UPDATE:
Carglass in TV e digital con gli spot sulla riparazione del parabrezza. Firma la creatività Belron in collaborazione con ServiceplanNitiative rilascia il terzo report dell’osservatorio “stand out in culture” sui grandi temi culturali della nostra società. Il tema è l’evoluzione del concetto di saluteSIAV presenta Siav Healthcare, la business unit dedicata alla sanità digitaleChi vuole essere il tifoso più cool? Heineken celebra la partnership con UEFA EURO 2020 con un concorso dedicato e una campagna TV a supportoPrima campagna per Honda Motor Europe Italia insieme ad UM con al centro Jazz HEV (Hybrid Electric Vehicle) e Honda E. Firma OliverUnieuro e BCube agganciano i social con due personaggi: il social media manager del brand e il suo gatto. In pochi giorni +85mile interazioni per il lancio di un prodottoTorino si aggiudica le Nitto ATP Finals e sceglie il Gruppo Gattinoni come Official Tour Operator. Franco Gattinoni: "Dal “match” fra eccellenze sportive e del territorio il rilancio del turismo"BIT 2021: venerdì 14 maggio il DigiTalk "Meeting oltre il Covid: soluzioni per sedi ed eventi sicuri" organizzato da MPI Italia Chapter e Federcongressi&eventiBirrificio Angelo Poretti mette al centro socialità e condivisione nel nuovo spot TV firmato Dude con protagonista la 4 Luppoli LagerNetcomm Forum 2021: 6.900 professionisti (+25%) per la due giorni dedicata ai dati e ai trend del commercio digitale. Gli e-shopper sempre più digital e meno fedeli alle insegne
Case history ed Eventi

Copyleft festival 2008: Arezzo capitale della cultura libera

Dall'11 al 14 settembre proiezioni, spettacoli, tavole rotonde con Kai Zen, Philippe Agrain, Giancarlo De Cataldo, Antonella Beccarla, Daniele Caluri e altri ospiti. Organizza l'Associazione InProspettiva.

kaizen.JPGQuattro giorni di dibattiti, incontri, musica e spettacoli per parlare di Copyleft e licenze Creative Commons. Il Copyleft Festival 2008, che si terrà dall’11 al 14 settembre Arezzo, sarà la capitale della libera circolazione di idee e del sapere.

La rassegna, organizzata dall’Associazione InProspettiva si svolgerà nelle piazze centrali di Arezzo e vedrà decine di ospiti interagire con il pubblico come il collettivo di scrittori Kai Zen (nell'immagine in alto, un particolare della copertina del loro libro La strategia dell'Ariete, pubblicato nel 2007 da Mondadori) già da tempo impegnato nella diffusione della cultura copyleft, il matematico e informatico Philippe Agrain che parteciperà ad una tavola rotonda sui beni comuni - acqua, farmaci, opere dell’ingegno - o l’esperto di nuovi media Gabriele Lunati che affronterà le tematiche copyleft e le licenze creative commons applicate alla musica. Nella giornata di domenica 14 settembre avrà luogo anche il barcamp dedicato a new media e citizen journalism.

Ampio spazio al dibattito con diverse tavole rotonde dedicate a musica, pubblica amministrazione, prestito bibliotecario, beni comuni, professioni in copyleft. Ogni giorno drante il festival anche un momento di dibattito con lo spazio Copyleft off a cui partecipano autori e scrittori che non usano la filosofia copyleft, ma accettano il confronto come Giancarlo De Cataldo che presenterà Nelle Mani Giuste (ed. Einaudi).

Ogni giorno in programma anche presentazioni editoriali (tra gli ospiti Antonella Beccarla, Edizioni Beccogiallo, Salvo Vitale), musica con i dj set di Elettrowave e Homework e spettacoli serali tra cui Georgofili, una via una strage di e con Saverio Tommasi, L’origine del male di e con C. Biasco. Non mancheranno le proiezioni di film come Zero-Inchiesta sull’11 Settembre e cortometraggi come quelli presentati dai produttori indipendenti Licaoni e quelli in gara per il concorso 'Corti in Creative Commons'.
 
La filosofia di copyleft, che sta trovando sempre più campo e adesioni anche in Italia, non nega il diritto d'autore, ma consente che dell'opera di ingegno (testo, software, musica eccetera) si possa fare libero uso, purché non a fini di lucro e citandone l'autore. In questo quadro le opere dell’ingegno si considera non solo come produzioni dell’ingegno, ma 'motori' a loro volta di nuove idee e concetti, in un’ottica generale di libera diffusione della cultura. I vantaggi principali del copyleft sono infatti la gratuità e la più rapida circolazione della conoscenza, che a sua volta garantisce anche visibilità e successo agli autori.

Su www.copyleftfestival.net presto il programma completo.