Brand Identity

A Take l'incarico per la nuova green label di Acimit

Il documento per identificare le performance energetiche e ambientali del macchinario tessile, è sinonimo di sostenibilità, diventata oggi un fattore competitivo fondamentale. L'agenzia ne ridefinirà l'immagine per valorizzare appieno il progetto presso gli stakeholder attraverso un video istituzionale e un sito web.

Take, agenzia di comunicazione integrata di Next Group,  svilupperà un concept per realizzare la nuova green label di Acimit, l’Associazione dei costruttori italiani di macchinario per l’industria tessile, con cui è nata una nuova collaborazione.

La green label, documento per identificare le performance energetiche e ambientali del
macchinario tessile, è sinonimo di sostenibilità, diventata oggi un fattore competitivo
fondamentale. Take ne ridefinirà l'immagine per valorizzare appieno il progetto presso gli stakeholder.

In questo contesto, la green label sarà sempre di più uno strumento in grado di
differenziare e amplificare la comunicazione delle aziende aderenti, oltre a essere un asset
fondamentale per Acimit nei confronti degli associati e delle imprese estere.

Questo grazie anche a un video istituzionale di presentazione e a un sito Web ottimizzato
per diventare sia uno spazio di divulgazione della green label sia un’opportunità di
aggiornamento e confronto per le aziende.

“Siamo molto felici di questa collaborazione, che ci consente di offrire la nostra esperienza
a un’associazione che rappresenta un comparto importante del sistema industriale italiano
- dichiara Marco Di Marco, Ceo di Take - La fase di avvio di un nuovo progetto è sempre
molto stimolante e in futuro abbiamo già in programma di ridefinire l’immagine
coordinata di Acimit”.

“La sostenibilità è un tema di fondamentale importanza per i costruttori italiani di macchine tessili - fa presente Alessandro Zucchi, presidente di Acimit - Fin dal 2010 il progetto Green Label testimonia l’impegno profuso dalle nostre aziende per rendere i macchinari maggiormente sostenibili. Sono sicuro che la collaborazione con Take consentirà di valorizzare ulteriormente il nostro progetto”.