Csr

Comieco si unisce alle aziende per incentivare la raccolta differenziata

Barilla, F.I.L.A., Scaldasole, Skipper, Sterilgarda, Perfetti e Tetra Pak sono state le aziende che per prime hanno aderito alla campagna testimonial promossa dal Consorzio e ideata da Hi! per incentivare la raccolta e il riciclo di carta, cartone e cartoncino.

Alcune grandi aziende del largo consumo si sono impegnate a sostenere un'azione che i cittadini ritengono essere tra le più importanti: la raccolta differenziata viene infatti reputata decisiva per la tutela dell'ambiente dal 94% degli italiani.

È questo il risultato del sondaggio commissionato da Comieco (Consorzio per il Recupero ed il Riciclo di Imballaggi a base Cellulosica) all'istituto Ipsos, come 'cartina di tornasole' per misurare il senso civico di imprese, persone e istituzioni.

Barilla, F.I.L.A., Scaldasole, Skipper, Sterilgarda, Perfetti e Tetra Pak sono state le aziende che per prime hanno aderito alla campagna testimonial promossa da Comieco e ideata da Hi! per incentivare la raccolta e il riciclo di carta, cartone e cartoncino.

Si tratta di una campagna aperta a tutte le aziende che, aderendo a questa iniziativa, rivelano pienamente la propria sensibilità ambientale: i consumatori di tutta Italia possono vedere le confezioni di prodotti molto conosciuti farsi portavoce di sostenibilità, responsabilità e trasparenza, invitando ad essere riciclate per tornare a nuova vita.

In questo modo il packaging riceve ancora più dignità ed importanza: non più solamente biglietto da visita del prodotto, ma anche strumento di crescita sociale che interessa infinite tipologie di imballaggi in materiale cellulosico. Il coinvolgimento di marche anche concorrenti tra loro è stato una sfida e una novità importante nel mondo della comunicazione proprio perché coinvolge aziende private di primaria importanza divise dalle quote di mercato ma unite da un impegno comune di responsabilità sociale.

Come hanno percepito i consumatori questa novità? L'indagine compiuta da Ipsos ha evidenziato come la condivisione della buona pratica della raccolta differenziata tra cittadini ed aziende faccia sentire i primi come parte di un sistema che, una volta tanto, funziona. Si tratta della traduzione concreta del Mutual Social Responsibility teorizzato da Edelman attraverso il Goodpurpose, servizio creato per valorizzare le opportunità creative, socialmente responsabili e che possono emergere quando le marche e i consumatori uniscono le forze nell'ambito di una piattaforma sociale o di una causa significativa.