Csr

Kraft e L’Albero della Vita realizzano i desideri delle famiglie in difficoltà e donano loro un Natale di serenità

“Passare un momento di gioia a Natale deve essere un diritto per tutti. Ognuno di noi può contribuire a donare Un Natale in Regalo alle famiglie in difficoltà, dando loro l’opportunità di vivere un momento di serenità autentica. Siamo felici di avere ancora una volta al nostro fianco l’Albero della Vita Onlus perché con il suo impegno ci permetterà di raggiungere direttamente tante famiglie” spiega Felipe Della Negra, Managing Director Kraft Heinz Italia.

In occasione del Natale, il noto marchio di maionese Kraft, insieme a L’Albero della Vita Onlus, si impegna ad esaudire i desideri delle famiglie in difficoltà! Kraft crede nella gioia di stare insieme e nell'importanza della condivisione; con questa mission il brand raccoglie i desideri natalizi delle famiglie con bambini in povertà de l’Albero della Vita e dà la possibilità ai consumatori di collaborare tutti insieme affinché questi diventino realtà.

Tutti possono diventare protagonisti di questa grandissima maratona di solidarietà che punta su un solo concetto: dare valore e riscoprire la bellezza e l’autenticità dei piccoli momenti vissuti insieme e del Natale, donando amore e gioia. Cliccando al link in bio nella pagina IG/FB Kraft Italia si verrà reindirizzati sulle liste dei desideri delle famiglie coinvolte, e si avrà la possibilità di acquistare i prodotti presenti che verranno in seguito spediti direttamente nelle loro case, rendendo il Natale più gioioso per tutti.
Il periodo natalizio è la corsa ai regali, l’atmosfera calda e il pranzo tutti insieme, ma non è così per tutti. Ci sono famiglie in difficoltà, supportate da L’Albero della Vita,  che anche a Natale devono fare i conti con le poche risorse a disposizione. Così Kraft, insieme a L’Albero della Vita Onlus, ha deciso di dare loro la possibilità di creare delle liste dei desideri per aiutarli a realizzarli.
Uno dei momenti più belli, emozionanti e reali del periodo natalizio è lo scambio e l'apertura dei regali con la famiglia e questa iniziativa permetterà alle famiglie in difficoltà di ricevere Un Natale in Regalo.

Inoltre, nei principali supermercati d’Italia, Kraft ha trasformato il momento dell’acquisto della maionese in un momento di supporto economico per le stesse famiglie, ricordandoci l’importanza dei piccoli gesti. Acquistando una salsa Kraft chiunque può contribuire a supportare il progetto Un Natale in Regalo. Insieme c’è più gusto!

Secondo gli ultimi dati Istat*, nell’anno della pandemia si sono azzerati i miglioramenti registrati nel 2019 e la povertà assoluta ha toccato il valore più elevato dal 2005: 5,6 milioni di persone (9,4%, oltre 1 milione in più sul 2019), oltre 2 milioni di famiglie (7,7%, +335mila sul 2019), 1,3 milioni di minori (13,6%, +209mila sul 2019). Anche se nelle regioni del sud Italia la percentuale di povertà assoluta delle famiglie resta la più alta, l’incremento maggiore è stato registrato al nord: la percentuale è infatti aumentata dal 5,8% del 2019 al 7,6% del 2020.

Passare un momento di gioia a Natale deve essere un diritto per tutti. Ognuno di noi può contribuire a donare Un Natale in Regalo alle famiglie in difficoltàdando loro l’opportunità di vivere un momento di serenità autentica. Siamo felici di avere ancora una volta al nostro fianco l’Albero della Vita Onlus perché con il suo impegno ci permetterà di raggiungere direttamente tante famiglie” spiega Felipe Della Negra, Managing Director Kraft Heinz Italia.

“Le difficoltà sono aumentate molto con la pandemia non solo al sud ma anche al nord – sottolinea Isabella Catapano, Direttore Generale de L’Albero della Vita Onlus – Attraverso il nostro intervento vogliamo dare un sostegno ulteriore ai genitori e ai minori che vivono in una situazione di grave bisogno. Il nostro supporto non vuole essere solo di tipo economico attraverso l’erogazione di beni di prima necessità ma anche pedagogico e psicologico per dare a genitori e bambini gli strumenti per progettare un futuro nuovo e trasformare il disagio in una opportunità di rinascita”.