Evento ecosostenibile

Oltre 3500 presenze in 3 giorni a decretare il successo della prima edizione di Planetaria targata Superhumans

30 eventi tra spettacoli teatrali, kids show con laboratori ed esperienze per le famiglie, incontri e talk con esponenti della cultura, scienza e aziende, 40 presenze tra attori, scienziati e divulgatori più di 60 addetti ai lavori per una tre giorni sull'ambiente che ha emozionato e divertito grazie anche alla presenza sul palco di Sibilla, l’AI creata ad hoc da Engineering che ha stupito ed intrattenuto

Si chiude tra gli applausi del pubblico e la partecipazione entusiastica dei più piccoli la I edizione di PLANETARIA - Discorsi con la Terra, planetariafestival.it  #discorsiconlaterra, il nuovo format ideato da Stefano Accorsi e Filippo Gentili con la produzione di Superhumans e Fondazione Teatro della Toscana, che per tre giorni ha portato a Firenze, nella suggestiva cornice del Teatro della Pergola, workshop, panel, show per famiglie e spettacoli serali sul tema della crisi climatica portando sul palco alcuni dei più grandi nomi del panorama artistico e scientifico. Accanto a Stefano Accorsi si sono alternati Vittoria Puccini, Valentina Bellè, Nicolas Maupas e Ludovica Martino, gli scienziati e divulgatori Claudia Pasquero, Direttrice Scientifica di Planetaria, Giulio Boccaletti e Stefano Mancuso consulenti scientifici, l’antropologa Emanuela Borgnino e la zoologa Mia Canestrini

Un'esperienza immersiva che già in questa edizione d'esordio ha coinvolto oltre 3.500 persone ed ha "invaso" tutti gli spazi del Teatro della Pergola, uno dei più antichi Teatri d’Italia, costruito tra il 1652 e il 1656. Dai sotterranei, alla Sala Poli e la Sala Ballo, allo storico palco della Sala Grande, Planetaria ha portato al pubblico domande e riflessioni per ripensare il nostro rapporto col pianeta ed imparare a viverci in maniera costruttiva e sostenibile.
 
Stefano Accorsi, Direttore artistico dell’evento ha dichiarato: “I tre giorni di Planetaria mi hanno confermato che unire teatro e scienza per parlare della crisi climatica è la strada da percorrere per toccare il cuore della gente su un tema così importante. Abbiamo portato la “terra” dentro il teatro ed è stata un’esperienza indimenticabile. Il pubblico della Pergola, col suo calore, ci ha confermato di essere sulla strada giusta. Siamo riusciti a coinvolgere tutte le generazioni, con gli spettacoli mattutini per i più piccoli, i talk pomeridiani e gli spettacoli serali per gli adulti, con la presenza sorprendente dell’Intelligenza artificiale. La sera, attori e scienziati hanno condiviso il palcoscenico del teatro creando un’alchimia memorabile: gli scienziati hanno arricchito gli attori con le loro conoscenze, gli attori hanno arricchito gli scienziati con le loro emozioni.
 
È stata una esperienza eccezionale, con un riscontro di pubblico e stampa davvero importante che ci ha confermato il grande potenziale di Planetaria. Con le tantissime preziose informazioni di questo “numero zero” siamo già al lavoro su nuovi formati, idee, contenuti e meccanismi da applicare al futuro del progetto.” Queste le parole di Paolo Platania, CEO di Superhumans.
 
«Cultura e Ambiente, insieme ad Arte e Scienza, Arte e Salute, Educazione, Pari opportunità e Sport sono elementi che il Teatro della Toscana ha posto a fondamento del suo agire, e che sono alla base della Carta 18-XXI condivisa con il Théatre de la Ville di Parigi, dedicata ai “nuovi maggiorenni del millennio”, vera e propria mappa del viaggio della Fondazione. Nei giorni di Planetaria, rassegna ideata da Stefano Accorsi e Filippo Gentili, il Teatro della Pergola è stato attraversato con grande successo da eventi che hanno visto la collaborazione tra artisti e scienziati di livello internazionale». Così si è espresso Marco Giorgetti, Direttore generale della Fondazione Teatro della Toscana.

Star indiscussa delle serate è stata poi la Sibilla, un Avatar di intelligenza artificiale sottoforma di un imponente totem a LED alto 7 mt, realizzata per l'occasione dall'Innovation partner Engineering e nata dall'incontro di competenze di AI generativa e realtà virtuale. Sibilla ha risposto ogni sera alle domande estemporanee del pubblico in sala sui temi ambientali più disparati, dai sistemi di comunicazione tra gli alberi, al ruolo delle emozioni nella lotta al climate change, fino a come l’umanità dovrebbe gestire e affrontare al meglio le sfide ambientali.

Grande attenzione per le famiglie e i più piccini che hanno potuto partecipare ai Kids Labs a cura dell’ Università di Milano-Bicocca - partner scientifico di Planetaria - ed ai Kids Show, alcuni dei quali organizzati in collaborazione con Rai Kids; modalità interattive e divertenti per avvicinare anche i giovanissimi ad un approccio curioso e proattivo al nostro impatto sulla Terra ed il nostro rapporto con la Natura. 

I pomeriggi hanno invece visto avvicendarsi, nei panel e live podcast organizzati con il supporto del Content Partner Will, ospiti dalla formazione e background diversi che hanno affrontato conversazioni a 360 gradi sull’ambiente e le sfide dell’emergenza climatica, dal ruolo dell’IA al nostro rapporto con la natura, passando per il ruolo dell’immaginazione e dell’arte nella ricerca di soluzioni per la tutela della biodiversità. 

L'interesse e la partecipazione attiva del pubblico al programma proposto hanno confermato la necessità di continuare a costruire, sulla scia di quanto fatto negli ultimi tre giorni da Planetaria, un nuovo approccio alla divulgazione delle questioni ambientali: una modalità meno catastrofica, ma che punti soprattutto sull'empatia e sulla capacità di immaginare scenari, criticità ed opportunità per costruire assieme un futuro più rispettoso della Terra. 

In collaborazione con Treedom, partner per la sostenibilità, abbiamo piantato oltre 300 alberi per contribuire ad assorbire le emissioni di CO₂ di PLANETARIA al fine di ridurre l'impatto dell’evento. Questa iniziativa non solo riduce l'impatto ambientale dell'evento, ma crea un effetto positivo a livello sociale e ambientale, contribuendo alla riforestazione, alla lotta al cambiamento climatico e al sostegno delle comunità locali.

Oltre che sugli account social ufficiali del Festival FB e IG, Planetaria è stata raccontata nei giorni passati anche da Rai Radio 2, radio ufficiale dell'evento che ha dato voce ai diversi partecipanti presenti al Teatro della Pergola. 

Si ringraziano tutti gli sponsor di questa prima edizione di PLANETARIA. Discorsi con la Terra per l’importante supporto dato affinché il progetto prendesse vita: iliad, Sammontana Italia, Italo - Nuovo Trasporto Viaggiatori, Generali Italia, Kinto - la mobility company del Gruppo Toyota - SPA Farma.