Csr

Chateau d'Ax e Radio Italia insieme per regalare una scuola di cucina ai bambini di Alice For Children

L'azienda ha deciso di realizzare una vera e propria 'Accademia di cucina italiana' a Nairobi, impegnando in una gara di solidarietà tutta la sua rete di negozi. Anche Radio Italia, da sempre partner di Alice for Children, ha sposato l’innovativo progetto attraverso un importante sostegno editoriale e pubblicitario dell’iniziativa di Chateau d’Ax e allo stesso modo ha abbracciato l’altra iniziativa solidale organizzata da Alice for Children per finanziare la scuola di cucina: un’asta benefica online su CharityStars.com dal 5 dicembre.
Quest’anno Chateau d’Ax ha deciso di vestire i panni di Babbo Natale, destinando una percentuale delle vendite del mese di dicembre alla costruzione di una scuola di cucina italiana per i bambini di Alice for Children, in Kenya. L’iniziativa ha ricevuto il supporto di Radio Italia, già sostenitrice della Onlus che opera quotidianamente nelle periferie di Nairobi.   

Chateau d’Ax ha infatti deciso di realizzare insieme ad Alice for Children una vera e propria 'Accademia di cucina italiana' a Nairobi, impegnando in una gara di solidarietà tutta la sua rete di negozi: chiunque acquisterà un prodotto Chateau d’Ax dal 1 al 31 dicembre beneficerà non solo di grandi sconti e promozioni, ma contribuirà allo stesso tempo al futuro dei bambini di Alice for Children.

La scuola, denominata Italian Food Academy, rappresenta una via innovativa per aiutare i bambini di cui si occupa Alice for Children, cresciuti senza punti di riferimento e senza valide prospettive per il futuro: "Chateau d'Ax è un'azienda che vuole essere sempre partecipe e protagonista anche in attività a scopo benefico e     quando ci hanno proposto questo progetto ci siamo subito attivati per esserne partecipi con un sostegno importante -  afferma Fabio Corsini, General Manager di Chateau d’Ax   - e fare la parte di Babbo Natale in un progetto innovativo come questo è entusiasmante. Si collega perfettamente al nostro modo di lavorare: puntiamo alla qualità, dando valore ad ogni piccolo dettaglio. È giusto aiutare i bambini di un’Africa disperata, ma anche più giusto trovare loro un lavoro sicuro nel loro paese. Quando abbiamo compreso l’impegno di Alice for Children sul campo, abbiamo deciso che volevamo fare la nostra parte: è un modo diverso di fare beneficienza. Il nostro contributo finanzia la costruzione di Italian Food Academy e ne sosterrà lo sviluppo per i primi 3 anni, periodo che servirà per vedere i primi ragazzi impegnati nelle cucine Keniote. In una parola, un sostegno che vogliamo vedere crescere".

Il programma di cucina italiana ideato dallo staff di Alice for Children prevede infatti un percorso articolato su tre anni e mezzo di insegnamento: due anni vedranno i ragazzi impegnati nello studio dei principi base della cucina e della conservazione dei cibi; il terzo anno, di completamento, vedrà gli studenti focalizzarsi sui principi della cucina italiana e dei suoi ingredienti; infine, un corso di specializzazione di sei mesi sulle eccellenze gastronomiche italiane, in una struttura costruita ad hoc nel villaggio di Alice for Children ad Utawalla, Nairobi.

Anche Radio Italia, da sempre partner di Alice for Children, ha sposato l’innovativo progetto attraverso un importante sostegno editoriale e pubblicitario dell’iniziativa di Chateau d’Ax e allo stesso modo ha abbracciato l’altra iniziativa solidale organizzata da Alice for Children per finanziare la scuola di cucina: un’asta benefica online su CharityStars.com dal  5 dicembre.  

"Siamo felici di sostenere l’operazione di Chateau d’Ax     ha detto Mario Volanti, Editore e Presidente di Radio Italia -  e parallelamente di fare da cassa di risonanza all’asta benefica organizzata da Alice for Children per la quale abbiamo chiesto il contributo a nostri amici artisti come Laura Pausini, Tiziano Ferro, Cesare Cremonini, Biagio Antonacci, Emma, Alex Britti, Nina Zilli, Moda’ e Giusy Ferreri che hanno donato un loro oggetto. Non è mancato inoltre il sostegno di Aldo Giovanni e Giacomo e del cast di Rapunzel -  Il Musical, oltre che dei nostri partner sportivi Roma, Milan, Inter e del grande tennista Novak Djokovic". 
 
"Ringrazio Chateau d’Ax, i titolari, l’amico Fabio Corsini e tutta Radio Italia per averci offerto la possibilità di mettere in atto un progetto che avevamo in mente da tempo -   sottolinea Diego Masi, Chairman della onlus milanese   - Crescere questi bambini, accompagnarli nei loro studi e non riuscire a trovar loro uno sbocco lavorativo era un incubo per la nostra associazione. Grazie alla scuola di cucina, siamo felici di aver trovato una via d’uscita praticabile: la cucina italiana in Kenya è molto apprezzata, i nostri ragazzi potranno facilmente trovare un lavoro come cuochi e operatori di sala presso i tanti ristoranti italiani in Kenya, presso i resort sulla costa e i lodges nelle riserve per i safari".

SP