Media

Nasce Il Libero Professionista Reloaded, la prima rivista digitale di informazione e cultura che parla ai professionisti attraverso la voce dei professionisti

Il nuovo mensile diretto da Giovanni Francavilla è stato presentato alla stampa e agli stakeholders lo scorso 24 maggio a Milano, alla presenza del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. «Già da qualche anno cullavamo l’idea di una rivista che raccontasse le dinamiche del mondo professionale, ma anche l’essenza del lavoro intellettuale che permea ogni angolo della nostra economia e della nostra società, cogliendo i profondi cambiamenti in atto nelle libere professioni», ha commentato il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella (in foto). «Oggi quell’idea si è concretizzata in un innovativo format digitale, per dare voce e inquadrare fatti, notizie ed eventi sotto la lente della loro competenza e professionalità».

Nasce Il Libero Professionista Reloaded. La prima rivista digitale di informazione e di cultura che parla ai professionisti attraverso la voce dei professionisti è stata presentata alla stampa e agli stakeholders lo scorso 24 maggio, a Milano, alla presenza del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e del Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, Riccardo Sorrentino.

Edita da Lp Comunicazione, società che fa capo a Confprofessioni, la nuova iniziativa editoriale, punta a promuovere la conoscenza e la cultura professionale nella società, attraverso il contributo diretto di liberi professionisti, opinion leader e trend setter sui temi del lavoro e dell’economia, del diritto e della giustizia, della sanità e della salute, dell’ambiente, del territorio e del patrimonio culturale italiano.

Il libero Professionista Reloaded, che avrà una cadenza mensile, si rivolge al target del mondo professionale e del lavoro autonomo: una platea complessiva di circa 1,5 milioni di professionisti (dottori commercialisti, consulenti del lavoro, revisori legali, avvocati, notai, ingegneri, architetti, dottori agronomi, geologi, tecnici, medici di medicina generale, dentisti, veterinari, psicologi, pediatri, archeologi, restauratori), facendo leva sul sistema di Confprofessioni e sulla piattaforma digitale BeProf, l’App dedicata ai liberi professionisti, scaricabile gratuitamente dallo store Google o Apple e accessibile da smartphone, tablet o pc,  che raggiunge circa 250 mila liberi professionisti: un target eterogeneo, profilato per genere, età, area geografica e attività professionale, altamente qualificato con livelli di istruzione universitaria e post-universitaria e un profilo reddituale medio – alto. 

«Già da qualche anno cullavamo l’idea di una rivista che raccontasse le dinamiche del mondo professionale, ma anche l’essenza del lavoro intellettuale che permea ogni angolo della nostra economia e della nostra società, cogliendo i profondi cambiamenti in atto nelle libere professioni», ha commentato il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella (in foto). «Oggi quell’idea si è concretizzata ne il Libero Professionista Reloaded, un innovativo format digitale, per dare voce ai professionisti e inquadrare fatti, notizie ed eventi sotto la lente della loro competenza e professionalità».

La direzione della rivista è affidata a Giovanni Francavilla, giornalista di lungo corso e attualmente direttore Media e Comunicazione di Confprofessioni. «L’idea di lanciare una nuova testata giornalistica in un panorama editoriale piuttosto affollato e caotico è una bella sfida, che richiede coraggio e un pizzico di incoscienza, ma a noi piace andare controcorrente», ha affermato Francavilla. «Il libero Professionista Reloaded è stato ideato e progettato per colmare un vuoto informativo nel panorama dell’editoria, perché mai come in questo periodo avvertiamo il bisogno di un’informazione corretta e autorevole che sappia affrontare con obiettività le problematiche e i cambiamenti che investono il mondo delle professioni, della nostra società e della nostra economia».

Grazie anche al prezioso contributo di autorevoli e qualificati professionisti, editorialisti e opinion leader, il Libero Professionista Reloaded spazia tra attualità politica, sociale, economica e culturale declinate nell’ottica della libera professione, attraverso una chiave di lettura originale, autorevole e indipendente dei meccanismi che governano l’evoluzione del sapere e delle attività intellettuali in Italia e nei mercati internazionali. 

La rivista prevede l’uscita di 10 numeri l’anno, con una foliazione media di 100 pagine interne e viene diffusa gratuitamente attraverso la piattaforma BeProf e promossa anche sul sito e i canali informativi di Confprofessioni.