Digital

Pulse Advertising, tre progetti per entrare nel Metaverso dove ogni mese approdano circa 400 milioni di nuovi utenti

L’agenzia ha appena aperto un ufficio nella nuova realtà dove sta sperimentando, testando, condividendo, costruendo. Da questa esperienza ha concretizzato un knowhow dedicato e tre modalità per muovere il primi passi

Pulse Advertising, agenzia specializzate in Influencer Marketing, Social Media Management e Social paid adv ha appena aperto un ufficio nel Metaverso (in The Sandbox). E tra le agenzie pionere in Italia a fare questo step. Sta sperimentando, testando, condividendo, costruendo, ed è da questa nuova dimensione che ha realizzato un knowhow dedicato al Metaverso per la consulenza e realizzazione di progetti su misura per la dimenzione virtuale

Pochi hanno dimestichezza con la dimensione astratta e complessa del Metaverso. Gli stessi brand si trovano senza competenze e strumenti adatti ad affrontare la nuova sfida digitale. Eppure le stime dicono che entro il 2024 il volume del mercato del Metaverso raggiungerà 780 miliardi di dollari e per gli NFT, la capitalizzazione del mercato sta per aumentare a 31,6 miliardi di dollari nel 2022 ed entro il 2026 il 25% delle persone trascorrerà almeno 60 minuti ogni giorno nel Metaverso (oggi su TikTok  solo il 15% delle persone spende 39 minuti al giorno). 

Tre i progetti che potrebbero aiutare i brand a muovere i primi passi nel Metaverso. La collaborazione con un Avatar: gli alter ego virtuali di Vip o personaggi famosi diventano un mezzo comunicativo potente perchè mettono in connessione la propria community con il brand.

Creare una collezione NFT: ci sono una serie di passaggi per creare la propria presenza nel Metaverso grazie agli NFT, ovvero ai "non fungible token“, dei gettoni digitali che attestano la proprietà di un’opera o di un investimento virtuale.

Creare un'esperienza virtuale o una “mixed reality” permettendo agli utenti di immergersi, attraverso device dedicati, in un mondo speciale in cui potranno fare esperienze personalizzate e brandizzati. 

Il mondo del Metaverso è ancora tutto da conquistare, sta vivendo la fase “early adoption“ e si contano circa 400 milioni di utenti attivi ogni mese. "La crescita sarà esponenziale quest’anno e nei prossimi anni – afferma Paola Nannelli, Executive Director di Pulse Advertising Italia (nella foto) -. Entrarci è importante, ma non sufficiente per garantire il successo per un brand. Fondamentale è comprenderne le dinamiche e creare una strategia diversificata che offra esperienze, gaming e incontri esclusivi perché nel Metaverso quello che cercano gli utenti è divertimento e self-expression. Ad esempio oltre gli NFT è possibile per un brand entrare nel Metaverso attraverso la collaborazione di un Avatar, un’opzione più semplice e che permette di toccare una community già esistente e fortemente caratterizzata da interessi specifici".