UPDATE:
Brand Identity

Futura è il logo scelto per i Giochi invernali di Milano-Cortina 2026 e per le Paralimpiadi

L'immagine, che ha ottenuto il 75% delle preferenze della votazione popolare online, vincendo sull'altro logo in finale, 'Dado', è stata ufficializzata oggi in una conferenza stampa virtuale. Disegnata da Landor, sarà anche il logo delle Paralimpiadi, ma con colori che richiamano l’aurora, in ricordo dell’unicità dell’aurora boreale arrivata fino a Cortina d’Ampezzo nel 2003 e come simbolo di unicità, inclusione e sostenibilità.

È ‘Futura’ il logo prescelto per rappresentare le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa digitale trasmessa questa mattina sulla pagina Facebook di Milano Cortina 2026, in diretta dal Salone d’onore del Coni .

Lo ha deciso, per la prima volta, una votazione popolare online, che ha raccolto più di 850mila voti, il 75% dei quali sono andati a FUTURA. 

‘Futura’, simbolo composto dai numeri 2 e 6 di color ghiaccio, ha prevalso su ‘Dado’, raffigurante  un dado con i numeri 2 e 6 di colore rosso e verde sormontato da un fiocco di neve azzurro stilizzato. 

“La vittoria è stata schiacciante, i due loghi rappresentano due modi diversi di interpretare i Giochi e la montagna. Il tono bianco su bianco è la narrazione di ciò che vogliamo realizzare in questi 5 anni ed è coerente con il tocco lieve che vogliamo adottare, con un progetto non invasivo ma di sostenibilità, sia economica che ambientale che sociale. C'è una narrazione di quello che vogliamo fare in questi 5 anni, ed è coerente col restare meno invasivi possibili. Tutti parlano di sostenibilità ma non deve essere solo una parola ma un progetto, di sostenibilità economica, ambientale e sociale. Dietro a questo luogo bianco c'è una finestra, una storia straordinaria a cui sarò bello lavorare” ha dichiarato  Vincenzo Novari, l’amministratore delegato di Milano-Cortina.

In occasione della conferenza stampa è stato presentato anche il logo ufficiale delle Paralimpiadi, sempre il disegno di Futura ma con colori che richiamano l’aurora, in ricordo dell’unicità dell’aurora boreale arrivata fino a Cortina d’Ampezzo nel 2003. Un
logo che rappresenta l’unicità, l’inclusione e la sostenibilità dei Giochi Olimpici del 2026, e che include soprattutto il mondo degli ipovendenti, che anche se non possono vedere il simbolo sono tutti accomunati dal simbolo del cielo.

La sei volte campionessa Olimpica di fioretto, Valentina Vezzali, nuova Sottosegretaria allo Sport, ha affermato che le Olimpiadi sono un’occasione per inorgoglire l’Italia e rappresentare il Mondo. Per questo la scelta del logo di Milano Cortina sia stato
condiviso da tutti gli italiani, poiché i giochi olimpici saranno di tutta l’Italia e saranno una leva in grado di aiutare l’Italia a rialzarsi. La scelta del logo si è espressa durante il Festival di San Remo, grazie agli ambassador Federica Pellegrini e Alberto Tomba,
raggiungendo gli 850.000 voti, un risultato enorme, testimonianza dell’importanza di un momento in cui tutti gli italiani hanno potuto votare il proprio logo preferito.

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha sottolineato che pensare ai Giochi Olimpici 2026 fa emergere la convinzione che stiamo guardando verso il futuro e che siamo in prossimità del superamento di questo drammatico anno. "Nel 2026
presentermo una Lombardia, un Veneto e un’Italia rinnovati, più forti e con più voglia di fare".

Il sindaco di Cortina Giampietro Ghedina ha affermato che le Olimpiadi 2020 sono un progetto nuovo e sostenibile che guarda all’Agenda 2020. Cortina e le altre città e regioni che ospiteranno i giochi si stanno preparando ad ospitare i Giochi Olimpici, che
tornano a Cortina dopo 70 anni.