UPDATE:
Vaielettrico.it ed Enel X Way premiano i vincitori di La Vita Elettrica, concorso lanciato per diffondere la cultura di una mobilità sempre più green e sostenibile e accelerare il passaggio all’elettricoRete Doc sarà al Festival di Sanremo con panel, talk, showcase e anche uno stand per offrire consulenze gratuiteLa campionessa di sci e icona dello sport Deborah Compagnoni opinionista in ‘Non Stop News’ su RTL 102.5Con "Giocare per donare", Play2Give e Nazionale Cantanti saranno a Sanremo per sostenere progetti sociali in favore della comunitàNel 2023 salgono a sette gli appuntamenti del Salone di Italian Exhibition Group dedicato alla community del Do It Yourself. Nuova l'immagine coordinata firmata dall’artista illustratore Ale GiorginiDopo un 2022 in ripresa per il cinema, il 2023 conferma il trend positivo e promette un'offerta spettacolare di titoli in sala. Per gli investitori disponibili nuovi strumenti di profilazione grazie alla ricerca CinexpertPer la prima volta Generali è Partner del 73° Festival della canzone italiana. In contemporanea con l'evento sarà on air su Rai 1 e Rai Premium lo spot dedicato alla polizza Immagina AdessoPlenitude prosegue la collaborazione con Rai e Rai Pubblicità e torna a Sanremo nel segno della transizione energeticaRadio m2o sarà la prima radio a partecipare con un proprio carro alla 150ª edizione del Carnevale di ViareggioFlu Plus. Aspettando il Festival di Sanremo 2023. Rosa Chemical batte Elodie e Lazza sul palcoscenico dei social network
Video

Ciarla a Canti: 'Non tutte le cdp hanno gli stessi problemi'

Dopo il commento di  Antonio Canti, presidente App , all'uscita di New Partners dall'associazione, Advexpress ospita oggi un nuovo intervento di Ciarla. 'La New Partners si trova in gare sempre con le stesse 5/6 case di produzione che hanno problematiche che non riguardano la totalità degli associati'.

Prosegue il confronto a distanza fra Luca Ciarla, presidente New Partners (nella foto), e Antonio Canti, presidente App, l'Associazione dei Produttori Pubblicitari da cui Ciarla ha manifestato l'intenzione di uscire (vedi notizie correlate). Dopo le osservazioni di Antonio Canti, raccolte ieri da Advexpress, la parola passa oggi di nuovo a Luca Ciarla. Che inizia con il confutare l'osservazione di Canti secondo cui l'associazione non ha, ad oggi, ricevuto notifica ufficiale della fuoriuscita della casa di produzione. "La New Partners – dice Ciarla - ha rassegnato le dimissioni da App in data 22 dicembre 2006, a mezzo raccomandata A/R. Inoltre il saldo della quota associativa per l'anno 2006 è stato pagato, a mezzo bonifico bancario, in data 31/12/2006, mi stupisco che l'associazione in data odierna non ne sia al corrente, nè abbia effettuato le verifiche del caso".

"Tengo a precisare - prosegue Ciarla - che il dialogo fra produttori, seppur all'inizio, è stato iniziato con ben due case di produzione, su cinque facenti parte del consiglio direttivo. Tengo a puntualizzare che non mi riferisco ai cinque colleghi che ricoprono cariche all'interno dell'APP, bensì ad altri executive producer di altissimo livello, che operano nelle medesime case di produzione. Vorrei infine precisare, e con ciò spero di mettere fine al tono polemico che la vicenda sta assumendo, che le mie dimissioni da APP non hanno nulla a vedere con le possibili iniziative future.

L'associazione si deve occupare di tematiche e problematiche che sono in comune alle 25 case di produzioni associate, di fatto tutte le case di produzione che operano e realizzano spot pubblicitari con diffusione nazionale. E' evidente che il mercato sia suddiviso in fasce, sta di fatto che la New Partners si trova in gare sempre con le stesse 5/6 case di produzione che hanno delle realtà e problematiche quotidiane che non riguardano la totalità degli associati. Il nostro progetto non deve assolutamente intendersi come un 'club', riguarda solo e soltanto le case di produzione che sono presenti in una certa gara oppure, nel caso, un 'pool' di case di produzione che vengano chiamate da un'Agenzia, o molto più realisticamente da un Cliente. Ribadisco, se ci vengono dettate delle nuove regole che escono dai rapporti abituali Casa di produzione / Agenzia / Cliente, e che come tali sono da ritenersi inaccettabili, a quel punto devono ripartire il dialogo, la compattezza e la lealtà che nel tempo sono venuti meno".