Media

Gruppo Monrif: nei primi tre mesi dell'anno raccolta pubblicitaria a +2,7%. Riffeser Monti: "Focus sulla strategia digital first"

Per il gruppo guidato dal presidente Andrea Riffeser Monti (nella foto), il fatturato pubblicitario sui quotidiani cartacei è pari a 7,8 milioni rispetto agli 8 milioni registrati nel primo trimestre 2021 (-3,1%, a fronte di un mercato che evidenzia una diminuzione dello 0,6% - Osservatorio Stampa FCP – marzo 2022).

Gruppo Monrif ha totalizzato nel primo trimestre del 2022  Ricavi consolidati  pari a  33,5 milioni di euro, di poco superiori ai 33,4 milioni dell’analogo periodo del 2021.
I Ricavi editoriali hanno raggiunto  17,9 milioni rispetto ai 20 milioni del primo trimestre 2021; i ricavi inerenti la vendita di copie cartacee, pari a 17,2 milioni, registrano una diminuzione di 2,5 milioni.

QN Quotidiano Nazionale, fascicolo sinergico di informazione e cronaca nazionale de il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno, si conferma tra i primi quotidiani in Italia per copie medie giornaliere vendute in edicola (fonte ADS marzo 2022). QN Quotidiano Nazionale con 1.096.000 lettori, perde complessivamente il 3,9% (-45.000 lettori), e rimane al 3° posto fra i quotidiani generalisti con 1.039.000 di lettori. il Resto del Carlino registra 569.000 lettori (-0,4%), Il Giorno con 179.000 lettori perde il 4,3%, infine la Nazione con 348.000 lettori, registra un -9,1% (fonte Audipress 2021/III).
Le vendite di copie digitali si incrementano del 7,6%. I siti di informazione del Gruppo e quelli ad esso aggregati sono posizionati al 5° posto nella classifica Comscore con 126 milioni di pagine viste al mese (marzo 2022), ed hanno registrato nei primi 3 mesi dell’anno 23,8 milioni di visitatori unici medi mese.

Nella voce ricavi editoriali sono inoltre compresi i ricavi derivanti dagli accordi siglati con Google per l’utilizzo di contenuti editoriali nel sistema Google news.
I Ricavi di prodotti collaterali risultano pari ad Euro 0,3 milioni in linea con quanto registrato al 31 marzo 2021.
I Ricavi pubblicitari sono pari a Euro 9,9 milioni rispetto a Euro 9,6 milioni registrati nel primo trimestre 2021 (+2,7%).
In particolare, il fatturato pubblicitario sui quotidiani cartacei è pari a 7,8 milioni rispetto agli 8 milioni registrati nel primo trimestre 2021 (-3,1%, a fronte di un mercato che evidenzia una diminuzione dello 0,6% - Osservatorio Stampa FCP – marzo 2022).

La raccolta on line dei siti riconducibili al brand Quotidiano Nazionale è pari a 1,9 milioni (con una incidenza di oltre il 19% sul fatturato totale pubblicitario), registra a perimetro omogeneo un incremento del 29,3% rispetto ad un valore di mercato in aumento del 3,5% (fonte FCP Assointernet – marzo 2022).

I Ricavi della stampa conto terzi sono pari a Euro 1,7 milioni con un incremento di euro 0,4 milioni rispetto a quanto registrato al 31 marzo 2021 (Euro 1,3 milioni); tali ricavi includono addebiti di carta da stampa agli editori terzi per circa Euro 0,2 milioni.
 

A margine del CdA Monrif il Presidente, Andrea Riffeser Monti (nella foto), ha confermato che "il Gruppo prosegue nella realizzazione degli obiettivi del piano industriale 2022-2026 approvato dall'ultimo Consiglio di Amministrazione, in particolar modo implementando la strategia “digital first”, uno degli elementi fondamentali. L’assunzione di nuove figure strategiche ci permette di implementare un organico giovane e dinamico con lo scopo di rendere competitive e all’avanguardia le attività Monrif. Gli incrementi dei costi, dovuti a questi investimenti, hanno portato alla decisione di aumentare di 10 centesimi, a partire dal mese di maggio, il prezzo dei quotidiani il Resto del Carlino e la Nazione, senza nessuna conseguenza sulla vendita delle copie. Inoltre – ha continuato Andrea Riffeser Monti -  stiamo per lanciare nuove iniziative per sostenere la cronaca locale ed è allo studio un efficientamento della struttura organizzativa per facilitare ulteriormente l’integrazione tra carta e digital. Sempre sul fronte editoriale, stiamo lavorando a un rilancio di QN Economia & Lavoro, il quotidiano economico del lunedì, con contenuti ancora più vicini ai territori. Il settore alberghiero ha evidenziato ad aprile ulteriori segnali di ripresa, - ha aggiunto - confermati dalle prenotazioni per i mesi successivi, dopo quasi due anni di sofferenza e sono all’esame nuove gestioni da finalizzare entro la fine dell’esercizio.La controllata Robin – ha concluso il Presidente Monrif – è attiva nello sviluppo di nuovi business e, tra l’altro, ha partecipato ad un bando di ENIT per la concessione di contributi per valorizzare la capacità di adattamento al mercato turistico attraverso il sostegno a progetti integrati, mirati al miglioramento della comunicazione digitale e all’attrattività del Sistema Paese, in attuazione del Piano di Promozione 2020 sfruttando i fondi previsti dal PNRR".