Media

PerMe compie tre anni e si rinnova

Per il mensile diretto da Nicoletta Polla-Mattiot è previsto, dal numero di marzo, un restyling grafico (affidato all'agenzia Cento per Cento di Pier Paolo Pitacco) ed editoriale. Il rilancio della testata è sostenuto da pagine pubblicitarie su quotidiani nazionali e locali e su periodici Mondadori.

Tre anni sono, in psicologia, l'età più importante, l'età in cui diventiamo quello che siamo, in cui si definisce il nostro carattere, il nostro rapporto con gli altri, con l'amore, col sesso. Un traguardo piccolo ma molto importante anche per il mensile di psicologia e benessere diretto da Nicoletta Polla-Mattiot: PerMe, infatti, in occasione del suo terzo compleanno, si presenta in edicola completamente rinnovato.

Nel numero di marzo (in uscita il 20 febbraio) il suo carattere diventa ancora più chiaro, autorevole, forte. La grafica, rinnovata sia nel logo che all'interno, è più morbida, accogliente, intima, e al tempo stesso più autorevole, leggibile ed elegante. Il progetto grafico, affidato a Pier Paolo Pitacco e alla sua agenzia di graphic design Cento per Cento, ha reinterpretato il cuore di PerMe alla luce di questo traguardo anagrafico e in una prospettiva di crescita ulteriore.

All'interno i contenuti sono organizzati secondo differenti ritmi di lettura perché la struttura si fa più elastica, più vivace, non a un'unica velocità. I regimi più tranquilli sono quelli tradizionali dei dossier, dei servizi di approfondimento. Velocità di crociera per sezioni del giornale come 'Io confesso': lo spazio delle confidenze, dove ci si può davvero dire tutto, raccontare qualsiasi esperienza anche estrema e averne risposta.

Agile e scattante è la marcia della velocità-curiosità, quella delle ultime novità in fatto di ricerca scientifica, notizie brevi, brevissime, ma rigorose; ma anche quella di giochi e test psicologici che non sono fini a se stessi, ma costituiscono un modo per conoscersi. PerMe affina il tono di voce con cui si rivolge al suo pubblico, per creare una maggiore confidenzialità con le lettrici; porta lo psicologo direttamente a casa loro e lo fa conservando il massimo della privacy e il massimo dell'intimità.

Infine, PerMe scopre il me time, il tempo per me, il tempo di PerMe, il tempo da dedicarsi prendendosi cura di sé. Attraverso queste nuove pagine il mensile offre alle lettrici psico-soluzioni pronte all'uso per una applicazione e una soluzione immediate, una raccolta di suggerimenti self-help sempre aggiornata e stimolante.

La testata mantiene però fede alla sua vocazione iniziale: una crescita nella continuità, garantita dal comitato scientifico formato da sei psicologi, psichiatri e psicoanalisti, ciascuno con una diversa formazione e competenza specifica: Paolo Crepet, Valentina D'Urso, Donata Francescato, Fausto Manara, Lella Ravasi Bellocchio e Manuela Trinci.

Il rilancio di PerMe è sostenuto da pagine pubblicitarie su quotidiani nazionali e locali e su periodici Mondadori.