Premi

Effie Awards Italy, aperte le iscrizioni alla sesta edizione del premio promosso da UNA e UPA

Il lancio ufficiale della nuova edizione del riconoscimento è fissato per il 16 gennaio con il primo appuntamento di Effie Club, progetto rivolto alla community dei professional che si occupano di strategia.

Dal 10 gennaio via libera all’iscrizione delle campagne alla sesta edizione di Effie Awards Italy, il premio che valorizza l’efficacia delle campagne di marketing e le performance della comunicazione, organizzato da UNA – Aziende della Comunicazione Unite e UPA, che anno dopo anno si conferma un importante punto di riferimento per tutto il mercato.

Tra le novità di quest’anno, due le nuove categorie che si aggiungono a quelle già esistenti:
- Retail Media: A questa categoria possono essere iscritte le campagne la cui efficacia nasce dalla collaborazione tra i canali retail e le aziende investitrici. Sia che questa collaborazione avvenga con azioni sui punti vendita fisici, sia sui canali digitali.
- Intelligenza Artificiale (AI) Questa categoria mira a riconoscere l'uso della tecnologia AI per migliorare l'efficacia del marketing. Ciò include l’audience targeting, l'esperienza interattiva, il programmatic, la generazione di contenuti e l'innovazione. I partecipanti devono illustrare il modo in cui l'IA ha contribuito all'efficacia, dalla motivazione iniziale del pubblico al comportamento finale dei consumatori.

La prima deadline per iscrivere i progetti a prezzi agevolati è stata fissata il 12 febbraio 2024. Possono concorrere al premio le campagne uscite in Italia nel periodo tra il 1° gennaio 2023 e 29 febbraio 2024, per le quali è richiesta una chiara definizione della strategia adottata, degli obiettivi e dei risultati raggiunti. Il premio è aperto ad aziende, agenzie e centri media che possono decidere a quali categorie iscriversi, privilegiando gli ambiti di appartenenza o le strategie perseguite. I criteri con cui saranno giudicate le campagne rispecchiano gli standard internazionali, poiché tutti i vincitori delle edizioni locali dei premi Effie entrano a far parte del ranking globale, l’Effie Index mondiale. Anche quest’anno, le campagne vincitrici avranno la possibilità di gareggiare alle edizioni internazionali del premio: a livello europeo con Effie Europe e a livello mondiale con la competizione Best of the Best che si svolgerà negli USA e che selezionerà il Grand Effie Mondiale tra tutte le campagne che hanno vinto un oro nei 56 Paesi in cui si svolge il premio.

Il regolamento completo e il modulo di iscrizione sono disponibili sul sito di Effie.

In questa edizione del premio sarà Giovanna Pinna, Direttore Media Corporate di Chanel, a presiedere le tre diverse giurie, formate da esperti di strategia, responsabili marketing e professionisti di agenzia, che saranno impegnati a maggio nella valutazione delle campagne iscritte per la definizione dei finalisti e a giugno per l’assegnazione finale dei premi ai vincitori. L’ultima giuria per l’assegnazione del Grand Effie tra le campagne premiate con l’oro si terrà il giorno della cerimonia di premiazione. Come da tradizione, a ospitare il Galà, in programma il 17 settembre, sarà la splendida Villa Necchi Campiglio.

Hanno già confermato il sostegno all’iniziativa importanti aziende: Google Italia (Diamond Sponsor) Publitalia ’80 (Platinum Sponsor), IPSOS, (Gold Sponsor), GFK Italia (Gold Sponsor). Altri partner sono in via di conferma.


Il lancio ufficiale della nuova edizione di Effie Awards Italy è fissato per il 16 gennaio con il primo appuntamento di Effie Club, progetto rivolto alla community dei professional che si occupano di strategia.

L'incontro - che si terrà presso la sede di Google in Italia - vedrà la presentazione del rapporto sviluppato da IPSOS sulla edizione appena conclusa e ci sarà modo di fare degli approfondimenti strategici con Niccolò Rigo Chief Strategy Officer, Dentsu Creative. Infine, Carla Leveratto, Head of Creative Works di Google, intervisterà Il team di Publicis che lo scorso anno ha vinto il prestigioso Grand Effie con la campagna Ichnusa, per cercare di carpirgli i segreti e gli elementi vincenti del progetto, perché l’efficacia non viene mai per caso.