Ricerche

Il marketing fa sport

Lifeinaclick, società specializzata in emotional marketing e fotografia sponsorizzata, indaga sul marketing sportivo realizzato oggi in gran parte proprio grazie a grandi eventi dedicati agli appassionati di sport, dal motociclismo al fitness, dal volley al basket, ma sempre inteso come forte operazione di brand marketing.

Nessun altro settore, come quello dello sport, fa oggi protagonista l’evento come tecnica di comunicazione capace di coinvolgere più che mai il suo target di riferimento, particolarmente reattivo alla partecipazione, a incontri e location in cui ognuno diventa protagonista di attività e situazioni coinvolgenti e curiose, legate sempre alla promozione di un marchio o alla sponsorizzazione di nuovi brand.

Lifeinaclick, società specializzata in emotional marketing e fotografia sponsorizzata, indaga sul marketing sportivo realizzato oggi in gran parte proprio grazie a grandi eventi dedicati agli appassionati di sport, dal motociclismo al fitness, dal volley al basket, ma sempre inteso come forte operazione di brand marketing.

Il regalo di gadget e ricordi particolari e suggestivi legati all’evento stesso, ha inoltre preso piede negli ultimi anni, in modo particolare puntando all’utilizzo dell’immagine fotografica "ricordo" per legare i partecipanti e gli sportivi al proprio brand aziendale o al proprio prodotto.

Il media innovativo nasce dai servizi Lifeinaclick che oltre a realizzare un notevole riscontro di pubblico è stato scelto per affiancare nell’ultimo anno eventi sportivi particolarmente importanti: dal Tour della Fiamma Olimpica alla nona edizione del Yamaha Fest a Misano, il Samsung Fitness Tour con 18 tappe in tutta Italia, fino al World Gran Prix 2006 di volley appena conclusosi ed altri eventi supportati da grandi brand.

Il servizio permette infatti ai partecipanti gli eventi di essere fotografati in situazioni curiose e divertenti durante l’evento stesso, accanto a personaggi vip, location particolari, momenti di sport e attività, per riceve poi, subito dopo lo scatto un flyer contente i codici di identificazione che permettono di accedere ad un’area web riservata, sul sito della manifestazione e scaricare le proprie immagini, complete di cornice personalizzata dell’evento, loghi degli sponsor e brand presenti, legando per sempre il ricordo di quell’emozionale al marchio aziendale.

"L’obiettivo fondamentale dei brand che realizzano eventi legati alla sfera sportiva o attività e operazioni di marketing sportivo – ci spiega Andrea Magelli presidente di Lifeinaclick – è quello di fidelizzare il consumatore in modo coinvolgente e non intrusivo, interfacciandosi con il loro lato più intimo in modo che ricordino e si leghino a quell’evento e a quel marchio".

Tra le richieste dei clienti che si rivolgono al servizio di fotografia sponsorizzata ed emotional marketing è indiscussa quindi l’intenzione di promuovere marchi e prodotti attraverso un media innovativo, che permetta di coinvolgere le emozioni dei partecipanti in relazione al brand aziendale, di incrementare il traffico di utenti sul website, grazie alla piattaforma creata per la visualizzazione delle immagini e il numero di contatti reali e di complessiva visibilità, nonché di potenziali clienti.

Le variabili sono infatti controllate grazie alla facile monitorabilità del sistema di dati, suddivisi tra foto scattate, e relativi accessi alla sezione immagini secondo i diversi tipi di download possibili per gli utenti.

Il marketing, è costantemente votato verso l’innovazione competitiva, e per questo cerca e sperimenta oggi sempre nuove impostazioni; La comunicazione acquisisce forme innovative, come quelle relative al brand all’event management, allargando spesso i propri confini ad altri settori, diversi e spesso apparentemente lontani tra loro. Il nuovo marketing trova evidenza in molti settori di attività, tra cui in un ambito che solo fino a qualche anno fa sembrava lontano dalla comunicazione: quello dello sport.

Il settore dell’event marketing sportivo, dimostra oggi, secondo l’esperienza Lifeinaclick di aver raggiunto una condizione “allargata”, intendendo non solo lo sport in senso stretto ma anche le organizzazioni che si trovano frequentemente a operare all’interno della cosiddetta “convergenza sportiva”, quali i produttori di abbigliamento e attrezzature sportive, i vari media più o meno nuovi, le imprese in cerca di comunicazione innovativa tramite sponsorizzazioni e altre forme di co-marketing con lo sport e, le stesse organizzazioni pubbliche, che tramite lo sport cercano di attivare un marketing territoriale di visibilità e accreditamento.

È cosi che marchi della portata di Coca Cola, Campari, Danone, Kodak si affiancano a brand sportivi, associazioni e federazioni per creare eventi, manifestazioni, incontri e attività che consentano al consumatore, sportivo e non, di essere coinvolto in occasioni speciali, dove il marchio sportivo viene affiancato ad attività di co-marketing, distribuzioni pubblicitarie o di gadget dell’azienda sponsor.

I grandi marchi si fanno insomma sempre più spesso sponsor di eventi sportivi o veri e propri organizzatori di questi, per operazioni di branding, pubblicità, sensibilizzazione ecc.
È in quest’ottica che si inserisce il marketing emozionale, capace grazie alla fotografia sponsorizzata di supportare la promozione di più brand contemporaneamente, ottenendo visibilità, accessi web, promozione, marketing strategico, nonché la possibilità di creare un legame nel tempo con il consumatore e lo sportivo che partecipa all’evento stesso.

Un esempio importante ci viene dato dal Gruppo Danone che con l’evento 2005 “Danone Nation Cup”, ha realizzato un torneo internazionale di calcio per ragazzi, con l’obiettivo di riunire giovani di tutto il mondo, spingendoli a credere nei propri sogni e nelle proprie capacità e ha offerto, tramite Lifeinaclick, foto ricordo personalizzate ai partecipanti, e la possibilità di partecipare tramite le proprie fotografie al concorso “Libera il tuo sorriso” per decidere chi fosse il giovane che meglio rappresentava il nuovo brand Danone.

Un marketing strategico, quindi, al servizio delle emozioni del consumatore e dello sportivo con la possibilità di offrire gadget non più banali e spesso inutilizzati ma fortemente rivolti verso un canale comunicativo di grande impatto emotivo, che permette di brandizzare il marchio aziendale e promuovere l’evento sportivo in sé, legando le persone al proprio marchio grazie ai ricordi e alle emozioni vissute durante l’evento stesso.

Studiando in maniera approfondita questa nuova frontiera del marketing emozionale emerge inoltre come, accanto all’operazione puramente pubblicitaria, il servizio di fotografia sponsorizzata riesca a garantire un monitoraggio adeguato dell’efficacia e dei risultati dell’evento e del relativo ritorno di immagine, grazie a report dettagliati sul numero di scatti effettuati, le immagini richieste, gli accessi al sito web e i reali contatti in questo modo realizzati. La dimensione emozionale viene quindi utilizzata in modo strategico, attraverso un media innovativo, fresco e interattivo, che regala al soggetto il suo ricordo visivo legato a un istante. Attraverso la sovrimpressione del logo aziendale, la fotografia risulta essere anche un gadget assolutamente personalizzato, in grado di prolungare l’effetto ricordo sulla percezione del brand.

Le statistiche non mentono e rivelano come più del 70% delle persone sfruttino l’opportunità almeno di visualizzare le proprie immagini, entrando in contatto con il web site dell’azienda aumentando quindi considerevolmente i contatti interni, dimostrando l’efficacia della strategia e il coinvolgimento emozionale dei singoli partecipanti.
Non solo. Alto è il rapporto tra foto scattate e download registrati, grazie alla piattaforma utilizzata che permette in modo semplice ed intuitivo l’invio delle immagini via e-mail in tempo reale ad amici o parenti.  Le redemption si attestano in un range che va dal 30 al  75%, numeri interessanti che confermano l’efficacia e la monitorabilita del servizio.

L’evento sportivo utilizzato come strategia di marketing abbraccia inoltre tutto il settore dello sport senza particolari distinzioni, affacciandosi sul mondo del golf o della pallavolo, fino ad aventi legati al motociclismo o a piccole competizioni organizzate da associazioni senza scopo di lucro, con l’obiettivo di sensibilizzare, attraverso l’aggregazione e il gadget fotografico, l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e della raccolta di fondi.

Negli ultimi mesi anche Samsung e Yamaha hanno scelto il servizio di marketing emozionale per realizzare il Fitness Tour 2006 e la nona edizione del Yamaha Fest, ottenendo degli ottimi risultati di redemption soprattutto tra i giovani sportivi che hanno potuto, partecipando all’evento, farsi immortalare dai fotografi Lifeinaclick accanto alla moto di Valentino Rossi e ricevere le foto originali firmate dal logo Yamaha, attraverso il flyer personalizzato consegnatogli dopo lo scatto.

Una miriade di colori, tra caschi, tute e carene che ognuno ha potuto rivivere attraverso un’apposita area sull’ home page del sito Yamaha che invita a cliccare e ad inserire il codice del proprio flyer per visualizzare le proprie immagini, scaricare o inviarle agli amici tramite e-mail e poter dire, "anch'io c’ero!".

Operazione di brand marketing insomma plasmate sul modello specifico di eventi sportivi, che fidelizzano il consumatore/partecipante e lo sportivo più accanito che potrà rendere unico il suo evento e ricordarlo per sempre accanto al brand ufficiale della manifestazione.