Csr

L'invito di Ogilvy ed Emergency: “Rendiamo il 2022 un anno di pace, non di guerra”

La campagna si articola in un video veicolato sui social e un'affissione distribuita su 100 postazioni nelle metropolitane di Milano, grazie alla collaborazione con GroupM e IGP Decaux.

Come ogni anno, Emergency torna in comunicazione insieme ad Ogilvy con i suoi auguri per il nuovo anno, che hanno dato vita a un’operazione dedicata a un tema estremamente attuale: la necessità di abolire la guerra.

Il messaggio, “Rendiamo il 2022 un anno di pace, non di guerra” ha preso vita attraverso un video distribuito sui social dai canali del brand a livello internazionale, girata di Igor Borghi con The Family Film, e una campagna affissione che è stata protagonista di 100 postazioni nelle metropolitane di Milano, grazie alla collaborazione con GroupM e IGPDecaux, che hanno come protagonisti le vittime della guerra e le loro esperienze.

Nel video, le conseguenze della guerra sono state raccontate attraverso la storia di una mamma, costretta a fare una scelta difficile per dare un futuro a sua figlia, in un paese colpito dalla guerra.

La storia, che inizia come una qualsiasi giornata in cui la bambina si prepara ad andare a scuola, termina con un finale a sorpresa: un distacco doloroso, e inevitabile, uno dei tanti che ogni giorno sono costrette a vivere tantissime famiglie intorno al mondo.

Allo stesso modo, le affissioni hanno come protagonisti i ritratti delle vittime di guerra firmati da Giles Duley e Sibomana, e dei messaggi che inneggiano alla pace: “In guerra il più grande atto di coraggio è fare la pace”, “Solo in un mondo sbagliato si può dire che una guerra è giusta”, “La pace non è solo la fine della guerra, è l’inizio della vita”, “Se la guerra invade i confini, la pace li supera”, “per fare la guerra servono le armi, per fermarla bastano gli uomini”, “il contrario di guerra non è solo pace, il contrario di guerra è vita”, “La guerra fa prigionieri, la pace rende liberi”.

Sono infatti 82.4 milioni le persone che hanno dovuto lasciare le loro case e le loro famiglie a causa di guerra, persecuzioni, o violenza, o violazioni di diritti umani. Ecco perché l’augurio per il 2022 è proprio quello di un anno senza guerra: perché, citando le parole di Gino Strada, fondatore di Emergency, “la guerra deve essere considerata un problema di risolvere, e non un destino da
abbracciare”

“L’appuntamento con Emergency ci rende davvero orgogliosi - commenta Giuseppe Mastromatteo, Chief Creative Officer – perché è un onore per noi poter raccontare storie universali, umane, e di grande attualità, ma soprattutto supportare Emergency, il suo operato, e la visione senza tempo di Gino Strada”.

Credits:
Creative Agency: Ogilvy
Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo
Creative Directors: Lavinia Francia, Francesco Basile
Creative Team: Beatrice Pettinelli, Alessandro Pomé, Antonio Mitra, Caterina Berti, Francesco
Fiscone, Francesca Iaci, Giulia Pronino, Giulia Oliva, Giulia Gentile, Marco Raponi
Account Team: Federica Mosele, Arianna Nicoli
Media Agency: GroupM
Media Team: Rossana Rugginenti, Carlo Grillo
OOH Communication: IGP Decaux
OOH Team: Filippo Gullì, Valentina Codari
Cdp: The Family Film, Milan
Executive Producer: Lorenzo Ulivieri
Producer: Federica Dordoni
Junior Producer: Raffaele Fusco
UPM: Federico Luiselli
Coordinator: Micol Lupi
Post Production Producer: Barbara Calicchio
Director: Igor Borghi
DoP: Giacomo Frittelli
Art Department: Fabienne Arzul
Stylist: Silvia Capra
First A.D.: Inigo Placido
Second Assistant: Lisa Valcarenghi
Third Assistant: Valeria Viganò
Editor: Lorenzo Colugnati
Original Music: Enzo Casucci
Sound Fx: Giuseppe Catalano
Online: Iggy Post