UPDATE:
Cannes Lions 2024. Bartoletti (Indiana Production): "I due argenti a Coordown premiano una campagna che scardina i format tradizionali e suggerisce un valore universale"Cannes Lions 2024. Eoin Sherry (LePub Italy) sul Leone d'Oro a 'Pub Museums' per Heineken: "Una campagna che trasforma i pub storici in experience di brand"Cannes Lions 2024. Droga (Accenture Song): “Nessun timore o nostalgia: la creatività che nasce dalle ricerche è molto peggio di quella generata dall’IA”. Murati (Open AI): “Non temere la tecnologia ma sperimentarla. Lavoriamo per renderla più facile"Cannes Lions 2024. Di Bruno/Dionisi BBDO Italy: "L'Argento a Make Italy Green per E.ON riconosce un lavoro di team con il cliente e il legame forte del purpose aziendale con la mission di portare energia pulita"De Vecchi (VML Health): "Il bronzo a “Not A Lonely Journey” di VML Italy per Biogen un primo traguardo per una campagna progettata per dimostrare, tramite l’esperienza diretta dei pazienti SMA, che una condizione differente è possibile".Cannes Lions 2024. Outdoor: 3 leoni per LePub/Heineken (oro e argento a Pub Museums, bronzo a Laundromatch), argento anche a Make Italy Green di BBDO per E.ON. GP a Spagna e Nuova Zelanda. Audio & Radio: argento a Pub Museums e GP a UK. Print & P: Gp USACannes Lions 2024. Venturelli (Publicis Groupe): “Nell’era del post-purpose, vincono i brand capaci di trasformarlo in una leva di business. Nessuna invasione dell’IA, usata però per realizzare ciò che sarebbe altrimenti impossibile”A Catania la tappa italiana dell'International Recycling Tour, progetto internazionale di Every Can Counts per la raccolta "on the go" delle lattine per bevandeIGPDecaux si aggiudica un contratto di 13 anni per la metropolitana, gli autobus e i tram di RomaCannes Lion 2024 | Argento all'Italia in Health & Wellness con Small/Indiana Production per 'Assume That I Can' di Coordown. Bronzo a VML nel Pharma per 'Not a Lonely Journey' di Biogen. Premiati umorismo e purpose come leva di business e sviluppo sociale
Advertising

Grey è la nuova agenzia di comunicazione per la campagna d’immagine del Consorzio Tutela Speck Alto Adige

La campagna - il cui obiettivo è riposizionare la specialità regionale allargandone la base dei consumatori - sarà pianificata direttamente dal Consorzio su TV, digital e radio a partire dal secondo semestre del 2024.

Il Consorzio Tutela Speck Alto Adige ha assegnato a Grey lo sviluppo creativo della nuova campagna di comunicazione, componente fondamentale della strategia 2024-26 il cui obiettivo è riposizionare la specialità regionale allargandone la base dei consumatori.

Nel contesto di questo piano strategico, lo Speck Alto Adige IGP si presenta come un prosciutto moderno e versatile, un secondo piatto a tutti gli effetti: leggero ed equilibrato, con poco sale, pochi grassi, leggermente affumicato. Un abbinamento perfetto per formaggi, verdure, cereali.

Con questa nuova campagna d’immagine inizieremo un percorso di valorizzazione di un prodotto unico, lo Speck Alto Adige IGP, con l’obiettivo di farlo conoscere e apprezzare ad un pubblico più allargato”, commenta Martin Knoll, Direttore Consorzio Tutela Speck Alto Adige. “Siamo contenti di aver affidato a Grey la realizzazione di tutta la creatività della nostra campagna d’immagine”.

E’ un progetto che ci ha appassionati fin dall’inizio per la sfida che ci ha posto”, commenta Marta Di Girolamo (nella foto), CEO di Grey. “Siamo entusiasti di poter accompagnare il Consorzio in questo importante momento di transizione e di firmare un progetto di comunicazione che racconterà lo Speck Alto Adige IGP con un taglio innovativo, superando il suo tradizionale vissuto come ricordo delle vacanze in montagna e posizionandolo come un prodotto dal sapore caratteristico adatto al consumo quotidiano”. La campagna sarà pianificata direttamente dal Consorzio su TV, digital e radio a partire dal secondo semestre del 2024.