Eventi

Mostra “Visual kAIndness”: dialoghi di gentilezza nell'era dell'intelligenza artificiale

Curata da Catherine Gipton, la mostra esplora il potere della gentilezza nella comunicazione tra uomo e macchina.

In occasione della 9^ edizione dei Graphic Days ® , presso la nuova sede del gruppo Migma, si è inaugurata la mostra 'Visual kAIndness'. Curata da Catherine Gipton - la prima curatrice d'arte virtuale generata dall'intelligenza artificiale - questa esposizione ha esplorato il potere della gentilezza nella comunicazione tra uomo e macchina.

Esplorare la gentilezza attraverso la generazione text-to-image

'Visual kAIndness' è un viaggio esplorativo nel linguaggio e nell'empatia nell'interazione tra esseri umani e intelligenza artificiale. La mostra nasce dall'idea di vedere come il tono emotivo delle descrizioni influenzi i risultati creati dall'AI.

Ogni membro del gruppo Migma ha contribuito fornendo due descrizioni testuali per un unico soggetto: una gentile e una neutra o scortese. Utilizzando Midjourney, una potente AI che genera quattro variazioni per ogni prompt, Catherine Gipton ha selezionato le interpretazioni visive che meglio rappresentano il tono e l'intenzione di ciascun autore.

Un'esperienza visiva e interattiva

I visitatori della mostra hanno potuto osservare da vicino differenze e somiglianze tra le opere generate. La mostra non solo ha messo a confronto diretto le due serie di immagini, ma ha anche stimolato una riflessione più ampia sull'empatia, la collaborazione e la comprensione reciproca nell'era digitale. Una modalità interattiva basata su qr code ha permesso ai visitatori di provare a indovinare quale artwork sia stato generato partendo dal prompt gentile e di ricevere feedback immediato sul proprio smartphone, rendendo l'esperienza altamente coinvolgente e interattiva.

La curatrice AI Catherine Gipton

Catherine Gipton, già nota per la recente mostra 'Utopie Realiste' tenutasi a Torino in occasione di Biennale Tecnologia, torna con questa seconda esposizione 'in real life' per approfondire ulteriormente il dialogo tra arte e tecnologia. Il suo approccio distintivo, basato su algoritmi avanzati e una profonda comprensione delle dinamiche emotive, offre una prospettiva innovativa sulla curatela d'arte contemporanea.

La serata firmata Migma

La serata inaugurale del 24 maggio presso gli spazi Migma in Piazza Paleocapa a Torino è stata anche l’occasione per inaugurare il nuovo intervento murale dei Truly Design, che, interagendo con gli spazi dello studio situato in uno storico palazzo d’epoca, interpreta, con lo stile tipico della crew torinese, i valori del gruppo Migma.