Mercato

La Fondazione Fiera Milano celebra i cinque anni con un volume che ne ripercorre le tappe

"Oggi – ha esordito Luigi Roth, presidente di Fondazione Fiera Milano – parliamo dei cinque anni trascorsi ma anche del futuro della Fondazione, con la quale miriamo al raggiungimento di due obiettivi principali: la valorizzazione dello scambio fieristico e della cultura di settore, oltre allo sviluppo delle imprese e del territorio".

Luigi Roth (nella foto), presidente di Fondazione Fiera Milano, e Rodrigo Rodriquez, vicepresidente vicario, hanno presentato oggi, 23 gennaio, presso la Palazzina degli Orafi in via Largo Domodossola 1 a Milano, il volume '2001/2005. Cinque anni di Fondazione Fiera Milano', un consuntivo che propone, in oltre cento pagine, le tappe e i risultati raggiunti dalla Fondazione. "Oggi – ha esordito Luigi Roth – parliamo dei cinque anni trascorsi ma anche del futuro della Fondazione, con la quale miriamo al raggiungimento di due obiettivi principali: la valorizzazione dello scambio fieristico e della cultura di settore, oltre allo sviluppo delle imprese e del territorio".

Il volume, dopo una breve storia, illustra le tappe della trasformazione, sia dell'immagine istituzionale che dello stile di comunicazione, seguite dagli eventi, come le inaugurazioni, gli incontri sul territorio, le firme di accordi, le mostre e i concorsi; ci sono poi le sezioni 'Pubblicazioni', con le quali la Fondazione ha cercato di parlare a tutti con linguaggi eterogenei, le presentazioni del progetto di trasformazione, effettuate sia in Italia che all'estero, e l'area 'Relazioni media', che riporta gli incontri avvenuti con i mezzi d'informazione. Chiudono il volume i 'Progetti speciali': il recupero dell'Archivio Storico, con documenti immagini, pubblicazioni, filmati e oggetti che costituiscono la memoria storica di Fiera Milano, e l'Accademia di Management Fieristico realizzata in collaborazione con l'Università Bocconi.

Il gruppo, che, come noto, ha ricevuto nel 2001 l'incarico di trasformare il sistema fieristico milanese, ha avviato lo spostamento della sede della Fiera di Milano fuori dal centro della città, dando vita in trenta mesi al Nuovo Polo di Fiera Milano nell'area di Rho-Pero, inaugurato il 31 marzo 2005. "L'asse centrale dei nostri sforzi è stata la comunicazione – ha concluso Roth -, grazie alla quale abbiamo promosso la nostra identità culturale e informato i soggetti coinvolti". Nel 2001 sono infatti nati i 'Quaderni di Fondazione Fiera Milano' (di cui l'ultimo è pronto per la diffusione), affiancati da un ciclo di convegni e dalla newsletter periodica 'PeRhò', dedicata ai cittadini di Pero e Rho.