Scenari

Accenture Life Trends 2023: permacrisis, intelligenza artificiale e creatività tra le tendenze che modificheranno le relazioni tra persone e aziende quest'anno

Secondo l’analisi, le tecnologie emergenti, sempre più facilmente accessibili alle persone, favoriscono l’avvio di una nuova era per la creatività, la società e per l’individuo. Dalla necessità di imparare a vivere ai tempi della permacrisis, alla volontà di sentirsi parte delle comunità che si sviluppano online; dalla mancanza dei benefici intangibili legati a quel modo di lavorare più tradizionale, all’utilizzo diffuso di tecnologie come l'IA per accelerare la creatività: il quadro della vita quotidiana spinge le aziende e i manager che le guidano a operare in scenari radicalmente nuovi.

Si susseguono anni di costante instabilità globale, in questo contesto tuttavia, una nota positiva arriva dal diffuso e crescente accesso delle persone alle tecnologie emergenti - tra cui l'intelligenza artificiale, il web3 e la tokenizzazione - che stanno dando il via ad una nuova era per la creatività, la società e la privacy.

Secondo le previsioni del rapporto “Accenture Life Trends 2023” per le aziende e la loro leadership è necessario prepararsi a modificare i modelli di business, per mantenere il passo con il cambiamento dei comportamenti dei clienti, che trovano sempre più valore nelle nuove tecnologie emergenti.

Costruito sull'eredità di 15 anni di Fjord Trends, questo rapporto - ora intitolato Accenture Life Trends 2023 - stilato dalla company di cui Alessandro Diana è Managing Director per Italia, Europa Centro Orientale e Grecia (nella foto in alto), identifica cinque macro-movimenti globali del comportamento umano che plasmeranno il business, la cultura e la società nel prossimo anno.

Grafica trend

Per illustrare i cinque trend i designer di Accenture Song hanno fatto uso dell’intelligenza artificiale, attraverso Midjourney.

Dalla necessità di imparare a vivere ai tempi della permacrisis, a cui aveva già fatto riferimento il presidente dell'UPA Lorenzo Sassoli de Bianchi in una recente intervista ad ADVexpress (leggi news),  alla volontà di sentirsi parte delle comunità che si sviluppano online; dalla mancanza dei benefici intangibili legati a quel modo di lavorare più tradizionale, all’utilizzo diffuso di tecnologie emergenti come l'intelligenza artificiale per accelerare la creatività: il quadro della vita quotidiana è stato notevolmente modificato. Questo cambiamento spinge le aziende e i manager che le guidano a operare in scenari radicalmente nuovi.

Fabio Sergio, Accenture
 "I momenti di crisi inducono le persone a mettere in discussione l’effettivo controllo che hanno sulle loro vite. Se da un lato, inevitabilmente, le persone cercano di adattarsi e gestire le nuove situazioni, dall’altro, le decisioni che prendono si ripercuotono anche sui brand e sulle aziende con cui interagiscono", ha dichiarato Fabio Sergio (nella foto ), Head of Design di Accenture Song per Italia, Europa Centro Orientale e Grecia. "Queste nuove dinamiche di potere danno la possibilità alle aziende di sviluppare modalità innovative per coinvolgere i clienti e costruire relazioni con loro".

 

Grazie a conoscenza, visione, intuizioni e informazioni raccolte dalla rete globale di designer, creativi, tecnologi, sociologi e antropologi di Accenture Song, le previsioni annuali - che hanno sfruttato l'intelligenza artificiale per la creazione delle immagini del rapporto – individuano le seguenti tendenze per il 2023.

 

  1. Siamo in una crisi permanente, ma ci adatteremo - Il mondo sta passando da una catastrofe globale all'altra. Ma, come l'umanità fa da millenni, le persone si adattano all'instabilità, oscillando tra quattro possibili risposte: lotta, fuga, concentrazione e immobilità, scelte che influenzeranno gli acquisti e il modo in cui considerano i brand e i loro dipendenti - e le aziende devono essere pronte.

 

  1. Il futuro della fidelizzazione - In un mondo instabile, le persone cercano “luoghi”/gruppi, a cui sentono di appartenere. Di conseguenza, i brand moderni saranno costruiti prima di tutto come comunità, ridisegnando la fedeltà e il coinvolgimento con il marchio. Le nuove tecnologie abilitano alcuni tra i principali filoni rilevati:
  • Comunità di appartenenza: su piattaforme come Reddit, Discord e Twitch. 
  • Token-gating: accesso esclusivo riservato ai "soli possessori di token".
  • Oggetti da collezione: arte digitale, autografi, carte collezionabili e altro.

 

  1. L'importanza dei benefici intangibili del lavoro - Mentre continua il dibattito sul ritorno in ufficio, una cosa è chiara: per molti non è ancora un successo. Tutti hanno sentito la perdita dei benefici intangibili dell'ufficio, come gli incontri casuali con i colleghi e la possibilità di guidare in maniera costante e ravvicinata di giovani talenti. Ora le conseguenze di questa perdita diventano chiare. Senza il coinvolgimento personale, le aziende rischiano di perdere mentorship, innovazione, cultura e capacità di inclusione. È ora che i leader ricomincino a pensare a un piano che offra benefici a dipendenti e aziende.

 

  1. L'intelligenza artificiale diventa il copilota della creatività - L'intelligenza artificiale è ora nelle mani delle persone quotidianamente ed è un nuovo strumento del processo creativo per tutti. Ormai le reti neurali sono disponibili per creare linguaggi, immagini e musica con pochissimo sforzo e senza il bisogno di competenze tecniche.  Anche gli sviluppi nell'ambito dell'IA stanno arrivando sul mercato a una velocità sorprendente. In scala, si tratta di una svolta incredibile per la creatività. Le aziende devono considerare come distinguersi nel marasma di contenuti generati dall'IA e come utilizzare l'IA per migliorare la velocità e l'originalità dell'innovazione.

 

  1. I portafogli digitali potrebbero porre fine alla crisi dell'identità digitale - L'uso - e l'abuso - dei dati personali è da tempo in attesa di trasformazione. La trasparenza e la fiducia nelle esperienze dei brand online stanno di pari passo rapidamente diminuendo. Ma il controllo dei propri dati potrebbe presto tornare agli utenti. I portafogli digitali contenenti token (che rappresentano metodi di pagamento, documenti d'identità, carte fedeltà e altro ancora) consentiranno alle persone di decidere quanti dati condividere con aziende e perfino di venderli a queste ultime. Questa è un’ottima notizia per i brand: i dati che le persone forniranno direttamente saranno ancora più preziosi delle informazioni di terze parti, che non saranno più raccolte in un mondo senza cookie.

 

"Questi cambiamenti profondi nei comportamenti umani modificheranno gli equilibri con i brand, definendo nuovi rapporti di forza", ha dichiarato Alessandro Diana, Managing Director di Accenture Song per Italia, Europa Centro Orientale e Grecia. "Nei diversi ruoli di leader d’azienda, lavoratori, clienti, consumatori e creatori, le persone cercano modi per riprendere il controllo sulla loro vita, avviando un percorso verso un nuovo concetto di progresso tecnologico - e non solo - incentrato sull’esperienza umana”.