Out of Home

Fosbury contro il Coronavirus: dal 15 marzo verrà diffusa una campagna di affissione diretta a diffondere comportamenti responsabili e arginare il contagio

Il progetto nasce grazie alla partnership con VG Guastoni e Clear Channel e verrà diffuso nelle vie e nelle piazze di Milano, Padova, Vicenza e Firenze. Le affissioni hanno un contenuto apertamente provocatorio e diretto, per risvegliare la consapevolezza e la coscienza civile del pubblico e per sviluppare la sensibilità in favore di comportamenti responsabili durante l'emergenza sanitaria.

È un momento difficile per l’Italia ed è necessario il contributo di tutti. Per questo Fosbury ha ideato e realizzato una campagna su misura per il mezzo affissione, diretta a diffondere comportamenti responsabili e arginare il contagio da Coronavirus.

Il progetto nasce grazie alla partnership con alcune delle principali concessionarie outdoor, mezzo che più di altri sta subendo le conseguenze delle severe norme sulla restrizione alla circolazione. Le concessionarie protagoniste sono: VG Guastoni e Clear Channel.

In questa situazione di emergenza una parte della popolazione è costretta a uscire di casa per motivi di lavoro, esigenze di prima necessità o gravi urgenze: evitare le uscite superflue è un modo per tutelare maggiormente anche queste persone. La campagna non si rivolge quindi a chi è costretto ad uscire ma a tutti coloro che sono chiamati dalle autorità, e prima ancora dal buon senso, a stare a casa. In particolare si rivolge ai più giovani, maggiormente refrattari a seguire le regole imposte dalla quarantena, con il loro linguaggio. Sfruttando al massimo le potenzialità del mezzo outdoor, la sua fisicità e il suo impatto territoriale, la campagna ha un contenuto apertamente provocatorio e diretto, per risvegliare la consapevolezza e la coscienza civile del pubblico.

La campagna verrà diffusa attraverso molti formati differenti, su oltre 600 impianti digitali distribuiti nelle vie e nelle piazze di Milano, Padova, Vicenza e Firenze.