Evento sportivo

Allo Stadio dei Marmi la 12esima edizione di WEmbrace Games 2024. Onorato: "Un evento dove a vincere è il binomio tra inclusione e sport"

A Roma lunedì 17 giugno su il sipario con l'evento che nasce per mandare un messaggio di inclusione, con tanti protagonisti del mondo delle istituzioni, dello sport e dello spettacolo. Main Partner Barilla, Sorgenia, Rilastil, Toyota, Algida e Viatris

Una location esclusiva, situata presso l’area dei Mercati di Traiano a Roma, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione dei WEmbrace Games 2024, l’evento di giochi spettacolari all’insegna dell’inclusione organizzato dall’Associazione art4sport ONLUS di Beatrice “Bebe” Vio Grandis, che avrà luogo nella Capitale lunedì 17 giugno dalle ore 20:00 presso lo Stadio dei Marmi. La manifestazione benefica, giunta alla sua dodicesima edizione, avrà come slogan “Abbraccia l’emozione dello sport - Sogna insieme a noi!”.

Durante l’incontro, moderato dalla giornalista di Sky Sport Federica Frola, hanno parlato Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale, Bebe Vio Grandis, campionessa paralimpica di fioretto e Teresa Grandis, Presidente dell’Associazione art4sport ONLUS.

È intervenuta anche Alessandra Locatelli, Ministro per le Disabilità, con un videomessaggio dedicato alla manifestazione.

Alla serata di presentazione, hanno partecipato anche gli atleti del team del progetto fly2paris Edoardo Giordan, schermidore, e Giulio Maria Papi, giocatore di basket in carrozzina, l’ex taekwondoka Carlo Molfetta, i presentatori dei WEmbrace Games 2024 nonché speaker radiofonici di Radio Deejay Giorgio Maria Daviddi e Furio Corsetti del Trio Medusa e Danilo Da Fiumicino, e alcuni studenti in rappresentanza della Scuola “Giacomo Leopardi” e del Liceo “Cristoforo Colombo”. 

L’evento è aperto a tutti ed è possibile prenotare il proprio posto ed effettuare una donazione al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-wembrace-games-2024-881345396807 

L’evento e gli ospiti - Tutto è pronto per i WEmbrace Games 2024, che tornano a dare spettacolo a Roma con la loro inconfondibile formula di giochi, allegria e inclusione. A raccontare la serata ci saranno tre volti storici della kermesse e di Radio Deejay, Giorgio Maria Daviddi e Furio Corsetti del Trio Medusa e Danilo Da Fiumicino. In campo allo Stadio dei Marmi ci saranno otto squadre che rappresenteranno altrettante città: Roma, Milano, Bari, L’Aquila, Treviso, Fano, Genova, Napoli. Le formazioni saranno composte da giocatori provenienti da tutta Italia, da adulti e bambini, con e senza disabilità, che si affronteranno in tre spettacolari sfide, in una competizione all’insegna del gioco di squadra e della collaborazione. 

Tra gli ospiti per le istituzioni ci saranno Andrea Abodi (Ministro per lo Sport e i Giovani), Giovanni Malagò (Presidente del CONI), Alessandro Onorato (Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale) e Marco Mezzaroma (Presidente di Sport e Salute).

All’appuntamento saranno inoltre presenti campioni dello sport come il calciatore Radja Nainggolan, l’ex-rugbista Martín Castrogiovanni, lo schermidore Diego Occhiuzzi, l’ex-pesista Mirco Scarantino, il giocatore di basket Jacopo Giachetti e l’ex-taekwondoka Carlo Molfetta.

Il mondo dello spettacolo potrà contare sull’apporto delle attrici Claudia Gerini, Tess Masazza e Amanda Campana, del regista Gabriele Muccino, dell’attore e regista Giuseppe Fiorello, dei cantanti Nina Zilli e Fellow, degli influencer Guglielmo “Willwoosh” Scilla, 2Men1Kitchen, Alessia “allydollina” Rossini, Giulia Gaudino e Melissa Bianco.

La serata avrà come scopo una raccolta fondi in favore di art4sport ONLUS, l’Associazione di Bebe Vio Grandis che supporta e promuove lo sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto. L’obiettivo dell’Associazione è quello di studiare, realizzare e finanziare le costose protesi e le attrezzature necessarie per la pratica dello sport paralimpico.

L’evento è supportato dai Main Partner Barilla, Sorgenia, Rilastil, Toyota, Algida e Viatris, dai Partner Tecnici Nike, Jeio e Quadro Advertising, con il patrocinio di Comitato Italiano Paralimpico, CONI, Sport e Salute e Croce Rossa Italiana, dai Media Partner Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, Radio Deejay e UpTv e grazie al sostegno dell’Assessorato Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma.

Teresa A. Grandis, Presidente di Associazione art4sport ONLUS: “Siamo felici e orgogliosi di presentare ancora una volta un evento come i WEmbrace Games, che è diventato ormai un punto fermo per noi e per tutti coloro che, ogni anno, dimostrano affetto e partecipazione verso il progetto. Ringraziamo tutti i partner e gli enti coinvolti nell’iniziativa, il gioco di squadra è la chiave per la riuscita di ogni obiettivo e crediamo che serate come questa possano davvero promuovere concretamente l’inclusione”.

Bebe Vio Grandis, campionessa paralimpica di fioretto: “I WEmbrace Games sono un’occasione per vivere lo sport e il gioco come noi di art4sport li intendiamo, ossia un gioco di squadra che coinvolge, include senza divisioni né barriere e che, allo stesso tempo, garantisca una competizione adrenalinica ed emozioni forti. Siamo pronti a passare tutti insieme una serata di sfide e sorrisi, a divertirci e a far divertire il pubblico, non vediamo davvero l’ora di scendere in campo!”.

L’Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale Alessandro Onorato: “Dobbiamo ringraziare Bebe Vio e la sua Associazione per le attività che organizza tutto l’anno e per i Wembrace Games, l'appuntamento conclusivo di un percorso dove a vincere è il binomio tra inclusione e sport. Abbiamo sposato  questo evento perché testimonia la ricchezza dell'associazionismo sportivo, che consente a tantissime famiglie di accedere all'attività sportiva. I Wembrace Games sono la prova concreta di come si possano abbattere barriere e stereotipi. Per questo Roma Capitale ha messo a disposizione un luogo unico, come i Mercati di Traiano, e sostiene concretamente un'iniziativa imperdibile che aiuta a sensibilizzare tutti i cittadini su un tema così importante. 

Noi da quando siamo arrivati abbiamo posto un’attenzione massima sulla necessità di abbattere le barriere. Lo scorso novembre abbiamo messo a disposizione dei ragazzi con disabilità, senza limiti di età e reddito, dei voucher per fare attività sportiva. E, nel bando per il sostegno alle associazioni sportive, per la prima volta abbiamo riservato dei fondi ad hoc per supportare le attività con finalità di inclusione sociale sulla disabilità. Roma sta cambiando volto, è sempre più moderna, dinamica, accessibile e, soprattutto, aperta. Stiamo facendo un grande lavoro ma tanto ancora ce n'è da fare".