Partner

NC Awards 2024. Giusy Violante (Sky Media) è Media Person of the Year. "Impegnati nella valorizzazione del nostro ecosistema di mezzi e contenuti che la tecnologia permette di integrare. Grande attenzione alle community e all'innovazione digitale"

La managing director spiega ad ADVexpress i punti di forza della concessionaria come l'approccio orientato a premiumness, consulenzialità, personalizzazione dell'offerta pubblicitaria e contenuti di qualità e una strategia che valorizza non solo la TV, sia pay sia free-to-air, ma anche il video-on-demand, il digital, l’out-of-home e l’audio advertising.

Agli NC Awards 2024 il prestigioso Premio dell'Editore Media person of the Year è stato assegnato a Giusy Violante, Managing Director Sky Media. 

Come indica la MOTIVAZIONE del premio, con la sua leadership, Violante ha portato Sky Media ad una performance eccezionale: nel 2023 la raccolta TV della concessionaria ha avuto un tasso di crescita più che raddoppiato rispetto al mercato di riferimento. Un risultato che diventa ancora più significativo se si include anche tutto il mondo digital.

Dopo aver costruito la sua carriera nel mondo del beauty e del luxury, dove ha maturato una lunga esperienza in aziende multinazionali, nel luglio 2022 Violante è entrata in Sky come Managing Director di Sky Media. Con il suo ingresso ha rivoluzionato il mindset della concessionaria di casa Sky con un approccio orientato a premiumness, consulenzialità e
personalizzazione dell'offerta pubblicitaria
, innalzando gli standard e arricchendo le pratiche del settore nel suo insieme.

Dallo scorso marzo, Violante è passata a diretto riporto dell’amministratore delegato Andrea Duilio, a conferma della sempre maggiore centralità di Sky Media nell’azienda. Nel corso dell’anno ha consolidato la sua squadra, portando in Sky due figure professionali di grande esperienza come Marco Ravasi, a cui ha affidato la struttura Sales, e Luca Centurioni, che presidia l’area Marketing. Con questa nuova organizzazione Sky Media ha un product mix sempre più ampio e digitale e una strategia che mira a valorizzare non soltanto la TV, sia pay sia free-to-air, ma anche il video-on-demand, il digital, l’out-of-home e l’audio advertising.

La manager, durante la cerimonia di premiazione, lo scorso 31 maggio al Talent Garden Calabiana a Milano, ha commentato ai microfoni di ADVexpressTV che questo riconoscimento, assegnato dalle giuria di oltre 40 aziende top spender del mercato è un motivo di orgoglio per la concessionaria e rappresenta un premio al lavoro di tutto il team e un'energia per proseguire su questa direttrice. 

La crescita del business della concessionaria è legata a un approccio basato sulla valorizzazione dell'ecosistema di mezzi e touchpoint che la tecnologia consente di integrare, ovvero in primis la tv, lineare, il video on demand, il digitale, i social e il DOOH. Inoltre la valorizzazione del contenuto lungo le linee editoriali dell'entertaiment, dello sport e delle news, che permette di offrire agli investitori un'offerta premium di qualità e prodotti pubblicitari all'altezza del contenuto e delle richieste dei clienti spiega Violante. 

Grazie all'ecosistema integrato di mezzi, la concessionaria, sottolinea la manager,  ha la possibilità di offrire agli investitori un sistema valoriale molto importante basato sulla fiducia, di audience e investitori, e contatti rilevanti con l'85% dell'audience italiana.  Sky Media inoltre crea community di persone fortemente interessate e ingaggiate dai contenuti offerti, con un'elevata interazione con i contenuti (la concessionaria registra  il 50% dell'interazione totale di tutti i broadcaster del mercato). Questo consente di offrire agli investitori un livello di attenzione e partecipazione molto elevato, oltre a un'offerta molto ampia al target grazie a una continua innovazione. La company, ricorda Violante, lancia 280 nuovi titoli all'anno grazie a un importante investimento sul contenuto che porta a un'audience molto qualificata.   Grande attenzione, inoltre, ai dati, offrendo risposte quantitative e misurabili al mercato. 

Quest'anno Sky Media ha rinnovato la squadra di top manager inserendo figure professionali di alto profilo, rafforzando le competenze legate alla premiumness, ai dati e alla tecnologia, per surfare il cambiamento della fruizione del contenuto sui mezzi, sempre più multimediale, dinamica e interattiva.  La concessionaria, spiega Violante, investirà ulteriormente nel video on demand, negli snackable contents, lavorando sulle direttrici del digitale.

Il mercato nel 2024 è tonico, la tv si riprende e consolida confermandosi un mezzo predominante nel sistema dei media e l'offerta della concessionaria seguirà, nel segno dell'innovazione, le nuove modalità dinamiche di guardare i contenuti.