UPDATE:
Linkontro 2022. Incertezza e Advertising. Pugliese (Conad): "I budget restano invariati ma cambia il tono della comunicazione per far sentire la vicinanza ai consumatori. Nell'anno del 60esimo, al via il lancio di TuDay, nuova insegna di prossimità"Linkontro 2022. Incertezza e Advertising. Pedroni (Coop): "Investimenti pubblicitari in aumento e una nuova campagna con al centro il nostro prodotto a marchio per supportare il potere d'acquisto dei clienti"Sbarca sulla terra Zaira, la meta influencer di Buzzoole per avvicinare la Gen Z ai brandLinkontro 2022. Incertezza e Advertising. D'Este (Ferrero): "Nessun taglio ai budget media e investimenti ai livelli di leadership di mercato. Comunicazione e rapporto con i consumatori fanno guardare al futuro con positività"NielsenIQ. In uno scenario marcato da pandemia, guerra e inflazione, peggiora il potere di acquisto: in soli tre mesi le famiglie fragili passano dal 10% al 17%. Il 96% degli italiani rivedrà le priorità di spesa. Il discount vale il 20% del mercatoIl Festival della Comunicazione torna in presenza e dà appuntamento a settembre a Camogli con l'edizione più ricca di sempreClean Up Your Bike dà il via allo Sport Tour 2022 di NuncasNielsen Linkontro 2022: Vecchioni (diversitylab.it): “Le aziende devono credere nella diversità, posizionarsi su questo tema, farlo proprio e diffonderlo, altrimenti perderanno un'importante occasione di unione con i propri consumatori”Al via Torino Digital Days 2022: oltre 60 eventi gratuiti e aperti al pubblico per la terza edizione realizzata da Tandù, Bonobo Events e HoverstateUna strategia più internazionale e integrata in tema di contenuti, media e comunicazione: nasce su queste basi la ‘Nuova Vivendi’
Evento educational

“Arte e rinascita: la collezione rivoluzionaria di Peggy Guggenheim”: quattro lezioni per raccontare il carattere rivoluzionario dell’arte

Nel corso degli appuntamenti, a partire da lunedì 24 gennaio, e a seguire 7, 14, 21 febbraio, sempre alle ore 19 su Zoom, quattro storiche dell’arte raccontano il carattere rivoluzionario che ha contraddistinto l’arte del XX secolo. Ad aprire il corso, lunedì 24 gennaio, sarà Gražina Subelytė con “Metafore del cambiamento: il Surrealismo e la nuova visione del mondo”, lezione che esplorerà il carattere rivoluzionario del movimento surrealista e delle tematiche surrealiste.

L’anno della Collezione Peggy Guggenheim si apre con un corso online di storia dell’arte, “Arte e rinascita: la collezione rivoluzionaria di Peggy Guggenheim”, che, partendo dalla storia della mecenate Peggy Guggenheim e della sua celebre collezione, intende stimolare l’ispirazione per cambiare il nostro approccio alla quotidianità, individuale e collettiva.

Nel corso di quattro appuntamenti, a partire da lunedì 24 gennaio, e a seguire 7, 14, 21 febbraio, sempre alle ore 19 su Zoom, quattro storiche dell’arte raccontano il carattere rivoluzionario che ha contraddistinto l’arte del XX secolo, periodo segnato da radicali cambiamenti socio-politici e culturali. Verranno presi in esame gli artisti e i movimenti che stravolsero il significato dell’arte, trovando modi inediti e innovativi di rappresentare la realtà, anche quella interiore. Il corso è riservato ai Soci della Collezione ed è gratuito per i dipendenti delle aziende socie del museo in occasione del 30° anniversario del gruppo Guggenheim Intrapresæ, primo esempio di corporate membership di un museo in Italia, nato nel 1992.

Il carattere rivoluzionario ha sempre contraddistinto Peggy Guggenheim e la sua collezione, che diventa ora, in occasione del corso, punto di partenza per analizzare i cambiamenti estremi rappresentati da movimenti d’avanguardia come Cubismo, Futurismo, Orfismo, Suprematismo, Costruttivismo, De Stijl, Surrealismo, Espressionismo astratto americano, Informale, Arte optical e cinetica e altri ancora. Insieme alle relatrici Gražina Subelytė, Associate Curator del museo, Giovanna Brambilla, storica dell'arte e Responsabile dei Servizi Educativi della GAMeC, Bergamo, Chiara Bertola, curatrice presso la Fondazione Querini Stampalia, Venezia, e Flavia Frigeri, storica dell’arte e Chanel Curator for the Collection presso la National Portrait Gallery, Londra, si parlerà dell’importanza del Surrealismo e della nuova visone del mondo che da esso ne deriva, verranno trattati artisti fondamentali del Novecento e i loro diversi sguardi sulla realtà, si spazierà dall’impatto della XXIV Biennale d’arte in cui Peggy Guggenheim espose la sua collezione, alla nascita dell’Espressionismo astratto americano, movimento artistico assolutamente radicale e rivoluzionario.

Ad aprire il corso, lunedì 24 gennaio, sarà Gražina Subelytė con “Metafore del cambiamento: il Surrealismo e la nuova visione del mondo”, lezione che esplorerà il carattere rivoluzionario del movimento surrealista e delle tematiche surrealiste che si ritrovano nelle opere di Leonora Carrington, Max Ernst, René Magritte, Joan Miró, Méret Oppenheim, per citarne alcuni. L’incontro è propedeutico all’attesissima mostra Surrealismo e magia. La modernità incantata, curata dalla stessa Subelytė, in apertura il 9 aprile, 2022.

I proventi del corso, sotto forma di una liberalità di 50 euro deducibile fiscalmente, sostengono il museo. È possibile iscriversi anche a corso iniziato e ricevere la registrazione delle lezioni precedenti. Per informazioni è possibile chiamare il numero 041.2405429 o scrivere a membership@guggenheim-venice.it. 

Il calendario delle lezioni è disponibile al seguente link