UPDATE:
Da FareTurismo, a Roma dal 21 al 23 marzo 2023, le 10 proposte al Governo su formazione e lavoroNickelodeon e Più Vita Sana, insieme nelle scuole primarie, di Lombardia e Veneto per promuovere le Pause AttiveMusic Theatre International con Grandi Stazioni Retail presenta “#InTransito - esperienze creative”. Alla Stazione Tiburtina arte, sostenibilità, moda, capsule del tempo e lampade dei desideri per raccontare “i viaggi dell’umanità”Christmas Village a CityLife Shopping District dal 7 dicembre all’8 gennaio. Aperta la prima fase di prenotazioni per accedere gratuitamente dal 7 al 21 dicembreIl Super G apre la stagione invernale con Il Pagante. Il 7 dicembre si alza il sipario sul dancefloor ai piedi del Monte Bianco con un calendario fittissimo di eventiGli Insuperabili sono i testimonial della nuova campagna digital "Keep Performing" lanciata da Kappa e firmata da Mashfrog Creative SolutionsLancia ed Ente Nazionale Sordi vincono il premio alla Pubblicità Socialmente Responsabile con la campagna “Punch” firmata Armando TestaTutti i colori di Sanbittèr arrivano su Netflix per celebrare il momento dell’aperitivo. La creatività riprende quella dello spot dello scorso anno firmata dall’Armando TestaLa Cucina Italiana a dicembre in edicola con tante novità: il dolce (in esclusiva) del maestro Iginio Massari e un video unico che celebra il convivio e la grande avventura verso l’UnescoGQ Italia ha celebrato i Men of the Year 2022 con un party esclusivo a Palazzo Serbelloni a Milano
Nielsen

Nielsen: a febbraio investimenti pubblicitari in crescita del +11,6%. Nel primo bimestre raccolta a +6.7%. Dal Sasso: "Prevista da Confindustria una dinamica recessiva che non può essere ignorata dal mercato adv"

Se si esclude dalla raccolta web la stima sul search, social, classified e degli “Over The Top” (OTT), l’andamento nei primi due mesi del 2022 si attesta a +3,8%. In crescita tv, web adv, ooh e cinema, in calo quotidiani e periodici, in linea la radio. Sono 18 i settori merceologici con un trend positivo nel mese di febbraio, il contributo maggiore è portato da Media/Editoria (+56.8%), Telecomunicazioni (42.2%) Turismo/Viaggi (+499.6%) e Distribuzione (+16.9%).

Il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia chiude il mese di febbraio a +11.6%, portando la raccolta pubblicitaria del primo bimestre 2022 a +6.7%. Se si esclude dalla raccolta web la stima Nielsen sul search, social, classified (annunci sponsorizzati) e dei cosiddetti “Over The Top” (OTT), l’andamento nel bimestre 2022 si attesta a +3,8%.

“Ricorderemo a lungo la data del 24 febbraio come uno degli spartiacque della storia contemporanea – dichiara Alberto Dal Sasso (nella foto), Adintel Mediterranean Cluster Leader di Nielsen – questo per dire che anche i numeri del mercato che andiamo a validare, a oltre un mese circa da quella data, riportano una situazione in crescita robusta se riferita al febbraio 2021. Ci conforta il fatto che verso lo stesso periodo del 2020 il dato ha ripreso l’andamento di lungo periodo seppur con una leggera contrazione (-1,7%)”.

Relativamente ai singoli mezzi, la TV è in crescita del 8.4% a febbraio e del 2.1% nel bimestre.
I Quotidiani a febbraio sono flat -0.2% (bimestre -0.4%), mentre i Periodici calano dell' 8.9% (bimestre -10.6%). Flat anche la Radio a febbraio 0.0% (bimestre 0.4%).Sulla base delle stime realizzate da Nielsen, la raccolta dell’intero universo del web advertising nel primo bimestre 2022 chiude con un +11.3% (+8.4% se si considera il solo perimetro Fcp AssoInternet). È in ripresa l’Out of home (Transit e Outdoor) che conferma l’andamento positivo con un +85.1%. In positivo anche la Go TV che chiude il bimestre a +6.8% e il Direct mail +10.4%. Continua la ripresa degli investimenti pubblicitari sul mezzo Cinema.

Nielsen

 Sono 18 i settori merceologici in crescita nel mese di febbraio, il contributo maggiore è portato da Media/Editoria (+56.8%), Telecomunicazioni (42.2%) Turismo/Viaggi (+499.6%) e Distribuzione (+16.9%). In calo a febbraio gli investimenti di Automobili (-31.1%), Alimentari (-3.6) e Toiletries (-12.2%).

Relativamente ai comparti con una maggiore quota di mercato, si evidenzia, nel periodo gennaio/febbraio 2022, l’andamento positivo di Distribuzione (+16.6%), Abitazione (+15.7%), Media/Editoria (+54.8%) e Telecomunicazioni (+11.3%).

“Ci troviamo di fronte ad un periodo che combina tre dinamiche differenti che purtroppo vanno nella stessa direzione: la dinamica inflattiva, la coda pandemica e la guerra in Ucraina. – sottolinea Dal Sasso – Confindustria ha previsto una dinamica recessiva tecnica nei primi due trimestri dell’anno, dimezzando le previsioni di crescita del PIL, tutto questo non può essere ignorato anche dal mercato pubblicitario, le cui dinamiche sono legate a doppio filo agli andamenti della
macroeconomia".