Media

Gruppo Mondadori presenta il primo Piano di Sostenibilità

Per il 2022 focus su: Diversity & Inclusion, obiettivi LTI su tematiche ESG, mantenimento del 100% di carta certificata PEFC/FSC.

Il Gruppo Mondadori ha reso pubblico, all’interno della Dichiarazione Consolidata di carattere non finanziario 2021, il primo Piano di Sostenibilità, approvato dal Consiglio di Amministrazione con il supporto del Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità.

Nel documento - la cui sintesi è disponibile nella sezione Sostenibilità del sito www.gruppomondadori.it - sono stati individuati ambiti strategici, target qualitativi e quantitativi, e azioni di breve e medio periodo finalizzati al miglioramento continuo delle performance in termini sociali, di governance e ambientali, in coerenza con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delineati dall'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Nella sua prima edizione, il Piano si focalizza su tre principali aree di intervento:
1) valorizzazione di persone, contenuti e luoghi per l’educazione e la cultura;
2) promozione del successo sostenibile del business;
3) diffusione di una cultura ambientale e di mitigazione degli impatti sugli ecosistemi.

Otto le linee guida di riferimento, in cui si riflettono l’identità e la mission del Gruppo.

“Il percorso che ci ha portato alla definizione del primo Piano di Sostenibilità è nato dalla consapevolezza che il nostro ruolo di editore richiede una naturale e sempre crescente attenzione e capacità di ascolto delle diverse realtà con le quali interagiamo”, ha dichiarato Antonio Porro (nella foto), Amministratore delegato del Gruppo Mondadori. “L’evoluzione della società e i cambiamenti indotti
dallo scenario economico e tecnologico hanno mutato infatti il contesto nel quale operiamo e le richieste dei nostri principali interlocutori, le cui esigenze e prospettive sono fondamentali per l’innovazione stessa dell’azienda e il suo successo sostenibile.

Abbiamo quindi deciso di perseguire in modo tangibile alcuni obiettivi in ambiti per noi prioritari, intraprendendo un cammino che ci avvicini progressivamente anche alle aspettative dei mercati in materia di ESG. Tra questi, la diffusione di una cultura inclusiva, con azioni finalizzate alla valorizzazione e alla crescita delle nostre persone” ha concluso Porro.

L'APPROCCIO ALLA SOSTENIBILITÀ
Il primo Piano di Sostenibilità del Gruppo Mondadori è frutto di un approccio maturato in oltre dieci anni di rendicontazione in ambito di sostenibilità e che ora si sviluppa ulteriormente grazie a un progetto che, con una visione ampia e organica, vuole contribuire al raggiungimento di otto dei 17 SDGs lanciati a livello globale dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.
Il documento è stato definito coerentemente all'analisi di materialità condotta e finalizzata all’identificazione degli elementi di interesse strategico per le attività del Gruppo.
Sono stati esplicitati punti di attenzione derivanti dai principali framework di riferimento ed effettuate analisi di benchmark nonché specifici assessment della catena del valore.
In ottica di inclusività degli stakeholder, l’elaborazione del Piano è stata anche guidata da molteplici momenti di ascolto dei portatori di interesse, anche attraverso survey che hanno coinvolto in modo attivo il management aziendale, i dipendenti e altri interlocutori rilevanti, come ad esempio insegnanti, lettori, clienti delle librerie e analisti finanziari.


OBIETTIVI DEL PIANO
All’interno del Piano di Sostenibilità sono stati individuati obiettivi finalizzati alla generazione di valore condiviso in un orizzonte temporale di breve e medio periodo, in termini sociali, di governance e ambientali.

 

Il perseguimento di molti di questi obiettivi è propedeutico alla definizione di ulteriori ambiti di azione che, in ottica di miglioramento continuo, saranno delineati con maggiore dettaglio nei futuri aggiornamenti del Piano di Sostenibilità.

Tra questi, per il 2022 si segnalano in ambito Sociale:
● sviluppo e formalizzazione di un framework articolato di KPI per il monitoraggio di tutte le azioni in ambito D&I, con particolare riferimento al gender pay gap e al gender balance;
● ridefinizione di tutte le policy di Gruppo in ambito di selezione e sviluppo delle carriere, al fine di attrarre sempre più ogni tipo di talento e promuovere le risorse sulle base di un più ampio ventaglio di modelli di unicità;
● avvio del progetto “Genitorialità”, al fine di promuovere modelli più inclusivi di accesso alla maternità e alla paternità, eliminare i bias esistenti e facilitare il ritorno al lavoro, valorizzando le competenze acquisite;
● sviluppo del progetto Hybrid working per la definizione co-partecipata di un nuovo modello di lavoro misto - attraverso la creazione di sinergie e ridefinizione di nuovi valori - ed estensione della formazione in ambito di digitalizzazione e di nuove forme di lavoro a
tutte le persone del Gruppo;
● potenziamento dell’offerta di iniziative e servizi per la promozione della lettura.

In ambito Governance per il 2022:
● definizione e misurazione di parametri ESG attraverso l’introduzione, tra gli obiettivi del Piano di Performance Share 2022-2024 rivolti al top management, dell’Impact Inclusion Index, un indicatore composto che misura, a fine triennio, la diffusione all’interno del Gruppo della
cultura dell’inclusione, l’aumento del numero di donne in posizione dirigenziale e la progressione della riduzione della disparità retributiva a parità di posizione;
● sviluppo e implementazione di un piano di aggiornamento per i membri del Consiglio di Amministrazione e il management in ambito di sostenibilità;
● rafforzamento del corpo procedurale e dei presidi in ambito Privacy, Gestione delle Informazioni e Cyber Security;
● potenziamento delle attività di stakeholder engagement attraverso il progressivo ampliamento delle iniziative di coinvolgimento e formalizzazione di una policy specifica in materia, anche in linea con le raccomandazioni del nuovo Codice di Corporate Governance;
● formalizzazione di una Policy in ambito anti corruzione.

In ambito Ambientale per il 2022:
● estensione al 100% dell’offerta scolastica di approfondimenti e schede dedicate alla cultura ambientale e promozione di tali contenuti all’interno dell’offerta trade;
● mantenimento per le pubblicazioni del Gruppo del ≈100% di acquisto di carta certificata secondo gli standard internazionali PEFC/FSC volti a tutelare e a garantire una gestione corretta del patrimonio forestale;
● perseguimento di azioni di efficientamento energetico, anche nell’ambito delle iniziative di ristrutturazione di edifici/immobili/store, e di ulteriori attività per la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra.