Premi

Riconoscimento alla carriera per Giuseppe Mastromatteo al Festival di Fotografia di Montefano

Il premio è stato assegnato all’unanimità dalla Commissione della Settima Edizione del Premio Arturo Ghergo, composta da Denis Curti - critico d’arte, di fotografia e Direttore Artistico del Festival - e Cristina Ghergo, fotografa professionista.

Un importante riconoscimento per Giuseppe Mastromatteo, Presidente e Chief Creative Officer di Ogilvy, che riceverà il premio “Arturo Ghergo” per la sua carriera artistica durante il Festival di Fotografia di Montefano in programma l’1 e il 2 ottobre col patrocinio della Regione Marche.

Il premio intitolato al famoso fotografo delle dive, giunge quest’anno alla sua settima edizione ed è stato assegnato ad autori internazionali del calibro di Ferdinando Scianna, Giovanni Gastel, Piero Gemelli, Maurizio Galimberti, Toni Thorimbert e Maria Vittoria Backhaus.

Quest’anno la Commissione della Settima Edizione del Premio Arturo Ghergo, composta da Denis Curti - critico d’arte, di fotografia e Direttore Artistico del Festival - e Cristina Ghergo, fotografa professionista, ha assegnato all’unanimità il Riconoscimento alla Carriera a Giuseppe Mastromatteo.

Commenta così il riconoscimento Denis Curti “Il fotografo milanese, con un bagaglio professionale nell’universo dell’advertising, si muove all’interno di un mondo, il nostro, dove tutto sembra fermarsi alla superficie e l’informazione è un elenco infinito di articoli di giornale senza testo, canzoni mai ascoltate e paesaggi mai realmente vissuti. In questo contesto Giuseppe Mastromatteo, grazie a una lunga e profonda ricerca, si fa portavoce di temi di fondamentale rilevanza sociale, conferendo loro una nuova interpretazione, funzionale alla critica e alla provocazione nei confronti di una realtà inerte e indifferente. Vi lascio alla sorpresa e all’emozione dei suoi lavori che saranno esposti al Museo Ghergo a partire dal 1° Ottobre.”

Giuseppe Mastromatteo dal 2005 ha intrapreso anche la carriera di artista scegliendo la fotografia come mezzo espressivo. Oggi le sue opere sono esposte nelle gallerie d'arte contemporanea di Milano, Parigi, Istanbul e New York, e nel 2018 è stato pubblicato il suo primo volume d’arte “Humanscape” edito da Silvana Editoriale.