UPDATE:
Cannes Lions 2024. Bartoletti (Indiana Production): "I due argenti a Coordown premiano una campagna che scardina i format tradizionali e suggerisce un valore universale"Cannes Lions 2024. Eoin Sherry (LePub Italy) sul Leone d'Oro a 'Pub Museums' per Heineken: "Una campagna che trasforma i pub storici in experience di brand"Cannes Lions 2024. Droga (Accenture Song): “Nessun timore o nostalgia: la creatività che nasce dalle ricerche è molto peggio di quella generata dall’IA”. Murati (Open AI): “Non temere la tecnologia ma sperimentarla. Lavoriamo per renderla più facile"Cannes Lions 2024. Di Bruno/Dionisi BBDO Italy: "L'Argento a Make Italy Green per E.ON riconosce un lavoro di team con il cliente e il legame forte del purpose aziendale con la mission di portare energia pulita"De Vecchi (VML Health): "Il bronzo a “Not A Lonely Journey” di VML Italy per Biogen un primo traguardo per una campagna progettata per dimostrare, tramite l’esperienza diretta dei pazienti SMA, che una condizione differente è possibile".Cannes Lions 2024. Outdoor: 3 leoni per LePub/Heineken (oro e argento a Pub Museums, bronzo a Laundromatch), argento anche a Make Italy Green di BBDO per E.ON. GP a Spagna e Nuova Zelanda. Audio & Radio: argento a Pub Museums e GP a UK. Print & P: Gp USACannes Lions 2024. Venturelli (Publicis Groupe): “Nell’era del post-purpose, vincono i brand capaci di trasformarlo in una leva di business. Nessuna invasione dell’IA, usata però per realizzare ciò che sarebbe altrimenti impossibile”A Catania la tappa italiana dell'International Recycling Tour, progetto internazionale di Every Can Counts per la raccolta "on the go" delle lattine per bevandeIGPDecaux si aggiudica un contratto di 13 anni per la metropolitana, gli autobus e i tram di RomaCannes Lion 2024 | Argento all'Italia in Health & Wellness con Small/Indiana Production per 'Assume That I Can' di Coordown. Bronzo a VML nel Pharma per 'Not a Lonely Journey' di Biogen. Premiati umorismo e purpose come leva di business e sviluppo sociale
Integrated

Suzuki lancia insieme a Changee la campagna di comunicazione per la nuova Swift Hybrid

La campagna, partita sabato 4 maggio - giorno della partenza del Giro d’Italia - rimarrà attiva per tutto il mese di maggio e durante gli Europei di calcio con una pianificazione multicanale - i media previsti sono TV, Radio, CTV, Digital e Social.

Sportiva, compatta, scattante, versatile ma soprattutto ibrida. E anche 4x4. Arriva la nuova Suzuki Swift Hybrid, la compatta coi muscoli della casa giapponese. In occasione del lancio del nuovo modello, Suzuki presenta, in collaborazione con Changee, una campagna di comunicazione che esalta il DNA sportivo dell'azienda di Hamamatsu, impegnata dal 1909 a progettare e costruire auto, moto e motori marini diventati nel tempo iconici.

La campagna è partita sabato 4 maggio, giorno della partenza del Giro d’Italia e sarà attiva per tutto il mese di maggio e durante gli Europei di calcio. La pianificazione è multicanale, i media previsti sono TV, Radio, CTV, Digital e Social.

Il binomio tra Suzuki e sport è forte: lo dimostrano le tante realtà in cui la casa costruttrice del Sol Levante è presente in qualità di sponsor, dal Torino Calcio alla Nazionale di Rugby, dagli sport sul ghiaccio alla Nazionale di Triathlon. Questo legame si fonda sulla condivisione di valori e obiettivi: così come gli atleti e gli sportivi si allenano per migliorare la tecnica e superare i loro limiti, ogni giorno chi lavora in Suzuki supera sé stesso per creare modelli che possano esser una perfetta sintesi tra potenza, versatilità e sicurezza. Il tutto tenendo come stella polare il rispetto dell’ambiente che Suzuki punta sempre più a raggiungere con il nuovo motore hybrid di questa spettacolare compatta.

Lo sport lo insegna: agilità, controllo, potenza, versatilità. Tutte caratteristiche della Nuova Swift Hybrid, un'ulteriore testimonianza della passione di Suzuki per lo sport. E come assicura Hal Yamanouchi, voce degli spot Suzuki: “Tutto di serie. Senza sorprese”. Cioè, il massimo degli allestimenti, senza compromessi.