Media

Boom di ascolti su Sky e TV8 per la Finale di UEFA Europa Conference League ROMA-FEYENOORD con 4,5 mln di spettatori medi e il 22,1% di share

La finale del match di calcio ha registrato il record stagionale rendendo il canale in chiaro su cui è stato trasmesso il più seguito della serata in tv con oltre oltre 9 milioni di viewers unici. La partita ha generato un totale di 2,9 milioni di interazioni sui social posizionandosi come primo contenuto della giornata e primo di tutta la stagione. È Instagram a generare più interazioni (1,8 milioni pari al 62%), seguito da Twitter (28%) e Facebook (11%).

Boom di ascolti su Sky e TV8 per la Finale di UEFA Europa Conference League Roma-Feyenoord, che ieri sera ha raccolto un’audience media complessiva di 4 milioni 503 mila spettatori medi, con il 22,1% di share (oltre 9 milioni di spettatori unici).

In particolare,  1 milione 199 mila spettatori medi (con il 5,9% di share) hanno seguito il match su Sky (live dalle 21 su Sky Sport Uno, Sky Sport Football, Sky Sport 251 e Sky Sport 4K), facendo registrare il miglior risultato stagionale per un match di calcio su Sky, se si considerano anche Serie A, UEFA Champions League e UEFA Europa League.

Alla stessa ora, sono stati 3 milioni 304 mila gli spettatori medi (con il 16,2% di share) che hanno visto la partita su TV8, che grazie a questi numeri è stato il canale più visto della serata in tv.

Da segnalare anche gli ottimi ascolti degli studi pre e post match su Sky e TV8, live da Tirana. Il viewers partita, dalle 20, è stato seguito da 1 milione 24 mila spettatori medi (306 mila su Sky e 718 mila su TV8), mentre il post gara, trainato dalla vittoria della Roma, fino a mezzanotte ha raccolto 2 milioni 340 mila spettatori medi (685 mila su Sky e 1 milione 655 mila su TV8).

La Finale tra Roma e Feyenoord ha generato un totale di 2,9 milioni di interazioni sui social posizionandosi come primo contenuto della giornata e primo di tutta la stagione di UEFA Europa League e UEFA Europa Conference League. È Instagram a generare più interazioni (1,8 milioni pari al 62%), seguito da Twitter (28%) e Facebook (11%).