UPDATE:
SIAV presenta Siav Healthcare, la business unit dedicata alla sanità digitaleChi vuole essere il tifoso più cool? Heineken celebra la partnership con UEFA EURO 2020 con un concorso dedicato e una campagna TV a supportoPrima campagna per Honda Motor Europe Italia insieme ad UM con al centro Jazz HEV (Hybrid Electric Vehicle) e Honda E. Firma OliverUnieuro e BCube agganciano i social con due personaggi: il social media manager del brand e il suo gatto. In pochi giorni +85mile interazioni per il lancio di un prodottoTorino si aggiudica le Nitto ATP Finals e sceglie il Gruppo Gattinoni come Official Tour Operator. Franco Gattinoni: "Dal “match” fra eccellenze sportive e del territorio il rilancio del turismo"BIT 2021: venerdì 14 maggio il DigiTalk "Meeting oltre il Covid: soluzioni per sedi ed eventi sicuri" organizzato da MPI Italia Chapter e Federcongressi&eventiBirrificio Angelo Poretti mette al centro socialità e condivisione nel nuovo spot TV firmato Dude con protagonista la 4 Luppoli LagerNetcomm Forum 2021: 6.900 professionisti (+25%) per la due giorni dedicata ai dati e ai trend del commercio digitale e dell’economia del PaeseCaffeina punta sulla Creatività investendo in metodi e persone. Entrano in agenzia un Deputy Executive Creative Director e un Ass. Creative DirectorMondadori: nel primo trimestre 2021 ricavi a 144,8 mln ( +7%), perdite dimezzate. Ricavi pubblicitari a +3,2%, trainati dai brand digitali (+18,2%). Dal web il 66% dell'adv. Per fine anno prevista una crescita low single-digit del business
Foreign Office

Nasce l'hub di agenzie indipendenti '& The Network', con il Ceo Per Pedersen e il Chairman Andrea Stillacci di Herezie

Ad oggi sono 16 le agenzie partner fondatrici della società, nata su iniziativa dell'ex Global Chief Creative Officer di Grey e del Ceo e Founder di Herezie (nella foto), e 400 i creativi di 35 nazionalità che fanno parte del network. La company offre diversi servizi come comunicazione integrata, entertainment, marketing sostenibile, experience e graphic design, digitale e tecnologia. Il modello di business alternativo adottato si basa sulla collaborazione transfrontaliera e sulla condivisione dei profitti.
Ped Pederson
Un hub delle maggiori e più premiate agenzie indipendenti a livello mondiale. E'  & The Network, nato su iniziativa di Per Pedersen (nella foto a sinistra), fino a quest’estate Global Chief Creative Officer di Grey ed ora nuovo Ceo della company, e di Andrea Stillacci (foto in alto), Ceo e Founder Herezie, che ne sarà Chairman.

Ad oggi sono 16 le  agenzie  partner fondatrici, presenti in oltre 20 mercati, e 400 i creativi di 35 nazionalità che fanno parte del network.

Tra le sigle ci sono Herezie di Parigi, SMALL (di Luca Pannese e Luca Lorenzini) e The Sway Effect a New York; Founders di Miami, Città del Messico, Buenos Aires e Kingston; Libre a Panama City, Amsterdam e Berlino; Rehab e Free Turn  a Londra; Worth Your While a Copenhagen; White Rabbit a Budapest; Ostrich Co a Toronto; Mr+Positive a Tokyo e Seoul. Numerosi anche gli shop creativi aderenti come  Marvin a Los Angeles, _2045 a Barcellona, Shelly Beach Motorcycle Club a Sydney e Farm a Stoccolma e Helsinki.

& The Network offre diversi servizi come comunicazione integrata, entertainment, marketing sostenibile, experience e graphic design, digitale e tecnologia. Per tutti i dettagli guarda il video.

Oltre a Pedersen e  Stillacci fanno parte del Board of Directors della company, a Copenaghen, Stephanie Vander Werf, co Founder di Libre; Tanya De Poli, co-Founder & COO di Founders; Carles Puig, co-Founder, CEO, CCO di _2045 e Peter Grasse, Founder & Producer di Mr+Positive di Tokyo .

"& The Network – spiega in una nota Pedersen - non è un’associazione, ma una  società che permetterà a ogni agenzia che ne fa parte e che ne detiene quote paritetiche alle altre, di raggiungere aree del mondo fino ad ora fuori dal suo perimetro e di lavorare con grandi talenti  con il massimo livello di connessione e reattività. Le nostre agenzie americane hanno già ricevuto il primo brief per un film da lanciare al Super Bowl per un importante brand high tech ".

Infine, il modello di business alternativo adottato del network si basa sulla collaborazione transfrontaliera e sulla condivisione dei profitti. 

"Non siamo proprietà del denaro, ma delle agenzie - prosegue Pedersen -. Questo significa che le agenzie rimangono veramente indipendenti e concentrate  sulla creatività. Non abbiamo quartier generali fantasiosi, executives con 'stipendi  da gatti grassi' e orde di controllori. Invece siamo tutti ossessionati dalle grandi idee".