UPDATE:
Da FareTurismo, a Roma dal 21 al 23 marzo 2023, le 10 proposte al Governo su formazione e lavoroNickelodeon e Più Vita Sana, insieme nelle scuole primarie, di Lombardia e Veneto per promuovere le Pause AttiveMusic Theatre International con Grandi Stazioni Retail presenta “#InTransito - esperienze creative”. Alla Stazione Tiburtina arte, sostenibilità, moda, capsule del tempo e lampade dei desideri per raccontare “i viaggi dell’umanità”Christmas Village a CityLife Shopping District dal 7 dicembre all’8 gennaio. Aperta la prima fase di prenotazioni per accedere gratuitamente dal 7 al 21 dicembreIl Super G apre la stagione invernale con Il Pagante. Il 7 dicembre si alza il sipario sul dancefloor ai piedi del Monte Bianco con un calendario fittissimo di eventiGli Insuperabili sono i testimonial della nuova campagna digital "Keep Performing" lanciata da Kappa e firmata da Mashfrog Creative SolutionsLancia ed Ente Nazionale Sordi vincono il premio alla Pubblicità Socialmente Responsabile con la campagna “Punch” firmata Armando TestaTutti i colori di Sanbittèr arrivano su Netflix per celebrare il momento dell’aperitivo. La creatività riprende quella dello spot dello scorso anno firmata dall’Armando TestaLa Cucina Italiana a dicembre in edicola con tante novità: il dolce (in esclusiva) del maestro Iginio Massari e un video unico che celebra il convivio e la grande avventura verso l’UnescoGQ Italia ha celebrato i Men of the Year 2022 con un party esclusivo a Palazzo Serbelloni a Milano
Evento educational

Il Salone Nazionale dello Studente di Roma si affida alla creatività di Lorenzo Marini per la brand identity

La prima edizione della manifestazione organizzata da Campus Editori si terrà il 19, 20 e 21 ottobre. Lorenzo Marini: “La libertà delle lettere è la libertà dei ragazzi"

È la mano dell’artista Lorenzo Marini a dare vita alla brand identity della prima edizione del Salone Nazionale dello Studente di Roma organizzata da Campus (gruppo Class Editori) in collaborazione con Regione Lazio. Dal logo, alle litografie e alle t-shirt, tutto è nato dalla matita del creativo di fama mondiale che ha voluto offrire le proprie linee, colori, lettere liberate agli studenti italiani. Un modo per mettere al servizio dei giovani un modello di quella reputazione creativa che è diventata icona nel mondo.

Lorenzo Marini: “La libertà delle lettere è la libertà dei ragazzi e prefigura la ricchezza del presente e la gioia del futuro. Sono felice di poter contribuire, con questa mia opera, al loro percorso scolastico”.

Per il Salone dello Studente, il progetto di brand identity nasce dalla volontà di usare le lettere liberate, opere che si collocano a metà percorso tra la lettera e l’illustrazione, tra la logica e la fantasia.

salone studente

Per Domenico Ioppolo, amministratore delegato di Campus Editori, si tratta «di un grande onore avere la firma prestigiosa di uno dei maggiori artisti contemporanei. Un pubblicitario, una mente libera, come le sue lettere. Campus e il Salone Nazionale dello Studente di Roma sono davvero orgogliosi che gli studenti possano confrontarsi con un grande talento creativo e che la brand identity dell’evento nasca dalla collaborazione con Marini».

Siamo orgogliosi che a firmare la brand identity del Salone dello studente sia un artista di fama mondiale”, dice Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e nuovi diritti, Formazione e Scuola di Regione Lazio. “Grazie alla creatività di Marini il Salone dello studente avrà una marcia in più e certamente sarà fonte di ispirazione per molti giovani che parteciperanno all’evento”.

Lorenzo Marini è un artista, pubblicitario e scrittore italiano. Nel 2020 vince il Mobius Awards di Los Angeles, premio di competizione internazionale per la creatività del nuovo alfabeto da lui creato, il Futurtype. La TypeArt, di cui è caposcuola, è la corrente artistica che celebra la bellezza estetica delle lettere. Nel 2020 crea un evento artistico nelle principali città d'Italia con installazioni dinamiche e statiche, augurando il Bentornato in città, attraverso l'uso dei suoi alfabeti liberati, come metafora delle persone che si ritrovano insieme.