UPDATE:
Cannes Lions 2024. Bartoletti (Indiana Production): "I due argenti a Coordown premiano una campagna che scardina i format tradizionali e suggerisce un valore universale"Cannes Lions 2024. Eoin Sherry (LePub Italy) sul Leone d'Oro a 'Pub Museums' per Heineken: "Una campagna che trasforma i pub storici in experience di brand"Cannes Lions 2024. Droga (Accenture Song): “Nessun timore o nostalgia: la creatività che nasce dalle ricerche è molto peggio di quella generata dall’IA”. Murati (Open AI): “Non temere la tecnologia ma sperimentarla. Lavoriamo per renderla più facile"De Vecchi (VML Health): "Il bronzo a “Not A Lonely Journey” di VML Italy per Biogen un primo traguardo per una campagna progettata per dimostrare, tramite l’esperienza diretta dei pazienti SMA, che una condizione differente è possibile".Cannes Lions 2024. Outdoor: 3 leoni per LePub/Heineken (oro e argento a Pub Museums, bronzo a Laundromatch), argento anche a Make Italy Green di BBDO per E.ON. GP a Spagna e Nuova Zelanda. Audio & Radio: argento a Pub Museums e GP a UK. Print & P: Gp USACannes Lions 2024. Venturelli (Publicis Groupe): “Nell’era del post-purpose, vincono i brand capaci di trasformarlo in una leva di business. Nessuna invasione dell’IA, usata però per realizzare ciò che sarebbe altrimenti impossibile”A Catania la tappa italiana dell'International Recycling Tour, progetto internazionale di Every Can Counts per la raccolta "on the go" delle lattine per bevandeIGPDecaux si aggiudica un contratto di 13 anni per la metropolitana, gli autobus e i tram di RomaCannes Lion 2024 | Argento all'Italia in Health & Wellness con Small/Indiana Production per 'Assume That I Can' di Coordown. Bronzo a VML nel Pharma per 'Not a Lonely Journey' di Biogen. Premiati umorismo e purpose come leva di business e sviluppo socialeP. by pazienti.it: nasce il nuovo hub che rivoluziona il concetto di benessere
Evento ecosostenibile

Il Festival dello Sviluppo Sostenibile torna con oltre 1000 eventi in sei tappe. Tra le novità di quest'anno la collaborazione con la quarta edizione di Heroes Festival

#Guardiamoalfuturo è lo slogan di questa edizione della manifestazione organizzata da ASviS. Roma (Palazzo delle Esposizioni), ospiterà i numerosi appuntamenti dedicati ai singoli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Tutto pronto per l’ottava edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e il cui slogan quest’anno è #Guardiamoalfuturo. Dal 7 al 23 maggio saranno sei le tappe principali toccate in Italia – Ivrea, Torino, Bologna, Milano, Palermo e Roma – con oltre mille iniziative promosse dalla società civile.

La manifestazione, realizzata con la media partnership della Rai e dell’Ansa, si aprirà ad Ivrea il 7 maggio con una riflessione sul ruolo del settore privato per la transizione verso nuovi modelli sostenibili di produzione e consumo. La seconda tappa, a Torino tra il 9 e l’11 maggio, nell’ambito del Salone del Libro, si focalizzerà sul rapporto tra cultura, comunicazione e sostenibilità. La terza tappa, il 14 e 15 maggio a Bologna, sarà dedicata al futuro delle città e al ruolo delle aziende per la transizione in ambito urbano. Il 17 maggio, a Milano, ci sarà un focus sui territori come motore del cambiamento. Il 21 maggio, a Palermo, al centro dell’attenzione saranno le tematiche sociali.

Tanti gli eventi organizzati a Roma al Palazzo delle Esposizioni che ospiterà gli appuntamenti dedicati ai singoli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Tra le personalità che interverranno al Festival quest’anno, si segnalano Francesco Corvaro, Paola Crestani, Paolo Gentiloni, Mamadou Kouassi, Cathy La Torre, Maurizio Landini, Matteo Lepore, Giampiero Massolo, Gilberto Pichetto Fratin, Marina Ponti, Alessandra Prampolini, Ettore Prandini, Massimiliano Rosolino, Nathalie Tocci, Gelsomina Vigliotti, Matteo Zuppi.

Anche quest’anno la Mole Antonelliana a Torino il 16 maggio e la Piramide Cestia a Roma il 23 maggio si illumineranno con la ghiera degli SDGs, simbolo degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030.

“Le oltre mille iniziative che animano il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2024 dimostrano che l’interesse verso i temi della sostenibilità è sempre più radicato e trasversale in ogni ambito della vita del Paese, nel pubblico e nel privato – afferma il direttore scientifico dell’ASviS Enrico Giovannini – Accanto alla società civile, alle istituzioni educative e culturali e alle amministrazioni pubbliche centrali e locali, il Festival coinvolge in maniera sempre più profonda anche le aziende, protagoniste fondamentali della transizione verso la sostenibilità economica, sociale e ambientale. Il 7 maggio, nell’evento di apertura del Festival che si tiene presso le ex officine Olivetti di Ivrea, presenteremo un Rapporto sugli scenari per l’Italia al 2030 e al 2050 che contiene, tra l’altro, un’inedita analisi sviluppata con Oxford Economics sulla relazione fra transizione energetica e variabili macroeconomiche, per evidenziare le scelte da compiere oggi nel campo delle politiche industriali e degli investimenti, in modo da assicurare un futuro di prosperità per l’Italia ed evitare non solo gli scenari catastrofici, ma anche il peggioramento delle condizioni socioeconomiche del Paese”.

Tra le novità più rilevanti dell’edizione 2024 c’è la collaborazione con la quarta edizione di Heroes Festival, il festival musicale diffuso, prodotto da Music Innovation Hub, che torna al fianco dell’ASviS in collaborazione con la SDG Action Campaign, proponendo nelle sei tappe del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2024 le esibizioni di musicisti singoli e di gruppi noti a livello internazionale: Kety Fusco all’Officina H di Ivrea il 7 maggio, Clauscalmo, Dov’è Liana, Emmanuelle e Tiromancino alla Cascina Falchera di Torino il 10 e l’11 maggio, Casinò Royale e Lucio Corsi al DumBO di Bologna il 16 maggio, Deena Abdelwahed e Populous al BASE di Milano il 17 maggio, Cosmo e Go-Dratta all’Averna Spazio Open di Palermo il 22 maggio. BigMama e l’Orchestra giovanile dell’Unione Europea (EUYO – European Union Youth Orchestra) saranno i protagonisti della serata musicale che concluderà il Festival, all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone di Roma, il 24 maggio.

Anche quest’anno si terranno i Festival territoriali, momenti in cui diversi soggetti attivi a livello locale, incluse le università e le amministrazioni locali, organizzano iniziative sul proprio territorio per favorire il confronto, stimolare l’individuazione di soluzioni sostenibili più̀ avanzate dal punto di vista ambientale, economico e sociale e promuovere la condivisione delle buone pratiche. Quest’anno si sono mobilitati Delta sul Po, Garda, Modena, Monza, Parma e Sardegna. Le iniziative dei Festival territoriali

Inoltre, per il quinto anno, attraverso la collaborazione con il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, verrà aperta una finestra sul mondo per diffondere all’estero i messaggi della manifestazione e valorizzare il Festival come buona pratica a livello internazionale attraverso il coinvolgimento delle sedi diplomatiche e gli Istituti di cultura italiani all’estero e le agenzie Onu, le organizzazioni internazionali e le ambasciate estere in Italia.

Durante il Festival verranno presentate alcune nuove pubblicazioni e percorsi formativi realizzati dell’ASviS, tra cui: “Scenari per l’Italia al 2030 e al 2050. Le scelte da compiere ora per uno sviluppo sostenibile”: il Rapporto di Primavera dell’ASviS analizza i progressi e le incertezze del quadro legislativo e degli investimenti, con diversi scenari sviluppati con Oxford Economics sulla relazione fra transizione energetica e variabili macroeconomiche.

Quaderno Europa, edizione Festival”: una raccolta di informazioni sullo stato di avanzamento delle politiche dell’Unione europea in relazione agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. “Mille schegge di futuro. Il mondo di domani secondo FUTURAnetwork”: il volume costituisce una sintesi del lavoro di quattro anni di FUTURAnetwork raccogliendo informazioni, riportando testimonianze e presentando analisi. “Azienda 2030: Le opportunità dello sviluppo sostenibile 2.0”: corso e-learning per gli attori del mondo imprenditoriale e della finanza, aggiornato con il contributo di A2A, per approfondire le motivazioni della trasformazione e acquisire nuovi modelli di produzione e consumo. “La Sostenibilità in (buona) pratica”: una nuova sezione del sito ASviS che raccoglie e valorizza le esperienze di aziende per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030.