immediato e diretto, senza fronzoli e con la giusta dose di ironia.

Clicca QUI per i video

La campagna cross canale prevede una video strategy multi-soggetto; contenuti social, digital e una pianificazione con soggetti ad hoc nelle principali stazioni italiane. Il centro media che si è occupato della pianificazione è Starcom.

La campagna è visionabile sul canale YouTube di InPlace al seguente link: https://www.youtube.com/playlist?list=PLt5oBGzpM2UDGoXUIinBzxawly5Y6-JWO