UPDATE:
Tornano le Arena Opera Festival Experience, emozioni esclusive per le aziende. Il progetto, esclusiva di Fondazione Arena, è realizzato in collaborazione con il Gruppo Noahlity“Portiamo la Street Art nello spazio”: Star Bottle lancia un museo virtuale nel Deep SpaceSigep World approda a Singapore. Al via la prima edizione di Sigep Asia. Presenti oltre 300 Brand del Food&Beverage da 31 PaesiIPG Mediabrands. UEFA EURO 2024. Per Italia - Spagna 12,3 mln di spettatori e share del 57,9%. Di Rocco (UM Italy): “Un pubblico importante incollato alla tv. Un'audience eterogenea e rilevante, una grande opportunità per aziende e brand"Chi “Al Chiaro di Luna”: l’esclusivo summer party di “Chi” illumina quest’anno il Palace Hotel di Milano Marittima che firma l’allestimento insieme all’agenzia Left&RightRadio Norba Cornetto Battiti Live: per il quarto anno consecutivo Cornetto Algida è al fianco del festival musicale più atteso dell’estateFrancesco Poletti (Publicis Italy/Le Pub): "Cannes Lions 2024 conferma che la creatività che arriva all’audience si distingue per innovazione, impatto ed efficacia"illycaffè presenta “6 minuti per farla innamorare", il cortometraggio che celebra il caffè come gesto d’amorePeroni Nastro Azzurro torna a essere protagonista dell’estate italiana con Stile Capri Wave on Tour. Roadshow a cura di TrampCannes Lions 2024. Con 2 bronzi a Small NY/Indiana per Coordown (Film) e a Michele Mari per Amnesty International (Sustainable Development Goals) il medagliere italiano tocca quota 26 Leoni, 21 dei quali targati LePub Milan
Scenari

Ricerca UM e KINESSO Italy. Ecco i trend e driver di crescita dell’e-commerce: l’online è il canale del futuro per Gen Z e Millennial. La conversione si ottiene attraverso contenuti rilevanti. +9,9% la crescita annua prevista nei ricavi da qui al 2027

Le sigle del gruppo IPG Mediabrands hanno esaminato come i marchi e i rivenditori possano ottimizzare sia la fedeltà a lungo termine che le vendite a breve termine attraverso lo studio proprietario. Il 40-45% dei giovani dichiara di voler utilizzare il canale digitale con maggiore frequenza in futuro. Le generazioni più giovani sono meno disposte a frenare gli acquisti mentre sono più propense a provare nuovi marchi/canali di vendita o ad acquistare di più i prodotti second-hand. Dal report emerge come, per una strategia vincente, bisogna tener conto di un'experience emozionante, continua ed efficiente.

L'e-commerce è la forza dominante nel settore della vendita al dettaglio in Europa, con una crescita annua di ricavi del 9,9% prevista fino al 2027. Un settore maturo in molti mercati europei che continua a svilupparsi sotto questa superficie consolidata.

Consapevoli dell'importanza di un'experience di acquisto online eccellente, le agenzie UM e KINESSO Italy, sigle del gruppo IPG Mediabrands, hanno esaminato come i marchi e i rivenditori possano ottimizzare sia la fedeltà a lungo termine che le vendite a breve termine attraverso una ricerca proprietaria, presentata al Netcomm di Milano, che restituisce una fotografia più accurata dell’evoluzione del settore e-commerce nel nostro Paese.

Alla base della ricerca, l’obiettivo di raccogliere informazioni approfondite e un framework strategico per aiutare i brand e i retailer a posizionare la loro attività di e- commerce tenendo conto del comportamento e delle attitudini reali degli acquirenti nell’ottica di costruire una strategia vincente.

 

Le principali tendenze del settore e-commerce.

Dalla ricerca emerge che direct-to-consumer, social e live shopping sono canali di acquisto online interessanti, soprattutto per le generazioni più giovani. Mentre i negozi offline cresceranno soprattutto grazie agli acquirenti più adulti, l'online è chiaramente il canale del futuro per Gen Z e Millennial – che prediligono Social shopping e live shopping - con il 40-45% del campione che dichiara di volerlo utilizzare con maggiore frequenza in futuro.

A differenza dei Baby Boomers, le generazioni più giovani sono meno disposte a frenare gli acquisti e sono invece più propense a provare nuovi marchi/canali di vendita o ad acquistare di più i prodotti second-hand. Elisabetta Clementi, Chief Strategy & Audience Officer UM Italy, commenta: “Questa ricerca ci consente di tracciare le dinamiche evolutive dell’e-commerce e i trend che caratterizzeranno lo sviluppo del settore nei prossimi anni. Grazie a una comprensione dettagliata delle motivazioni per generazione, categoria e canale di acquisto, siamo in grado di mappare i driver più rilevanti e di identificare un framework strategico per massimizzare le opportunità di brand e retailer”.

 

L’experience nell’e-commerce.

In tutte e tre le categorie analizzate da UM e KINESSO Italy - personal care, fashion ed elettronica di consumo – l’esperienza di acquisto attraverso l’e-commerce risulta in crescita. In particolare, l'elettronica di consumo ha una quota di e-commerce nettamente superiore, con il 40% dei consumatori che ha effettuato l'ultimo acquisto online.

Dalla ricerca emerge che uno shopper su due acquista online sul canale abituale, mentre l’altra metà acquista su un nuovo canale. Questo dato ribadisce l’importanza delle strategie di fidelizzazione da un lato di acquisizione dall’altro. Per guidare la conversione è fondamentale creare engagement attraverso contenuti rilevanti e massimizzare la visibilità sui principali touchpoint media che intervengono nel funnel di acquisto.

Il 55% degli acquirenti online ha segnalato la convenienza come uno dei fattori che spingono a fare acquisti online, ma è senza dubbio importante definire meglio cosa si intenda per convenienza durante il funnel di acquisto. La ricerca ha analizzato tutti i principali fattori che impattano sul percorso di acquisto, distinguendoli in 3 macro categorie: Operational excellence, Experience e Brand.

Screenshot 2024 05 14 at 17.44.17

Se da un lato l’eccellenza operativa costituisce la base in cui ogni fattore deve funzionare alla perfezione, è indubbiamente sulla parte dell’experience e della brand che si evidenziano le maggiori differenze a seconda delle audience e delle categorie. Per questo una conoscenza approfondita dei driver di acquisto è fondamentale per guidare e massimizzare le opportunità delle brand nell’e-commerce.

Luca Nicolai, CEO KINESSO Southern Europe, evidenzia che: “In questo studio abbiamo identificato, tramite analisi avanzate, i fattori alla base dell'esperienza d'acquisto di un e-commerce delineando un quadro utile da applicare per marchi e rivenditori che, da un lato, può essere una guida, dall'altro, consente la flessibilità di creare esperienze in categorie, canali o per pubblici diversi”.

In conclusione, secondo UM e KINESSO Italy, per una strategia di e-commerce vincente e di successo, bisogna tener conto di un'experience emozionante, continua ed efficiente.