Media

Monrif: nel ricavi pubblicitari in calo, pari a 124,2 milioni

Si è tenuto a Bologna oggi 27 marzo 2007 il Consiglio di Amministrazione della Monrif per l'approvazione del bilancio d'esercizio e consolidato al 31 dicembre 2006.

Andamento della gestione e risultati del Gruppo al 31 dicembre 2006
Il bilancio consolidato del Gruppo Monrif registra al 31 dicembre 2006 una perdita di 2 milioni di euro contro un utile di 6,5 milioni di euro del 2005 che però includeva voci non ricorrenti quali la plusvalenza lorda di 39,4 milioni di euro realizzata dalla vendita della partecipazione Dada ed oneri finanziari per 8 milioni relativi alla svalutazione della opzione put sulla Presse Alliance.

I ricavi netti consolidati sono pari a 304,2 milioni di euro contro i 311,7 milioni di euro del 31 dicembre 2005 esposti al netto della plusvalenza di 39,4 milioni di cui sopra.

Si evidenziano di seguito le variazioni più significative intervenute nelle singole aree operative rispetto all'esercizio 2005: Ricavi editoriali, pari a 93 milioni, hanno registrato un incremento di 3 milioni. In particolare la diffusione dei nostri quotidiani è risultata superiore a 380.000 copie medie giornaliere con un incremento dell' 1% rispetto all'anno precedente e, secondo l'ultima indagine di Audipress, 'QN', con un numero di lettori superiore a 2.350.000, si conferma al terzo posto tra i quotidiani di informazione più letti.

L'andamento del sito internet del Gruppo 'Quotidiano.net' risulta positivo e con il superamento del milione di utenti unici e con 12 milioni di pagine viste mensili, si colloca ai primi posti in Italia tra i quotidiani on line.

Ricavi pubblicitari, pari a 124,2 milioni di euro, hanno evidenziato una diminuzione di 10,1 milioni, in parte per il deludente andamento della raccolta pubblicitaria ed in parte per la cessazione di alcune pubblicazioni periodiche. Nel corso dell'anno la SPE, concessionaria di pubblicità del Gruppo, ha completato il processo di riorganizzazione e ristrutturazione con interventi che hanno riguardato principalmente le strutture operative e gestionali della società. Tali azioni, unitamente alla realizzazione da parte della Poligrafici Editoriale del progetto full color per la stampa a colori dei quotidiani previsto per il secondo semestre 2007, dovrebbero portare ad un significativo recupero del fatturato pubblicitario.

Ricavi della vendita di prodotti editoriali collaterali, pari a 17,4 milioni, sono risultati inferiori di 1,2 milioni. Il Gruppo si è concentrato su iniziative più mirate e di grande qualità, evitando promozioni editoriali che non garantissero un ritorno economico adeguato; da tali iniziative si è realizzato un margine lordo superiore al milione di euro.

I principali abbinamenti hanno riguardato prodotti editoriali quali 'l'Enciclopedia della salute', 'Monografie del gusto', 'La biblioteca dei misteri', 'Atlante National Geographic', 'Verde pratico', 'I grandi libri per creare' oltre a film in dvd, corsi di inglese su cd e dvd e cd musicali.

Ricavi della stampa per conto terzi, pari a 29,3 milioni , sono risultati superiori di 1,7 milioni rispetto al 2005 per l'acquisizione di nuove commesse per la stampa di riviste e folder per il mercato italiano.

Ricavi per servizi alberghieri ammontano a 26,6 milioni con un aumento di 1,7 milioni, mentre le presenze sono incrementate del 6%. Tali risultati sono stati resi possibili dalla ripresa generalizzata dell'economia che ha portato un maggior flusso della clientela d'affari verso gli alberghi del Gruppo.

Il Margine operativo lordo consolidato ammonta a 15,8 milioni ed evidenzia un incremento di 5,3 milioni rispetto al 31 dicembre 2005 non considerando la plusvalenza di 39,4 milioni realizzata lo scorso esercizio con la vendita della partecipazione in Dada.

La posizione finanziaria netta del Gruppo Monrif evidenzia un indebitamento di 87,7 milioni contro gli 80,2 milioni del 31 dicembre 2005. L'incremento di 7,5 milioni è dovuto principalmente agli investimenti nelle strutture alberghiere.

La Monrif  ha chiuso l'esercizio 2006 con una perdita di 0,4 milioni contro un utile di 4,5 milioni dell'esercizio 2005, che beneficiava della plusvalenza di 5,8 milioni derivante dalla vendita diretta di n. 662.419 azioni della Dada. I dividendi percepiti dalla controllata Poligrafici Editoriale sono risultati pari a 2 milioni, in linea con quelli incassati nel 2005, mentre la controllata EGA non ha distribuito dividendi.